Archivi del mese: marzo 2012

Convegno su Federalismo e autonomie locali

È stata ampia la partecipazione al Convegno “Federalismo e Autonomie Locali. Un cantiere aperto” promosso dalla Federazione Provinciale del PD venerdì 30 e sabato 31. La proposta coordinata da Gianmario Fragomeli (responsabile Enti Locali del PD) e dal Segretario Ercole Redaelli ha saputo intereccettare buona parte degli amministratori locali della provincia, non solo quelli tesserati al Partito, ma anche le numerose liste civiche che sono vicine al PD e che sono radicate nel territorio.

“Si è trattato di un evento importante che ci ha permesso di riflettere, sulla base dell’esperienza di vari Amministratori provenenti da tutt’Italia” sottolinea il Segretario Redalli “sulle scelte che saremo chiamati a compiere nei prossimi mesi per la miglior organizzazione e gestione dei nostri Enti locali. La competenza degli Amministratori ha realmente dato preziosi contributi e la presenza degli ospiti nazionali presenti al Seminario ha permesso di capire come altri territori stiano gestendo questo momento complesso per gli enti locali”.

Molti gli spunti di riflessione, dall’importanza del ruolo strategico di Regione Lombardia sottolineato dal Consigliere Regionale Carlo Spreafico che ha messo in luce come la Regione oggi non stia coordinando in modo virtuoso gli enti locali supportando un autentico modello di federalismo. Per il Consigliere un esempio da citare è l’assenza di un chiaro progetto circa le Comunità Montane – fondamentali in un territorio come il nostro che è prevalentemente montano – che oggi non vede una prospettiva definita e lungimirante. Spreafico sottolinea l’urgenza di un confronto europeo perché “se vogliamo che gli enti locali siano significativi ed efficienti è fondamentale si avvii un confronto con l’Europa per capire come innestare buone pratiche”.

Senza dubbio la riflessione del Sindaco di Lecco Virginio Brivio è stata apprezzata da tutti anche perché se il futuro è incerto per le istituzioni provinciali, un ruolo centrale per i territori l’avrà sempre più il Comune capoluogo dove sono ospitate strutture di servizio e le istituzioni. Per il Sindaco il patto di stabilità ha reso veramente più complessa la gestione ordinaria dell’amministazione comunale. Inoltre lo Stato sta accollando agli enti locali troppe responsabilità pretendendo che siano i Comuni a finanziare strutture anche di competenza non strettamente locale. A questo si aggiungono nuove tassazioni come la nota IMU che non faciliterà certo i rapporti con la società civile che è già molto tassata. Il Sindaco inoltre ha sottolineato il ruolo dei consigli comunali che non devono fare ordini del giorno su temi nazionali, ma occuparsi del territorio. “E’ fondamentale che ogni ente si focalizzi su ciò che gli compete” ha sottolineato “non abbiamo bisogno di un Governo che stabilisca tutti i criteri per il lavoro quotidiano degli enti locali, ma nemmeno di comuni che siano maggiormente preoccupati a fare ordini del giorno su questioni che iteressano il Paese o il mondo intero”.

Il taglio agli etni locali anche per quanto riguarda il numero di Consiglieri Comunali per il Senatore Antonio Rusconi e l’On. Lucia Codurelli non rappresenta un dato positivo anche perché gli amministratori locali sono oggi una risorsa veramente volontaria che merita di essere valorizzata e non penalizzata.

Per l’On. Codurelli la gente non è contro la burocrazia in generale, ma la vuole trasparente ed efficiente, non è possibile che ancora oggi si disperdano le istanze dei cittadini rimandandoli a funzionari pubblici diversi a seconda degli argomenti. Per l’Onerovole il tema del lavoro è certo oggi uno dei problemi più complessi che vede tutto il PD impegnato in una riflessione e studio accurati, è fondamentale che ci si attivi per innestare nuovi posti di lavoro e non favori figure professionali come gli avvocati e i commercialisti che in questo momento di crisi sono richiesti per consulenze onerose anche a carico della pubblica amministazione.

Il Senatore Rusconi sottolinea che i comuni sono la parte più sana dell’Italia e in questi ultimi hanno li stiamo mettendo in ginocchio. I sindaci ed i presidenti di provincia sono disponibili a fare i lavori locali, ma sono frenati dal patto di stabilita. Per il Senatore occorre sbloccare i fondi legati al patto di stabilità per far partire lavori che i territori necessitano. “Forse è più doveroso parlare di valorizzazione delle risorse delle autonomie locali e non più di Federalismo”.

