Archivi del mese: gennaio 2016

Rosso di sera, puntata del 25 gennaio 2016

Il materiale relativo alla sesta puntata di “Rosso di Sera”, trasmissione del Pd Valle Seriana a cura del consigliere regionale Jacopo Scandella.

Il filmato della puntata:

Jacopo Scandella parla dei giovani: il ruolo, il futuro, le contraddizioni, la voglia di emergere nei vari aspetti sociali. Nella rubrica “Che coppia” vengono intervistati Elena Imberti e Massimo Pulcini a cui abbiamo chiesto cosa spinge un giovane a mettersi in gioco per la propria comunità, quali le fatiche e le soddisfazioni del ruolo pubblico:

Lucio Imberti intervista invece Marco Toscano, segretario NIDIL CIGL di Bergamo. A lui ha chiesto cosa spinge un giovane di trent’anni a diventare sindacalista:

Pubblicato in Idee e politica | Taggato | Lascia un commento

Seconda corsia della Galleria Montenegrone occasione persa. Lavoriamo sui nodi esistenti

Gruppo consiliare del Partito Democratico in Regione Lombardia

Comunicato Stampa

Val Seriana, Scandella(PD): “Seconda corsia della Galleria Montenegrone occasione persa. Lavoriamo sui nodi esistenti”

“La seconda corsia della Galleria Montenegrone è stata un’occasione persa. Il non averla fatta non ha permesso di sviluppare ulteriormente la viabilità in Val Seriana. Adesso bisogna lavorare sui nodi esistenti che creano intasamento del traffico”. Così interviene il consigliere regionale del PD Jacopo Scandella in merito alla discussione nata intorno alla situazione viabilistica in val Seriana. “Innanzitutto – spiega – per prima cosa è necessario eliminare l’ultimo semaforo rimasto di Colzate per liberare la valle dall’ingorgo stradale e snellire il traffico. Inoltre, il sogno è quello di prolungare la Teb almeno fino a Vertova. Lo spazio c’è e l’investimento non è faraonico. Oltre alle nuove infrastrutture c’è una cosa che possiamo fare fin da subito – conclude -: condividere il tragitto con colleghi o amici, o almeno cercare di farlo più spesso, così da ridurre il numero di veicoli sulle nostre strade”.

Milano, 26 gennaio 2016


Rassegna stampa del 25 gennaio 2016, l’Eco di Bergamo pubblica due pagine sul tema della viabilità della Valle Seriana:

L'Eco di Bergamo del 25 gennaio 2016, pagina 20


L'Eco di Bergamo del 25 gennaio 2016, pagina 21

 

Pubblicato in Idee e politica, Territorio | Taggato , , | Lascia un commento

Le province vanno superate. Non dobbiamo aver paura di cambiare fino in fondo

Gruppo consiliare del Partito Democratico in Regione Lombardia

COMUNICATO STAMPA

Autonomie locali, Scandella (PD): “Le province vanno superate. Non dobbiamo aver paura di cambiare fino in fondo”

“Con la riforma costituzionale abbiamo l’occasione di rivedere il modello di regionalismo in Lombardia riducendo i livelli politici e semplificando il quadro degli enti locali, riconoscendo ai comuni maggiore autonomia nella gestione amministrativa”. Questo il commento del consigliere regionale del Pd Jacopo Scandella intervenuto quest’oggi durante la seduta tematica sulle riforme istituzionali in Consiglio regionale. “Se non ci fosse stata la riforma delle province (che le ridimensiona) e la riforma costituzionale (che le abolisce), in Lombardia avremmo potuto continuare a vivere con tre livelli istituzionali come la Regione, le province stesse ed i Comuni. Ognuno con i propri poteri, le proprie risorse, la propria legittimazione popolare. Non ha più senso rincorrere un modello, quello delle vecchie province, che non ha più le gambe per camminare. Quelle nuove, gli enti di area vasta, non avranno né le risorse economiche né il personale politico retribuito per svolgere il ruolo di rappresentanza e di decisione che avevano in passato. Non dobbiamo avere paura di cambiare fino infondo – aggiunge – le province vanno superate completamente ridistribuendo le funzioni tra la regione e i comuni organizzato in aree omogenee. Quello che manca e che rivendichiamo è la rilettura del modello regionale alla luce della riforma costituzionale cosa che purtroppo anche oggi nella discussione in Aula ha fatto fatica a venir fuori”.

Su questi presupposti il Partito democratico ha annunciato quest’oggi la presentazione di una propria proposta di legge di riforma degli assetti delle autonomie locali. “L’obiettivo – spiega l’esponente del Pd – è quello di eliminare gli enti inutili, semplificare la vita dei cittadini, risparmiare risorse e migliorare i servizi. Tutto questo coinvolgendo le forze sociali e le associazioni di categoria il cui contributo sarà imprescindibile”.

