Codurelli:verso i pendolari comportamenti inaccettabili

Le inaugurazioni,tante, troppe, le feste, le dichiarazioni sono inutili, se alle parole non si fanno seguire i fatti, quanto accaduto nei giorni scorsi  e denunciato dal Comitato pendolari è indegno, inaccettabile”.

E’ lapidario il commento dell’On. Lucia Codurelli dopo l’increscioso sgombero forzato dei pendolari diretti a Sondrio,  che si sono visti costretti a scendere da un treno, con la metà delle carrozze inaccessibili, con l’uso della forza e con l’intervento delle Forze dell’ordine.   Trenord e Regione Lombardia continuano a ignorare la sempre più disastrosa situazione in cui versano treni e strutture ferroviarie, oltre ai ritardi che ormai incessantemente si susseguono sulle tratte ferroviarie più frequentate e che stanno mettendo a dura prova i pendolari che ormai quasi tutti i giorni si trovano a fare i conti con ritardi e soppressioni.

“Risale a due mesi fa l’ultimo aumento di biglietti e abbonamenti giustificato con la necessità di far cassa per mantenere e ammodernare il materiale rotante, ma ad oggi non si intravede minimamente un cambio di rotta – sottolinea – i disagi continuano ad essere assai frequenti, i treni sono sporchi, le carrozze inaccessibili a causa dei guasti al riscaldamento, alla mancanza di luci o alle porte che non funzionano, ritardi e soppressioni sono ormai diventati la norma e la carenza di personale sui treni, specialmente durante le corse serali lascia i viaggiatori in potenziali situazioni di insicurezza.”

Articolo scritto in Blog Dem, Mobilità, Territorio.



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>