Il Convegno è stato concluso dall’On. Oriano Giovannelli, Presidente Nazionale del Forum Riforma Pubblica Amministrazione e Innovazione del PD.

L’On. Giovannelli ha sottolineato il lavoro di rilievo che sta svolgendo il Gioverno Monti che si è trovato a gestire una situazione complessa e delicata anche con il supporto del PD. Per Giovannelli è fondamente ricordarsi che prima di lui avevamo Berlusconi che ha contribuito a generale problemi non interessandosi realmente di lavoro, occupazione e se il Paese si trova in questa crisi un merito è certo il suo.

Giovannelli nel suo intervento ha ribatito l’urgenza di introdurre un Sentato Federale, attento alle autonomie, un luogo dove portare le istante locali. Il federalismo va promosso non solo al nord, ma anche al sud e se non darà buoni frutti questo sarà un ulteriore problema per il nostro Paese. L’Onorevole non ha rinunciato a commentare la situazione odierna delle province che merita un approfondimento perché se è indiscusso che abbiano un ruolo, “noi dobbiamo capire di cosa lo Stato ha realmente bisogno e gestire la pubblica amministrazione in base a precise esigenze”.

Per l’Onorevole l’IMU sicuramente sta complicando la situazione degli enti locali e dei cittadini. Tuttavia occorre capire che le autonomie hanno bisogno di risorse e quindi bisognerà capire su quali imposte si vorrà fondarla.

Pubblicato in Blog Dem | Lascia un commento

PD città di Lecco:convenzione scuole paritarie

Si è acceso nei giorni scorso un dibattito politico e pubblico in merito al rinnovo della Convenzione delle scuole materne non statali del Comune, oggetto dell’ultima Commissione Istruzione dove l’Assessore Bonacina ha presentato lo stato delle cose, sottolineando la carenza di fondi per garantire la medesima cifra degli anni precedenti.

Precisiamo che le scuole dell’infanzia statali sono solo 5 scuole rispetto alle 16 scuole dell’infanzia paritarie molte delle quali di natura parrocchiale. La Convenzione è stata promossa con l’obiettivo di valorizzare l’offerta educativa delle strutture e il servizio pubblico che garantiscono; oggi questo tratto resta immutato anche se il rinnovo verrà effettuato con una leggera riduzione.

Il Comune è costretto a ridurre i fondi non per motivi ideologici – come dice la minoranza –, ma semplicemente perché sono stati ridotti i trasferimenti dello Stato e della Regione Lombardia.

Dopo aver assistito, in questi ultimi anni, alla messa in liquidazione dell’istruzione pubblica da parte dell’ax ministro Gelmini ed alla drammatica e sistematica riduzione di risorse agli Enti locali operata da Berlusconi e Tremonti nella passata legislatura, leggere sui giornali dell’indignazione di due consiglieri comunali del Pdl  rappresenta il massimo dell’ipocrisia possibile.

Il Partito Democratico sostiene con piena convinzione il rinnovo triennale della convenzione con l’Associazione delle scuole materne non statali, anche nelle difficoltà economiche in cui versa il nostro Comune, riconoscendo il ruolo sociale che ancora oggi  le scuole stesse svolgono. A tale proposito è stato  proposto una Commissione con la presenza del Presidente dell’Associazione per ribadire l’impegno della Giunta nel confronti delle scuole materne non statali e per illustrare le ragioni di questa scelta costretta per motivi contingenti.

Il PD richiama l’importanza sociale del rispetto dei parametri e degli standard professionali ed educativi che le scuole paritarie devono garantire senza nessuna discriminazione circa la disabilità o le appartenenze etniche o religiose degli alunni e il riconoscimento economico della professionalità dei Docenti.

Per evitare che i tagli non gravino sulle famiglie in difficoltà, il Partito propone di stabilire un’ulteriore fascia di reddito, che con le due più alte possa sopportare il maggior onere dei tagli.

Inoltre per gli alunni provenienti da fuori Comune il PD ritiene doveroso attivare una compartecipazione dei Comuni di provenienza (come avvenuto per la mensa degli alunni delle scuole statali) per evitare di gravare sulle famiglie.

Pubblicato in Blog Dem | Lascia un commento

Congresso GD:Giacomo Gilardi riconfermato segretario

Sono stati numerosi i giovani del Partito Democratico del lecchese che hanno partecipato sabato scorso 10 marzo pomeriggio al Congresso Provinciale dei Giovani Democratici che ha portato a confermare quale Segretario Provinciale GD Giacomo Gilardi, classe 1989 di Bosisio Parini, studente alla Statale di Milano nel corso di Scienze Politiche, impegnato anche nell’Amministrazione comunale del proprio paese come consigliere di minoranza, nonché attivo in numerose associazioni del territorio.

