Archivi del mese: gennaio 2014

Quando il Vangelo è un po’ meno Vangelo: il caso Pedemontana

Dall’inizio della X legislatura sono state approvate in aula un centinaio di mozioni, risoluzioni, ordini del giorno, tra le numerosissime presentate dai Consiglieri.

Si tratta di documenti che impegnano o invitano la Giunta ad attuare le più svariate azioni dettate dal Consiglio nell’ambito della sua funzione di indirizzo politico.

“Quello che decide il Consiglio per me è Vangelo” è solito dichiarare il Presidente Maroni alla stampa.

Peccato che non sia proprio così. Il documento, recentemente divulgato, che riporta lo stato di attuazione degli atti di indirizzo dimostra che gran parte delle richieste del Consiglio sono state disattese.

comeleggerelabibbia

E’ il caso, ad esempio,  della mozione di carattere ambientale e di notevole interesse per la salute pubblica relativa al passaggio dell’autostrada Pedemontana sulle aree della Brianza inquinate dalla diossina.

Nella relazione generica, superficiale ed evasiva della Giunta nulla si dice circa i passaggi attuativi intrapresi con Arpa, e la società concessionaria. Né è dato sapere se sono state effettuate le indagini dalla società  Pedemontana sui siti contaminati, come è stato richiesto dal CIPE e se le analisi ambientali sono state estese anche al territorio di Desio. Nulla è confermato circa la necessità di avviare un piano di caratterizzazione prima dell’approvazione del progetto esecutivo dell’autostrada.

Niente di quanto veniva richiesto nella mozione approvata all’unanimità dai Consiglieri regionali. Altro che Vangelo!

Tutto ciò, mentre i cittadini e gli amministratori locali esprimono preoccupazione per la realizzazione di questa opera su terreni abbondantemente inquinati e aspettano rassicurazioni sulla corretta attuazione delle procedure.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, Blog Dem, Idee e politica, Territorio | Lascia un commento

A proposito di Memoria …

Il Consiglio regionale ha celebrato il Giorno della Memoria con una breve ed intensa cerimonia al termine della quale sono stati consegnati due riconoscimenti a don Eugenio Bussa ( alla memoria ), sacerdote e “Giusto fra le Nazioni” e a Enrico Berté, deportato.

“Ricordare è importante, perché non trovino terreno fertile e non attecchiscano di nuovo quelle ideologie”, ha chiosato il Presidente del Consiglio.

E’ importante ricordare che, accanto  agli Ebrei, ai politici, agli omosessuali, ai disabili vennero sterminati nei lager anche 500mila zingari delle etnie Rom e Sinti.

Ebbene, basta leggere la stampa di questi giorni per scoprire che qualche consigliere regionale vorrebbe rinchiuderli nuovamente.

“Il Sindaco Pisapia vuole concedere le caserme in disuso ai Rom? – ha dichiarato il consigliere – Bene, però dovrebbe chiuderli dentro immediatamente: sarebbe l’unico modo per avere un censimento puntuale su tali soggetti, sulle vaccinazioni per i bambini affetti da TBC, su chi lavora, su chi è in regola …”

Sono dichiarazioni che sconcertano e fanno rabbrividire.

Qualcuno ci aveva già pensato prima, 70 anni fa, in uno dei periodi più bui della storia.