Milano, 19 gennaio 2016

Pubblicato in Idee e politica, Territorio | Taggato | Lascia un commento

Rosso di sera, la puntata dell’11 gennaio 2016

Il materiale relativo alla quinta puntata di “Rosso di Sera”, la prima del 2016, trasmissione del Pd Valle Seriana a cura del consigliere regionale Jacopo Scandella.

Il filmato della puntata:

Jacopo Scandella ospita l’on.Antonio Misiani che parla delle misure sociali inserite nella Legge di Stabilità (700 mln nel 2016), l’abolizione del Patto di Stabilità per i Comuni, le risorse per le Province e le Città Metropolitane, le risorse per le piccole medie imprese con la proroga del bonus per la ristrutturazione e per il risparmio energetico. ”Lucius in Fabula” di Lucio Imberti ospita, invece, Angelo Carrara, presidente di Confartigianato Bergamo. Si discute dell’artigianato e della ripresa del lavoro in Valle Seriana. Riqualificazione energetica, le opportunità della Legge di Stabilità 2016 con i relativi incentivi, le attività di Confartigianato per gli iscritti:

Pubblicato in Economia e lavoro, Idee e politica, Territorio | Taggato , , , , , , | Lascia un commento

Mozione su monitoraggio tirocini

La mozione sul monitoraggio tirocini avente primo firmatario il consigliere regionale Jacopo Scandella.


MOZIONE

Regione Lombardia

Al Presidente del Consiglio regionale

Oggetto: Monitoraggio Tirocini

Il Consiglio regionale della Lombardia

Premesso che la Legge Regionale 28 settembre 2006, n° 22 “li mercato del lavoro in Lombardia”ed in particolare l’art. 18 co. 1e co.2, attribuisce alla Regione la competenza a disciplinare i criteri per la realizzazione dei tirocini formativi e di orientamento, sentiti la Commissione consiliare competente, il Comitato Istituzionale di Coordinamento e la Commissione Regionale per le Politiche del Lavoro e della Formazione;

Visto che la Legge Regionale 6 agosto 2007, n° 19 “Norme sul sistema educat ivo di istruzione e formazione della regione Lombardia” e successive modifiche e integrazioni, ed in particolare l’articolo 21, comma 4, prevede che si possano svolgere percorsi formativi attraverso l’alternanza di studio e lavoro, nelle sue diverse modalità e forme di inserimento nelle realtà culturali, sociali, produttive,professionali e dei servizi,comprese quelle del tirocinio formativo;

Preso atto della DGR n. 614 del 06/09/2014 “Indirizzi regionali in materia di tirocini” (richiesta di parere alla commissione consiliare) che approvava la proposta di indirizzi regionale e trasmetteva il provvedimento al Presidente del Consiglio regionale;

Rilevato che all’art. 5 dell’ALLEGATO A della DGR X/825 “Nuovi indirizzi regionali in materia di tirocini – (a seguito di parere alla commissione consiliare)” si prevede che “La Regione promuove un monitoraggio sistematico dei tirocini e degli eventuali inserimenti lavorativi post tirocinio, anche attraverso l’analisi delle comunicazioni obbligatorie. Sulla base di questo monitoraggio sarà redatto un rap porto annuale, pubblicato sul sito Web della Direzione Generale competente. Ulteriori forme di monitorag gio saranno previste in conformità alle disposizioni di cui all’articolo 1, comma 2, della legge 28 giugno 2012, n. 92.”

Considerata l’interrogazione a risposta immediata n. 1221 con la quale si chiedeva all’Assessore competente “se il monitoraggio di cui all’art. 5 de/i’ALLEGATO A della DGR X/825 è stato eseguito e, nel caso, se e dove è stato pubblicato sul Sito Web della Direzione Generale Istruzione, Formazione e Lavoro.”

Verificata la risposta dell’Assessore secondo la quale il monitoraggio previsto dalla legge è stato evaso all’interno del paragrafo 4.5 del Rapporto 2014 dell’Osservatorio del mercato del lavoro e della formazione.

IMPEGNA LA GIUNTA REGIONALE:

a far si che il monitoraggio di cui all’art. 5 dell’allegato A della DGR X/825 non si esaurisca in una sintesi all’interno del Rapporto annuale del mercato del lavoro e della formazione, ma in una approfondita e puntuale relazione da pubblicarsi sul sito web della Direzione Generale competente arricchita anche da una analisi del livello di trasformazione dei tirocini in rapporti di lavoro.

ad incentivare e favorire la creazione di Osservatori provinciali dei tirocini con la partecipazione dei rappresentanti provinciali del mondo del lavoro tra cui le 00.55 dei lavoratori, le Associazioni di categoria e gli Enti Accreditati ai servizi per la formazione ed il lavoro.

Milano, 07 gennaio 2016

Firmatari: Jacopo Scandella, Onorio Rosati, Mario Barboni, Enrico Brambilla.


I documenti PDF: MOZ-545-testo-presentato

Pubblicato in Economia e lavoro, Idee e politica | Taggato , | Lascia un commento