L’incontro ha visto anche la presenza del Segretario Regionale GD Andrea Esposito e importanti esponenti del PD lecchese come il Segretario Provinciale Ercole Redaelli, il Sindaco di Lecco Virginio Brivio, il Senatore Antonio Rusconi, l’On. Lucia Codurelli ed il Consigliere regionale Carlo Spreafico.

“È stata un’occasione molto preziosa per valutare il cammino percorso insieme in tutta la provincia di Lecco” sottolinea Gilardi “e capire come possiamo rappresentare una risorsa, sia per il nostro Partito, sia per il territorio di Lecco. Continueremo trattando con maggiore vigore tutte quelle tematiche che in questi anni ci hanno visto protagonisti, con un’attenzione particolare per il lavoro, la scuola, l’ambiente ed il modo delle energie rinnovabili, i diritti e l’abbattimento di qualsiasi forma di discriminazione, la lotta ad ogni forma di infiltrazione mafiosa e di fenomeni di criminalità organizzata quanto mai presenti nel lecchse. L’obiettivo che ci poniamo è quello di articolare sempre più le aree di interesse della giovanile del Partito ed anche quello di ampliare la partecipazione e il coinvolgimento dei giovani all’interno della nostra organizzazione”. In un momento storico dove i partiti sono in difficoltà, per Gilardi la presenza di giovani non solo può vivacizzare l’attività di partito, ma soprattutto rappresentare un supporto nel trovare risposte nuove alle domande che accompagnano il lavoro politico di un PD che è radicato nel territorio Lecchese grazie a suoi Circoli. Per il Segretario sarà fondamentale essere presenti a Lecco cosi come in tutto il territorio provinciale con la costituzione e la nascita di nuovi circoli di Giovani Democratici. “Fino ad oggi abbiamo svolto un lavoro di indagine anche per capire cosa fanno i giovani di tutto il lecchese” precisa Gilardi “la nostra provincia è talmente diversificata che è nostro doverse essere presenti e riferimento in ogni comune. E’ una sfida che dobbiamo porci”. Ringraziando coloro che lo hanno confermato Segretario, Gilardi resta disponibile per incontri in tutto il territorio. Il lavoro non si ferma. Prosegue, e come dice lui “Avanti tutta!”.

Pubblicato in Blog Dem | Lascia un commento

ROBERTO PIETROBELLI NUOVO SEGRETARIO CITTADINO DEL P.D

Venerdì 9 marzo sera è stata convocata, presso la Sede della Federazione Provinciale del PD di Lecco, l’Assemblea Cittadina del Partito Democratico che ha visto all’ordine del giorno l’elezione del Segretario Cittadino dopo le dimissioni di Mario Tavola che le ha presentate strettamente per motivi professionali che lo vedono impegnato in Italia e all’estero.

Mi è molto dispiaciuto dover presentare le mie dimissioni” ha sottolineato Tavola “ma sono stato costretto perché il mio lavoro mi vede assente da Lecco per diverse volte al mese in trasferte in tutta Italia ed anche all’estero. Sono convinto che il Partito Democratico della Città di Lecco abbia bisogno di una presenza costante e sono certo che il candidato Roberto Pietrobelli, oltre alla sua disponibilità, ha competenze che non possono che qualificare l’azione del PD per supportare il lavoro del Partito in Città e quello dell’Amministrazione che vede una maggioranza significativa di Conglieri del PD”.

