Archivi del mese: febbraio 2011

Rusconi:Ma perchè nessuno parla delle Regioni a Statuto speciale?

Finalmente sembra che il Parlamento affronterà nelle prossime settimane il tema del federalismo.

Per gli esponenti della lega Nord sembra un grande traguardo, in realtà molti stanno stanno capendo che ci può essere qualche soldo in più a livello locale se si faranno pagare più tasse alle proprie comunità, la mia storia di amministratore locale avrebbe preferito un più modesto ma molto concreto 5% di gettito Irpef lasciato a i comuni.

Ma c’è un convitato di pietra che nessuno evoca stranamente in questa questione: le cinque Regioni a Statuto speciale, che nel 1946 vennero riconosciute tali per ragioni storico – politiche che sono indubbiamente cambiate sessantacinque anni dopo (il blocco dell’Est al confine del Friuli, la maggioranza tedesca dell’Alto Adige,..)

E anche si continua con questa colossale ipocrisia: si parla di attuare il federalismo e si lascia che cinque Regioni continuino ad avere trasferimenti con parametri doppi rispetto alle altre, indipendentemente che queste risorse siano spese bene o male.

Non ho sentito in questi mesi parlare da parte di esponenti della Lega Nord di riconsiderare la situazione della Sicilia o del Trentino, dove addirittura gli insegnanti hanno un contratto di lavoro superiore a quello nazionale.

Ma questo significherebbe affrontare seriamente il quesito, come i Sindaci del nostro territorio fanno con la quotidianità dei problemi delle loro comunità.

Sen. Antonio Rusconi

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica, Territorio | Lascia un commento

Tagli e privilegi:Lega se (ancora) ci sei batti un colpo

Ebbene sì, inizio a credere che nei palazzi romani sia sempre primavera o forse semplicemente l'inverno duri poco. Così mentre noi piccoli comuni siamo "sotto zero" rispetto alle risorse finanziarie e restiamo in attesa che il tanto annunciato federalismo municipale trovi concretizzazione, leggo dell'approvazione di un emendamento al DL MILLEPROROGHE da parte della maggioranza parlamentare di centrodestra (presentato dal senatore Cutrufo del popolo della libertà) che ha dell'incredibile. Il testo - intitolato "disposizioni in materia di composizione dell'Assemblea capitolina" - prevede il passaggio da da 12 a 15 i membri di Giunta delle città con più di un milione di abitanti. In barba alla riduzione dei costi della politica e al contenimento della spesa pubblica che si chiede a quasi tutto il sistema-Italia, si decide che Roma è e rimane la città eterna anche sotto qualche altro punto di vista (!) Il Sindaco Alemanno certamente ringrazierà e avrà qualche problema in meno nella ricostituzione della nuova Giunta allargata alla destra di Storace e noi? Noi intanto dalla fredda Brianza aspettiamo che una forza come la Lega - rievocando i suoi moti storici - batta un colpo se ne ha ancora la forza..... Cordialmente 

Gian Mario Fragomeli, Sindaco di Cassago B.za

Pubblicato in Idee e politica, Territorio | Taggato , , , | Lascia un commento

Iniziativa 8 stazioni

Il gruppo consiliare regionale del PD e la Federazione Provinciale di Lecco promuovono in otto stazioni della nostra Provincia un’azione di informazione e di vicinanza nei confronti dei “pendolari”,  con l’intenzione di evidenziare le responsabilità politiche dei tagli al trasporto pubblico e degli aumenti tariffari attuati a partire dal 2011 nonché di rendere note le proposte del PD in materia, anche alla luce dell’indagine condotta dal gruppo regionale PD su un campione di 12 delle 28 stazioni della Provincia di Lecco per verificare lo stato di salute del servizio ferroviario.

Il programma degli incontri con i pendolari prevede la visita alle seguenti stazioni secondo questo calendario (nella fascia oraria fra le 7 e le 8):

- lunedì 28 febbraio Lecco

- martedì 1 marzo Calolziocorte/Olginate

- mercoledì 2 marzo Olgiate/Calco/Brivio

- martedì 8 marzo Cernusco/Merate

- mercoledì 9 marzo Molteno

- giovedì 10 marzo Mandello del Lario

- venerdì 11 marzo Colico

- lunedì 14 marzo Varenna.

