Archivi del mese: maggio 2015

Edilizia scolastica: finalmente le risorse

C’è fibrillazione nelle amministrazioni comunali e, questa volta, per una buona notizia. La struttura regionale competente ha provveduto recentemente all’approvazione del Piano di edilizia scolastica contenente i progetti realizzabili e ammissibili al finanziamento per il triennio 2015 / 2017. La Lombardia si presenta così , con un fabbisogno riconosciuto di 509 milioni di euro e 411 richieste di Comuni e Province, all’appuntamento del più grande investimento in edilizia scolastica mai fatto da un Governo della Repubblica: ben 4 miliardi di euro. Certamente le risorse messe a disposizione non sono sufficienti ad intervenire su tutto. Si stima infatti che solo nella nostra regione ammonti ad almeno due miliardi di euro il fabbisogno per rispondere adeguatamente alle necessità dell’edilizia scolastica. Sono fondi che rappresentano comunque un’attesa e vera risorsa dopo anni di incuria ed oblio. Per la Brianza sono state accolte le richieste di 19 Comuni e una richiesta per la Provincia di Monza. Speriamo ora in una veloce e completa erogazione dei contributi fino all’esaurimento della graduatoria.

Disegno-Scuola4-1024x595

Pubblicato in Blog Dem | Lascia un commento

Nessuna garanzia sulle opere complementari di Pedemontana

Regione Lombardia ha bocciato la mozione del Pd che chiedeva adeguate compensazioni per le comunità che insistono sulla tratta di Pedemontana della Brianza Ovest. Il documento era stato presentato martedì 5 maggio 2015, in seduta di Consiglio regionale. La maggioranza ha votato contro.

La richiesta era quella di avere rassicurazioni sul fatto che le opere di compensazione e di viabilità complementare legate alla tratta B2 venissero realizzate prima dell’apertura, a Lentate sul Seveso, della tratta B1, apertura prevista per la prossima estate. Avevamo bisogno di questa certezza. Diversamente, siamo del parere che la tratta B1 non si deve connettere alla Milano-Meda.

I comuni interessati, infatti, ovvero Meda, Seveso, Lentate, Barlassina, Cesano  Maderno, devono poter avere le strade sistemate prima di trovarsi addosso questo traffico aggiuntivo che arriva su una superstrada già ampiamente congestionata, in qualsiasi ora del giorno, soprattutto la mattina.

Ma in fase di discussione, non è andata così, anzi ci è sembrato che questa necessità non sia stata neppure capita da chi rappresentava in quel momento la Giunta in Aula, preoccupato com’era a difendere l’intera realizzazione dell’opera, senza entrare nel vero problema che era stato presentato, cioè che le compensazioni venissero realizzate prima della connessione.

Ancora una volta i sindaci, che portano la preoccupazione loro e delle loro comunità, non vengono ascoltati dalla Regione. Perché se l’autostrada venisse aperta, come previsto, alla fine di luglio, queste amministrazioni dovrebbero gestire, senza avere gli strumenti adatti e le infrastrutture necessarie, un forte impatto veicolare sui loro territori. E ancora una volta Maroni e la sua Giunta voltano le spalle ai cittadini della Brianza Ovest.

traffico

 

Pubblicato in Blog Dem, Mobilità, Territorio | Lascia un commento