L’Assemblea ha votato come Segretario Roberto Pietrobelli che è un volto noto del PD Cittadino, già Consigliere Comunale di Lecco.
Pietrobelli nel suo intervento ha richiamato i principi fondamentali che animano il modo di operare del PD e modellano il sistema di regole del Partito come: “Partecipazione” , “Democrazia”,  “Cittadinanza”.   “Il nostro Partito oggi è la forza determinante che sorregge le sorti del Governo Nazionale e dell’Amministrazione Cittadina” ha sottolinato “è dunque chiamato a produrre un grande sforzo di coesione e di elaborazione, non solo per sostenere il Governo della Città e del Paese, ma di farlo con un apporto qualificato e riconoscibile. Il Sindaco Brivio (PD), sostenuto da una maggioranza in cui il nostro Partito conta 19 consiglieri su 23, sta operando bene. Giudizio condiviso dai più ed anche da coloro che, al nostro interno, non hanno risparmiato critiche al metodo di lavoro adottato dalla Giunta. L’Amministrazione Comunale infatti dopo anni di immobilismo ha fatto ripartire le manutenzioni e le numerose opere pubbliche rimaste ferme, sta ridisegnando una città che finalmente parte dalla difesa e dalla valorizzazione della fascia pedemontana  per proporre uno sviluppo urbanistico rispettoso dell’ambiente e del territorio senza un ulteriore uso indiscriminato del suolo. Lecco, dopo anni di isolamento, sta riacquistando sempre di più leadership nel Territorio. Sono stati approvati importanti progetti per contrastare la crisi in cui versa il Territorio e per garantire un futuro alla Città fatto di lavoro e sviluppo economico investendo nella ricerca e nell’innovazione. Tutto ciò dovendo fare i conti con i drammatici tagli ai trasferimenti statali e regionali ed assumendosi la responsabilità ed il coraggio di fare scelte  in netta controtendenza con la maggioranza delle Amministrazioni Locali”.   Per Pietrobelli un Partito che è al governo della Città e del Paese deve essere ben attrezzato e deve mantenere nel tempo un profilo sempre riconoscibile “solo così riusciamo a dare un prezioso contributo all’Amministrazione cittadina e nel contempo alla crescita culturale del Partito stesso”. Per il Segretario questa capacità  può venire solo da una analisi libera e approfondita della situazione sia a Lecco, sia in Italia, che sappia cogliere gli aspetti di crisi e di arretratezza come quelli potenzialmente evolutivi e da una discussione schietta  senza ambiguità sulle prospettive, dalla scelta anche dolorosa di  una strada e dalla conseguente comune assunzione di responsabilità.   Un richiamo forte è stato fatto alla struttura organizzativa del PD che vede i forum quale strumento fondamentale per l’approfondimento e l’elaborazione  dei contenuti, tali luoghi devono diventare patrimonio di tutti ampliandone la partecipazione.  I rapporti con il Gruppo Consiliare del PD vanno maggioramente animati e in questo senso è stato fatto un buon lavoro dal precedente Segretario Mario Tavola. Inoltre il Segretario ha sottolineato la centralità della rivitalizzazione dei Circoli territoriali perché è indispensabile ricercare in ogni territorio potenzialità inespresse o dimenticate, favorire nuovi contatti relazionandosi  con i  soggetti attivi nei propri quartieri e pensare di organizzare seriamente campagne di partecipazione per nuove adesioni al PD.   “Il nostro Partito è l’unico che dispone di una forza organizzata a livello decentrato” ha concluso Pietrobelli “se utilizziamo bene questa nostra enorme potenzialità potremmo essere l’interfaccia ideale ed il vero motore dei neo costituiti CTPe dare un riconoscibile contributo alla soluzione dei problemi che interessano i nostri concittadini”.

Pubblicato in Idee e politica | Lascia un commento

Festa del Tesseramento 2012 – Sabato 10 e Domenica 11 marzo

La Festa del Tesseramento rappresenta una data molto importante per tutto il Partito Democratico a livello nazionale. La Federazione Provinciale del PD attraverso i numerosi Circoli organizzerà in modo particolare per il weekend di sabato 10 e domenica 11 una serie di iniziative volte a promuovere il tesseramento, sensibilizzando i cittadini sull’impegno politico del Partito a livello nazionale e locale.

“Scorrendo l’elenco delle attività promosse dai Circoli” sottolinea Ercole Redaelli, Segretario Provinciale del PD Lecco “emerge una grande vivacità del nostro Partito e un impegno di spessore di tutti i tesserati e i militanti. Nell’augurare a tutti buona festa, auspico che molti cittadini si iscrivano al nostro Partito che attraverso i Circoli e il Forum è distribuito in tutto il territorio provinciale e con competenza elabora proposte concrete a beneficio della collettività”.

APPUNTAMENTI:

A Lecco si segnala l’aperitivo di domenica 25 marzo dalle 10.30 alle 12.30 presso il Circolo Promessi Sposi di Germanedo.

Il Circolo di Calolziocorte sarà presente con diversi gazebo presso la sede PD di Piazza Vittorio Veneto nelle seguenti date: nel mese di marzo sabato 10, domenica 11, sabato 17, domenica 18 dalle ore 9.30 alle 12; sempre a marzo sabato 24, domenica 31 e sabato 14 aprile dalle ore 10 alle 11.30.