giorno_della_memoria

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica | Lascia un commento

Più tutele e più risorse per i Parchi Locali

Il Parco regionale della Valle del Lambro amplia i suoi confini attraverso
l’adesione del Comune di Cassago Brianza. Una superficie di circa 77
ettari, con caratteristiche ambientali, naturalistiche e paesaggistiche
che qualificano l’ambito territoriale, sarà così sicuramente tutelata.
Il Consiglio Regionale ha approvato questo progetto di legge proprio nei
giorni che celebrano il quarantesimo anniversario del Parco del Ticino,
l’oasi fluviale più grande d’Europa e primo parco lombardo.
L’occasione suscita anche una riflessione sul tipo di tutela che deve
essere garantita a queste aree, soprattutto in considerazione del fatto
che i nostri territori sono largamente antropizzati e che ogni metro di
verde strappato all’edificazione e curato adeguatamente rappresenta un
passo importante verso una migliore qualità della vita.
Un’attenzione particolare meritano i PLIS, Parchi Locali di Interesse
Sovraccomunale, che rivestono una fondamentale importanza strategica nella
politica della conservazione e riqualificazione del territorio, perché
strumento di tutela paesaggistica e delle biodiversità.
Numerose vicende, non ultima quella famosa del mega allevamento di galline
di Busto Garolfo, hanno dato il senso della fragilità dello strumento PLIS
e della legislazione che lo sostiene che, a volte, non riescono in modo
compiuto a sottrarre aree all’urbanizzazione e al degrado perché sono
caratterizzati dalla volontarietà degli enti e dalla flessibilità delle
scelte.
Diventa ormai necessario pensare a norme più stringenti per mettere in
sicurezza queste aree, spesso strappate con fatica all’attività
frenetica del consumo di suolo, e aumentare le risorse a loro dedicate.
Nel Bilancio di previsione 2014, Regione Lombardia, invece, ha ingranato la
retromarcia attuando una decurtazione importante dei fondi a disposizione
dei Parchi.

m

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, Blog Dem, Territorio | Lascia un commento

In Brianza, per ora, si viaggia solo con i sogni

Nell’ultima seduta del Consiglio Regionale il PD ha presentato e ha ottenuto l’approvazione di una mozione che sollecita la realizzazione del prolungamento della linea 2 della Metropolitana Milanese da Cologno Monzese a Vimercate.
Si tratta di un’opera attesa da anni e condivisa da tutti i Comuni interessati: Brugherio, Carugate, Agrate Brianza, Concorrezzo, Vimercate.
Il collegamento metropolitano è frutto dell’intesa raggiunta tra le istituzioni locali nel 2007, in occasione della realizzazione di due opere infrastrutturali importanti, Pedemontana e Tem, interventi per la viabilità su gomma che avrebbero dovuto essere accompagnati da opere di compensazione e di sviluppo del trasporto su ferro.
Come al solito, mentre gli interventi per la viabilità su gomma hanno trovato subito attenzione e finanziamenti, non si può dire altrettanto per il prolungamento della Metropolitana che è finito nel dimenticatoio.
Per la Brianza nulla di nuovo sotto il sole! Basta ricordare l’incredibile vicenda delle metro tranvie Milano Limbiate e Milano Seregno. Dopo una decina d’anni, siamo ancora al palo, con la preoccupazione continua sulla loro reale esecuzione, la minaccia ricorrente del trasferimento dei finanziamenti per altre opere e i cantieri fermi.
Qui, per ora, si viaggia solo con i sogni.

metrotranvia

Pubblicato in Blog Dem, Mobilità | Lascia un commento

Meglio tardi che mai…

“Un culo una sedia” è il mantra che Maroni ripete da quando è  leader della Lombardia. Lo afferma il quotidiano Libero, riportando il linguaggio crudo che ben si addice alla Lega e dando rilievo al fatto che chi vorrà candidarsi alle Europee dovrà lasciare la giunta regionale.
Ma il primo a non credere a questo motto è lo stesso Presidente Maroni che ci ha messo quasi un anno a dare le dimissioni da segretario della Lega Nord, dividendo il suo tempo tra i due impegni.
Che dire poi della vicenda paradossale del Vicepresidente  della giunta regionale Mario Mantovani?
Al di là di ogni rispetto della legge,  che sancisce l’incompatibilità fra le due cariche, Mantovani è ancora formalmente  sindaco di Arconate.
Basta visionare il sito del Comune per avere conferma che il sindaco è proprio lui: “il Senatore Mario Mantovani, Vicepresidente ed Assessore alla Salute di Regione Lombardia che riceve su appuntamento, da fissare presso il competente ufficio affari generali”.
Se si pensa che fino al 3 giugno u.s. era anche senatore della Repubblica e, fino a ieri, coordinatore regionale dell’ex PDL, si può giustamente considerarlo l’uomo dei records.
O, parafrasando, “due glutei, quattro sedie”!
Ma oggi, dopo che Berlusconi ha trasferito ad altri quest’ultimo incarico, il Vicepresidente Mantovani ha dichiarato alla stampa: “Potrò dedicarmi a tempo pieno al governo della Lombardia che è molto impegnativo”.
Alla buon’ora! Meglio tardi che mai…

poltrone2_220602714

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica | Lascia un commento