Archivi tag: storia

Garibaldi ladro di cavalli

Abbiamo letto che, nell’ultimo Consiglio provinciale, i leghisti nostrani hanno liquidato Garibaldi come un “ladro di cavalli”, dimostrando di gradire una versione fumettistica della storia italiana. Molto probabilmente l’Eroe dei due Mondi non era uno stinco di santo, ma anche dalle cronache recenti apprendiamo che non proprio tutti i nostro uomini pubblici sono stinchi di santo.  A Garibaldi va però almeno riconosciuto il pregio di aver intuito che una Nazione si andava formando attorno a valori comuni e di aver contribuito a darle unità politica e amministrativa. E non è da pensare che fosse uno dei pochi a condividere quell’idea e nemmeno che quell’idea non fosse diffusa anche tra i nostri Lombardoveneti.

Alla spedizione dei Mille ne parteciparono molti e, tra essi, anche otto lecchesi:

-        Baruffaldi Tranquillo, di Alfonso, nato a Barzio il 12 luglio 1839

-        Berthè Ernesto, di Giuseppe, nato a Lecco l’8 luglio 1832

-        Gafuri Eugenio, di Fortunato, nato a Brivio il 21 ottobre 1830

-        Rota Luigi, di Giuseppe, nato a Bosisio il 29 aprile 1838

-        Salterio Lazzaro, di Francesco, nato ad Annone di Brianza l’8 luglio 1824

-        Sirtori Giuseppe, di Giuseppe, nato a Casate Vecchio il 17 aprile 1813

-        Torri Tarelli Carlo, di Carlo, nato a Onno il 26 giugno 1832

-        Torri Tarelli Giuseppe, di Carlo, nato a Onno il 16 giugno 1839

Forse vale la pena di non affidarsi solo ai fumetti.

Ercole Redaelli

Segretario provinciale PD

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , , , , , | Lascia un commento