Archivi tag: giovani

Diritto allo studio: non ci siamo

In commissione Cultura e Istruzione arriva il primo bilancio targato Maroni.

Se la nota positiva sono le rassicurazioni rispetto all’investimento nella formazione professionale per il biennio 2014-2015, sul diritto allo studio non ci siamo proprio.

Un breve riassunto
Lo strumento con il quale Regione Lombardia finanzia il “diritto allo studio” è la Dote Scuola, che si compone di diverse parti, tra le quali:
1) il buono scuola, dedicato alle famiglie di ragazzi iscritti alle scuole paritarie, introdotto per garantire la libertà di scelta;
2) il sostegno al reddito, pensato per la permanenza dei ragazzi meno abbienti nel sistema dell’istruzione statale;
3) il merito, creato per premiare gli allievi più brillanti;
4) la Dote Scuola per l’Istruzione e Formazione Professionale, che copre le spese di frequenza dei ragazzi iscritti ai corsi regionali di istruzione e formazione professionale;

Di fronte ai numeri presentati in commissione, la scelta della giunta Maroni è quella di mantenere sostanzialmente invariato il contributo di 30 milioni di € per il “buono scuola” sulle paritarie, mentre viene completamente azzerata la voce “merito” che premiava i più capaci e soprattutto viene drasticamente ridimensionato il “sostegno al reddito”: si passa da 23 milioni a soli 5 milioni per sollevare le famiglie più bisognose dall’acquisto libri e materiale scolastico, la mensa o il trasporto.

La dispersione scolastica in Lombardia raggiunge il 15%, e questa scelta mette in seria difficoltà chi già comincia da tempo a fare fatica sul serio. E’ una decisione folle che si fatica a giustificare se non con la volontà di creare più iniquità e disagio per i ragazzi e le ragazze che provengono da famiglie meno abbienti. Anche se meritevoli.

Pubblicato in Cultura e sport, Idee e politica, Scuola | Taggato , , , , , , , , | 2 commenti

Chi propone “400€” e chi “congrua retribuzione”…

Clicca qui per vedere l’intervento

Il mio primo intervento nel Consiglio Regionale di ieri pomeriggio: si parla di tirocini e praticantati. Con la nostra mozione chiedevamo di adeguare a 400€ lordi mensili il minimo di retribuzione per i ragazzi e le ragazze che intraprendono questo percorso.

La Giunta, per bocca dell’Assessore Aprea, ha chiesto di modificare la dicitura “400€” in “congrua retribuzione”, senza ovviamente specificare quanto congrua… Gentilmente, s’è detto no.

Il minimo stabilito dalla Conferenza Stato-Regioni è di 300€ ed altre regioni, per esempio la Toscana, hanno ritoccato al rialzo la cifra introducendo una compartecipazione alla spesa tra le istituzioni e le aziende/studi professionali. Perché non pensarci anche in Lombardia? Ne sapremo di più entro fine mese…

Intanto, c’è tempo per uno scambio di battute su Twitter:

1044426_626091750748614_1127944051_n

Pubblicato in Blog Dem, Economia e lavoro, Idee e politica | Taggato , , , , , , , | Lascia un commento

Prossimi appuntamenti

Venerdì 21 giugno, ore 20.30
Festa democratica di Scanzorosciate
“Il PD in Regione Lombardia”, insieme a Mario Barboni

Sabato 22 giugno, dalle 16.30 alle 18.30
Pradalunga, sede PD
“Il sabato nel villaggio”, aperitivo in piazza

Mercoledì 26 giugno, ore 21.00
Ardesio, scuole elementari
“Questione time con il circolo PD”, ascolto e rispondo alle domande dei cittadini

Pubblicato in Appuntamenti | Taggato , , , , , , | Lascia un commento

La nostra piccola rivoluzione quotidiana

Quando penso alla criminalità organizzata, mi viene in mente Ettore Pirovano, presidente della provincia di Bergamo, il quale, intervistato a proposito delle infiltrazioni mafiose in bergamasca, se la cavò così: “la ‘ndrangheta? Io non ho mai visto una coppola”.

Ecco, se c’è qualcosa che dobbiamo evitare come la peste è proprio mettere la testa sotto la sabbia e dirci che questo fenomeno non esiste. Leggere il Report di Libera per credere.

- – - – - – -

Pirovano a parte, mi piace ricordare come Paolo Borsellino parlava della lotta alla mafia: “non solo una distaccata opera di repressione (circoscritta alle forze dell’ordine), ma un movimento culturale e morale che coinvolga tutti”.

Ovvero, la cultura della legalità.

In un paese, il nostro, in cui viviamo nell’illegalità diffusa. Una quotidianità fatta di scontrini non emessi, limiti superati, fatture non richieste o tasse non pagate. E se il compito della politica è far sì che l’illegalità non nasca per sfinimento di fronte alla burocrazia o per disperazione di fronte alla povertà, il compito di ognuno di noi è quello di dar vita all’unica rivoluzione che possiamo auspicare, una quotidiana rivoluzione morale.