Il Circolo di Valmadrera aprirà la sede di via San Giuseppe 32 domenica 11 marzo dalle ore 9 alle 12.30; a Missaglia verrà inaugurata la sede in Piazza Garavaglia domenica 11 marzo dalle ore 10 alle 12; Montevecchia organizzerà un gazebo domenica 25 marzo così anche Merate in data sabato 10 marzo  dalle 9 alle 12.

Il Circolo di Barzanò aprirà la sede di via Sirtori 32 domenica 11 marzo dalle 9 alle 12; Osnago organizzerà un gazebo in Piazza Vittorio Emanuele domenica 18 marzo dalle 9 alle 13; Monte Marenzo sarà presente con un gazebo presso Casa Corazza di Via Papa Giovanni XXIII domenica 11 marzo dalle 10 alle 13;

Il Circolo di Brivio organizzerà un incontro domenica 11 marzo dalle 9 alle 13 presso la Sala Civica del Palazzo Comunale; Abbadia sarà in Piazza Guzzi con un gazebo sabato 10 marzo dalle 9 alle 13. Colico giovedì 26 marzo alle 21 promuoverà un incontro con i Consiglieri Regionali PD Spreafico e Gaffuri. Il Circolo PD di Bosisio Parini sarà presente con un gazebo in Piazza Parini sabato 10 marzo dalle ore 9 alle 12; il Circolo di Barzago sarà presente domenica 11 marzo nel paese con un gabazo dalle 9 alle 12.

Pubblicato in Idee e politica | Lascia un commento

Donne:Europee non solo nei doveri

In occasione della Festa della Donna 2012, il Coordinamento delle Donne PD della Federazione Provinciale sarà presente sabato 3 marzo mattina dalle ore 9.00 alle ore 13.00 in Piazza del Mercato a Lecco con un gazebo informativo sulle proposte del PD a favore delle donne. Seguirà giovedì 8 marzo sera alle ore 19.30 presso il Circolo Libero Pensiero di Rancio una serata di intrattenimento e riflessione con musiche e poesie. Sarà presente l’On. Lucia Codurelli.

VOGLIAMO ESSERE EUROPEE: NON SOLO NEI DOVERI” è lo slogan che le Donne hanno scelto per la Festa 2012 in quanto è ormai dato certo che il lavoro delle donne aumenta il PIL e promuove l’economia di tutto il Paese ed è ora che l’Italia si adegui a paesi dell’Unione Europea dove famiglia e lavoro non sono in contraddizione.

Gabriella Zaina, Coordinatrice delle Donne PD Lecco sottolinea che il Partito ha presentato importanti proposte affinchè:

-          la Regione Lombardia eroghi le risorse per le politiche di conciliazione, non tramite il sistema di vaucher, che si è dimostrato ancora una volta complesso e poco utile, ma con interventi strutturali su ampia scala;

-          la Provincia di Lecco sia protagonista e rivendichi nei confronti di Regione Lombardia piena autonomia sul tema del lavoro e dell’occupazione, gestendo le risorse all’interno del Polo di Eccellenza del Mercato del Lavoro, in piena sintonia coi Comuni, Imprenditori e Sindacati;

-          il Comune Capoluogo renda operative le esperienze di coordinamento degli orari – tempo per i servizi.

I risultati che vogliamo ottenere perché le donne non siano espulse dal mondo del lavoro, continua la coordinatrice, sono:

-          più servizi di cura, articolati per esigenze e a costi sostenibili (asili nido, case di accoglienza per anziani anche solo diurne, badanti e baby sitter garantite da albi provinciali e comunali, punti gioco, micronidi);

-          avvio, contrattato e monitorato, di esperienze di orari di lavoro non rigidi nelle aziende, con servizi per i genitori che rientrano dai congedi parentali (telelavoro, part-time, permessi e congedi o flessibilità dell’orario);

-          avvio, in accordo coi Comuni, di esperienze di orari non coincidenti per asili nido, scuole materne, scuole di primo grado, aziende, uffici.

È importante per affrontare questi temi e per arrivare a risultati concreti che ad ogni livello nelle istituzioni ci sia una significativa rappresentanza femminile e quindi che vengano previsti meccanismi elettorali idonei a garantire, in ogni ordine di Governo, un’adeguata presenza femminile. Regione Lombardia e Provincia di Lecco, come anche molte Giunte Comunali della Provincia ne sono carenti.

Pubblicato in Idee e politica | Lascia un commento