Sarà presente il consigliere regionale Carlo Spreafico e sono stati coinvolti i Circoli e gli amministratori dei Comuni di riferimento

Pubblicato in Mobilità | Taggato , , , , | Lascia un commento

Lavoro e occupazione in provincia di Lecco

La Federazione provinciale del PD di Lecco ha in programma per le prossime settimane tre interessanti iniziative che riguardano lavoro e occupazione :

26.02.2011 IL COLLEGATO LAVORO

05.03.2011 OLTRE LA CRISI: LA RISORSA DONNA

26.03.2011 SEMINARIO DI APPROFONDIMENTO SU SVILUPPO ECONOMICO E OCCUPAZIONE IN PROVINCIA DI LECCO

Si tratta di tre appuntamenti che affrontano secondo prospettive diverse i medesimi argomenti, quello del lavoro, dell’occupazione e dello sviluppo economico che sono di particolare attualità in questo periodo in cui la crisi sembra ormai in fase di assestamento e le sue conseguenze sull’occupazione sono avvertite in maniera acuta anche nella nostra Provincia.

E’ il momento di elaborare proposte che permettano anche al nostro territorio di imboccare la strada di uno sviluppo che sarà necessariamente diverso da quello a cui abbiamo assistito negli ultimi anni e che dovrà portare ad una ripresa dei livelli occupazionali abituali per la nostra provincia.

Il primo incontro proposto dal forum lavoro del P.D. lecchese sarà coordinato dall’Avv. Alessandra Colombo ed è rivolto soprattutto alle categorie economiche, sociali e professionali.

Il  Secondo appuntamento è organizzato dal Coordinamento Provinciale Donne P.D. in collaborazione con il Gruppo Regionale P.D. e approfondirà l’argomento in un’ottica “femminile”

Il terzo appuntamento è rivolto ai rappresentanti delle categorie economiche della nostra provincia che saranno chiamati a confrontarsi sulla situazione del nostro territorio e a delineare le migliori prospettive per la ripresa dello sviluppo e dell’occupazione.

I lavoro saranno conclusi dal Responsabile nazionale del settore economia  Stefano Fassina.

Pubblicato in Economia e lavoro | Taggato , , , , | Lascia un commento

Garibaldi ladro di cavalli

Abbiamo letto che, nell’ultimo Consiglio provinciale, i leghisti nostrani hanno liquidato Garibaldi come un “ladro di cavalli”, dimostrando di gradire una versione fumettistica della storia italiana. Molto probabilmente l’Eroe dei due Mondi non era uno stinco di santo, ma anche dalle cronache recenti apprendiamo che non proprio tutti i nostro uomini pubblici sono stinchi di santo.  A Garibaldi va però almeno riconosciuto il pregio di aver intuito che una Nazione si andava formando attorno a valori comuni e di aver contribuito a darle unità politica e amministrativa. E non è da pensare che fosse uno dei pochi a condividere quell’idea e nemmeno che quell’idea non fosse diffusa anche tra i nostri Lombardoveneti.

Alla spedizione dei Mille ne parteciparono molti e, tra essi, anche otto lecchesi:

-        Baruffaldi Tranquillo, di Alfonso, nato a Barzio il 12 luglio 1839

-        Berthè Ernesto, di Giuseppe, nato a Lecco l’8 luglio 1832

-        Gafuri Eugenio, di Fortunato, nato a Brivio il 21 ottobre 1830

-        Rota Luigi, di Giuseppe, nato a Bosisio il 29 aprile 1838

-        Salterio Lazzaro, di Francesco, nato ad Annone di Brianza l’8 luglio 1824

-        Sirtori Giuseppe, di Giuseppe, nato a Casate Vecchio il 17 aprile 1813

-        Torri Tarelli Carlo, di Carlo, nato a Onno il 26 giugno 1832

-        Torri Tarelli Giuseppe, di Carlo, nato a Onno il 16 giugno 1839

Forse vale la pena di non affidarsi solo ai fumetti.

Ercole Redaelli

Segretario provinciale PD

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , , , , , | Lascia un commento

Se non ora quando?