Un’azione per volta, una persona per volta, una comunità per volta: senza farci annientare dal senso di colpa ma senza accontentarci mai di essere ogni giorno un pizzico più onesti. Questo è il segreto, tanti piccoli passi che rendano il nostro mondo ogni giorno un po’ più giusto, ed il nostro territorio sempre meno fertile per qualsiasi fenomeno di infiltrazione mafiosa. Credo sia questo l’orgoglio più autentico per la nostra terra.

Dipende da noi.

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica | Taggato , , , , , , , , | Lascia un commento

Quanto contano i Partiti?

La lettura, a caldo, risulterà controcorrente.

Perché 16 capoluoghi su 16 al centrosinistra, in aggiunta alla netta affermazione del primo turno, sono motivo di grande soddisfazione. Penso all’adrenalina di tanti colleghi impegnati nei propri Comuni, a due settimane vissute con il cuore in gola culminate con gli scrutini di ieri. Grandi a Brescia, a Roma, in tutta Italia. E in bocca al lupo a tutti perché il bello viene adesso.

Goditela e basta, vi direte.

Ma un livello così alto di cittadini che si sono astenuti dal voto non può non indurre una seria riflessione su quanto sta accadendo nel nostro paese. Perché se è vero che ci sono milioni di italiani che si sono recati alle urne ed hanno scelto il loro Sindaco preferito (a loro dico grazie, hanno fatto bene ad uscire di casa e scegliere), ce ne sono altrettanti che, in un momento di grave difficoltà dei partiti tutti, non votano più nemmeno le persone.

Milioni di italiani ci stanno dicendo chiaramente che questo PD, questo Movimento e questo PDL, non li votano! A prescindere dalle persone che candidano a Sindaco. E questo, a mio modo di vedere, certifica al contempo sia la crisi profonda dei partiti, sia la loro straordinaria importanza. Perché senza fiducia nei partiti, insomma, molti se ne stanno a casa anche dalle elezioni del proprio comune. Persone che al centrosinistra hanno dato fiducia in passato e che potrebbero certamente rifarlo ancora. Tocca a noi riconquistarle.

Perché i singoli, spesso, fanno la differenza tra vincere e perdere un’elezione. Noi ne abbiamo di veramente in gamba, oltre ad uno “zoccolo duro” più radicato. Ma solo se sapremo creare entusiasmo attorno ad un progetto, ridare credibilità al nostro Partito, allora potrà tornare anche la fiducia di quei milioni di elettori che restano in attesa di essere convinti. Sempre di più e sempre più decisivi.

Pubblicato in Blog Dem | Taggato , , , , | Lascia un commento

Ridistribuire la speranza

Qualche giorno fa ho incontrato una compagna di classe delle superiori.
Non la vedevo da un po’ e ci siamo scambiati qualche aggiornamento sulle rispettive vite:
“Dai, eh, consigliere, che crediamo in te!”, “Tu, invece, cosa fai?”

Lavorava come operaia con un contratto da apprendista che non le è stato rinnovato (“assumerti mi costa troppo, meglio un altro apprendista”); cerca lavoro da qualche mese, ma per qualcuno “non ha esperienza”, per altri è “troppo qualificata per la mansione”; sopravvive grazie alla pensione della nonna, in quella spirale per cui sono i genitori o i nonni a mantenere i giovani che non possono costruirsi una propria autonomia, un lavoro, una famiglia.

Ho letto nei suoi occhi la delusione, la stanchezza, la frustrazione di una generazione a corto di fiducia, di prospettive, a cui si somma un’altra generazione, perduta, quella dei “figli non fatti”.
40% di disoccupazione giovanile; milioni di inattivi, spesso laureati.

Ecco, se penso a quello che deve fare la politica, ed in particolare il PD, penso a ridistribuire la speranza.
Tra i territori e le generazioni.

Un esempio concreto: oggi abbiamo presentato una mozione, di cui sono primo firmatario, che impegna la giunta a stabilire in 400 euro mensili il rimborso minimo per tirocini e praticantati. Un piccolo passo per i ragazzi e le ragazze che intraprendono questi percorsi: almeno da non rimetterci…

Pubblicato in Economia e lavoro, Idee e politica | Taggato , , , , , | 1 commento

Metterci la faccia

Il mio grazie personale a tutti i ragazzi e le ragazze che hanno scelto di metterci la faccia: lo hanno fatto in molti, per questa tornata di elezioni amministrative, dimostrando con l’impegno la voglia di cambiare le cose.

Per quanto riguarda Bergamo, mi dispiace molto per Andrea Tiraboschi: ha fatto un grande lavoro a Serina ed e’ una persona intelligente. Per questo la mia stima nei suoi confronti resta immutata a prescindere da qualsiasi risultato.

Sono davvero felice per i risultati di Casnigo, Paladina, Mapello, Capriate ma soprattutto per quella “Svolta democratica” che a Villa d’Ogna si attendeva da anni e che Angela Bellini ha saputo regalare.

A tutti un grosso in bocca al lupo: amministrare oggi e’ un bel casino, ma c’è sfida piu’ bella del prendersi sulle spalle il futuro della propria comunità?

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica | Taggato , , , , , , , , | Lascia un commento