TEEM: Foroni non sa nemmeno di cosa sta parlando.

Se il Presidente della Provincia di Lodi Foroni vuol costruirsi nemici immaginari anche sulla TEEM faccia pure, ma ciò rende ancor più evidente la sua difficoltà a governare i processi che interessano il Lodigiano, oltre ad accrescere il distacco dalla realtà e dalle posizioni espresse dai Sindaci.

Le dichiarazione di Foroni, nel giorno in cui è stato presentato il progetto definitivo delle TEEM, hanno qualcosa di stupefacente…Secondo l’esponente leghista, infatti, la sinistra “ha remato contro la TEEM con scopi esclusivamente demagogici, facendo propaganda distruttiva”.

Ma chi gli scrive queste banalità e falsità?

Ricordiamo al Presidente Foroni che è il centrosinistra con la Giunta Felissari che  ha firmato (NON LA SUA) l’accordo di programma per la TEEM, lavorando con i Comuni per le opere compensative e di mitigazione e dichiarando il proprio assenso sulla base di quell’intesa che comprende anche il Metrò sino a Paullo.

Nei giorni scorsi la Federazione del PD ed i Circoli dei Comuni interessati avevano ribadito tale posizione, rilanciando la contestualità di tali opere e l’esigenza di trovare le risorse finanziarie per il Metrò (sino a Paullo e Vimercate), e per completare i lavori della Paullese e delle altre opere previste contestualmente alla TEEM. 

“Non solo la tangenziale, ma occorre lavorare a un sistema di mobilità”, questo ha detto il PD, “anche per portare meno macchine a Milano” e non produrre nuove strozzature del traffico alle porte della città, perché si realizzerà anche la BRE.BE.MI (un’altra autostrada da Brescia).

Le due autostrade, porteranno 150.000 veicoli al giorno.

I concetti del PD su Metrò e Paullese sono stati ribaditi dai Presidenti delle Province di Milano e Monza-Brianza che hanno definito tali opere “fondamentali” (anche se si differenziano sulla ricerca di risorse), così come evidenziato da diversi Sindaci, come quelli di Paullo e Zelo.

Quasi tutti i Sindaci, soprattutto quelli attraversati dalla TEEM, di fronte alla drastica riduzione delle risorse, hanno espresso preoccupazioni sulle opere compensative e di mitigazione che, ricordiamolo, non sono un grazioso “regalo” ai Comuni, ma servono per l’accesso alla tangenziale, servono alla TEEM.

E’ quindi la posizione del Presidente Foroni ad apparire “stonata”, tanto fuori luogo da vantarsi di accordi che lui non ha nemmeno sottoscritto.

I giornali, dopo la presentazione ufficiale del progetto in Regione, infatti, titolano “Lodi contenta, i Presidenti delle Province di Milano e Monza-Brianza meno” e ancora “I Sindaci lodigiani rimangono prudenti”.

Questa, infatti, è una partita tutta aperta e l’entusiasmo localistico e provinciale di Foroni è del tutto isolato e fuori luogo. A questo punto ci viene un dubbio: non è che in questi sessanta giorni utili per le osservazioni, la Provincia di Lodi “svanisce”? Per esempio citiamo le considerazioni del Sindaco di Zelo, di centrodestra: “La preoccupazione c’è, l’opera non è insignificante, era stata chiesta anche la metropolitana fino a Paullo, che però ora sarebbe ritirata. Per noi è fondamentale mantenere attiva la “vecchia Paullese” e chiediamo il mantenimento della viabilità fino a Paullo che però ora ci è stata presentata con un sovrappasso troppo “invasivo”; vorremmo invece un interramento della TEEM perché sarebbe meno impattante”.

E’ d’accordo il Presidente Foroni a sostenere questa pressione perché la TEEM, fra Zelo e  Paullo, passi in trincea (profonda) ?

E’ d’accordo nel riprendere un’iniziativa con le altre Province e la Regione per il Metrò, contenuto nell’accordo di Programma firmato anche dalla Provincia di Lodi?

La Provincia avverte l’esigenza, nella predisposizione dei Piani di governo del territorio e in collaborazione con i Comuni, di cogliere le opportunità rappresentate dalla TEEM evitando nel contempo spreco di territorio agricolo e danni all’ambiente ? Già finita la stagione “ambientalista” del Presidente Foroni ?

Mauro Soldati
Segretario PD Provincia di Lodi

Articolo scritto in Blog Dem, Lodigiano, Mobilità, Territorio e con i tag , , , , , , , , .



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>