Archivi del mese: dicembre 2013

Quale speranza per questa Regione?

Il Presidente Maroni si è materializzato in aula nel tardo pomeriggio,
proprio per presenziare, ad uso telecamere, all’approvazione del suo
primo bilancio di mandato, il bilancio preventivo 2014.
Non c’era molto di che vantarsi, per la verità , considerato che questo
documento di previsione non rappresenta né una discontinuità con il
passato e, tanto meno, propone idee innovative per il futuro della
Lombardia.
La maggioranza si è asserragliata nel fortino e non ha voluto accogliere
alcun suggerimento migliorativo delle opposizioni, non prendendo neppure
in considerazione, ad esempio, i 32 emendamenti e i 20 ordini del giorno
presentati dal Partito Democratico.
No al sostegno all’associazionismo e al volontariato, al sistema
bibliotecario, alle vittime della criminalità , alle fragilità sociali,
agli oratori, ai Parchi, ai musei locali, alle borse di studio per
studenti indigenti…
Nessun impegno aggiuntivo per la qualità dell’aria, per la messa in
sicurezza del territorio, per l’efficienza energetica, per il servizio
idrico integrato, per la non autosufficienza e per le famiglie in
difficoltà…
No al trasporto pubblico più efficiente, a nuove risorse per la casa, al
diritto allo studio per le situazioni di difficoltà.
Niente di niente, insomma.
E, soprattutto, nessuna iniezione di speranza per la gente di Lombardia che
arranca ancora su un percorso tutto in salita.
Nonostante Maroni, i suoi proclami e la chimera della macroregione del nord.

5226321-sedia-vuota-tranquilla-nella-natura-invernale-ghiacciato

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica | Lascia un commento

Oro blu

Dopo le nostre sollecitazioni all’Assessore, la Commissione ambiente ha potuto finalmente esaminare la relazione 2012 sullo stato di attuazione della legge sul sistema idrico integrato. I numeri parlano chiaro e descrivono una situazione di forte ritardo nella costituzione degli organismi e degli strumenti necessari a gestire una materia fra le più rilevanti per la comunità lombarda, il servizio idrico e una risorsa fondamentale: l’oro blu. Se gli Uffici d’Ambito sono stati tutti costituiti, a Milano e nelle dodici Province, i Piani d’Ambito in buona parte non esistono o non sono aggiornati. Manca, quindi, una puntuale ricognizione delle infrastrutture esistenti, non c’è una programmazione complessiva degli investimenti, le tariffe necessitano di adeguamenti, le aziende hanno scarso accesso al credito per gli investimenti il cui fabbisogno è stimato fra i tre e i sei miliardi di euro. L’Europa, intanto, interviene sempre più spesso con le procedure di infrazione per gli impianti obsoleti e carenti. È ormai indispensabile una nuova legge che aggiorni e semplifichi il processo di gestione del servizio idrico e la Regione dovrebbe sostenere l’accesso al credito e stanziare finanziamenti, tenendo ben presente che, per noi, la gestione dell’oro blu deve essere e rimanere pubblica.

come-bere-piu-acqua

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, Blog Dem | Lascia un commento

Le galline ovaiole di Busto Garolfo e il senso della politica

A un consigliere regionale può capitare, come è capitato a me questa
settimana in Consiglio, di perorare la causa di alcune associazioni
ambientaliste, di cittadini e Sindaci in lotta contro la realizzazione di
un centro zootecnico, atto ad ospitare 328.000 galline ovaiole in un Parco
di interesse sovra comunale .
L’argomento che si presta a battute spiritose, ha sollevato,
com’era comprensibile, qualche ilarità fra i colleghi.
Ed è certamente un tema inusuale per chi tratta la politica solo con la P
maiuscola, quella fatta di visione, strategia, elaborazione di idee,
pensiero…
“Ricordati che siamo legislatori …” mi hanno detto appena sono
entrata in Regione, quasi a segnare una discontinuità con il passato e a
richiamare la necessità di approcciare la politica in senso aulico e
generale.
Tutto giusto. Ritengo, comunque, che il dato di partenza della politica sia
la vita reale, le domande e i problemi di tutti i giorni. Il vero compito
della politica è, dunque, dare risposte alla vita reale. È proprio
perché , a volte, si è perso il senso delle cose comuni e quotidiane che
la politica e’ apparsa lontana a molti cittadini. Una nuova
soggettività politica, invece, deve necessariamente recuperare la funzione
di raccordo con la società e con i problemi quotidiani.
Anche se questi riguardano le galline ovaiole di Busto Garolfo.

images (1)

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, Blog Dem, Territorio | Lascia un commento