Domenica 13 febbraio, dalle ore 14.30 alle 17.30, anche le donne di Lecco scenderanno in piazza!
Appuntamento in Piazza Cermenati insieme agli uomini per chiedere:

Dignità per noi e per il nostro Paese!
In tutta Italia saranno moltissime le manifestazioni e anche nella nostra città sapremo esprimere con forza e determinazione che non c’è libertà senza dignità, per le donne e per tutti!

La manifestazione non è fatta per giudicare, non è fatta per dividere le donne in buone e cattive.
Siamo donne fiere ed orgogliose, siamo gelose della nostra autonomia e non ci lasceremo usare.

Per questo non ci saranno simboli politici e sindacali nel rispetto della trasversalità di questa iniziativa.

Nel corso del pomeriggio, per favorire la più ampia partecipazione, sarà data la possibilità, a coloro che lo vorranno, di leggere dei brevi pensieri sull’ “essere donna” oggi, a voler testimoniare un’idea di femminilità diversa da quella che la cronaca politica recentemente ci propone.

Per informazioni rivolgersi a: 13febbraiolecco@gmail.com
Siamo anche su Facebook (http://www.facebook.com/event.php?eid=125071554231915)

Aderiscono all’iniziativa:

Conferenza Donne PD Lecco,CGIL Lecco, SPI-CGL Lecco ,UIL Lecco, CISL Lecco, Sinistra ecologia e libertà,Telefono Donna Lecco, UDI Lecco, Appello per Lecco , Les Cultures , Rifondazione Comunista, ARCI, ANPI, CIF, Altra metà del cielo Merate, UIS, Centro Assalam

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , , | 2 commenti

Berlusconi dimettiti – La tua firma per cambiare l’Italia,

Anche a Lecco e nella sua provincia  tutti i Circoli del Partito Democratico si stanno mobilitando per raccogliere quante più firme possibili per chiedere con voce forte e condivisa le dimissioni di Silvio Berlusconi.

Siamo convinti che l’Italia meriti di potersi occupare, finalmente, della soluzione dei  problemi reali, quelli che ogni cittadino vive sulla propria pelle quotidianamente.

Siamo convinti che sia necessario riprendere a lavorare e ad impegnarsi per  questi obiettivi, che riguardano il ben-vivere di tutti, non di pochi: la crescita, il lavoro, un fisco giusto, una scuola che funzioni, una democrazia sana. Siamo anche consapevoli, nostro malgrado, che il patetico spettacolo offerto in questi giorni da un vecchio riccone che ricopre il ruolo di Presidente del Consiglio screditi l’Italia agli occhi del mondo. E’ necessario riuscire a guardare avanti ed è necessario che questa richiesta venga espressa non solo dal Partito Democratico, ma anche da tutti i cittadini che  condividono il nostro disagio. Questa è la ragione che sta muovendo centinaia di uomini e donne del Partito Democratico della provincia di Lecco ad essere presenti in tutte le principali piazze dei nostri Comuni per raccogliere le firme dei cittadini che vogliono il cambiamento, attraverso la petizione “Berlusconi dimettiti!” E’ possibile firmare:   ·         presso i gazebo del Partito Democratico ·         oppure inviando una mail – indicando nome, cognome e indirizzo – a berlusconidimettiti@pdlecco.it ·         oppure sul sito del PD Nazionale alla pagina:http://beta.partitodemocratico.it/berlusconidimettiti.   Tutti gli ulteriori aggiornamenti verranno pubblicati sul sito www.pdlecco.it .

Presidente Berlusconi, lei ha disonorato l’Italia agli occhi del mondo, non ha più la credibilità per chiedere agli italiani un impegno per il cambiamento e con la sua incapacità a governare sta facendo fare al paese solo passi indietro. Lei dunque se ne deve andare via. L’Italia ha bisogno di guardare oltre, per affrontare finalmente i suoi problemi: la crescita, il lavoro, un fisco giusto, una scuola che funzioni, una democrazia sana. Noi dobbiamo dare una prospettiva di futuro ai giovani. Con la sua incapacità a governare e con l’impaccio dei suoi interessi personali lei è diventato un ostacolo alla riscossa dell’Italia. Per questo presidente Berlusconi lei si deve dimettere. L’Italia ce la può fare, dispone di energie e di risorse positive. È ora di unire tutti coloro che vogliono cambiare. È ora di lavorare tutti insieme per un futuro migliore.


Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , , | 1 commento