Archivi del mese: novembre 2015

Rosso di sera, si comincia: la prima puntata!

La prima puntata di Rosso di sera, trasmissione del Pd Valle Seriana a cura del consigliere regionale Jacopo Scandella, è andata in onda.

Il filmato della puntata: https://www.youtube.com/watch?v=-FWH95EAfZ8

La clip della rubrica “Che coppia”: Andrea Bonadei, assessore all’economia locale di Costa Volpino e Bruno Rota, Sindaco di Villa di Serio, ci parlano delle ricadute positive della raccolta differenziata sull’ambiente e sulle tasche dei cittadini. Lo fanno da due ottiche diverse: Villa di Serio è da anni in cima alle classifiche per la quantità , a Costa Volpino si è cominciato proprio quest’anno.

https://www.youtube.com/watch?v=w34VzF_Y6W8&feature=youtu.be

La clip di “Lucius in Fabula”: Lucio Imberti, coordinatore PD Valle Seriana, intervista Gian Carlo Caselli, presidente de “L’Orizzonte” di Nembro, un’associazione di volontariato impegnata nel campo della salute mentale.

https://www.youtube.com/watch?v=ldYf0xCjZKA&feature=youtu.be

Desktop_00001

Pubblicato in Idee e politica | Taggato | Lascia un commento

Moschee, legge regionale pessima

Moschee, Scandella (PD): “Legge regionale pessima. Incentiva situazioni opache”

 “La legge regionale antimoschee che Maroni e l’assessore Beccalossi tanto difendono è pessima. Bene ha fatto il Governo ad impugnarla per oggettive ragioni di incostituzionalità: si impone nuova burocrazia ai Comuni e ostacola i fedeli di tutte le religioni. A differenza di quanto vuole far credere la Lega, il dispositivo non fa nulla per combattere l’abusivismo: incentiva il proliferare di centri culturali, travestiti da luoghi di culto, alcuni dei quali fatiscenti e incontrollati, anziché la costruzione di moschee alla luce del sole. Ma a loro va bene il perdurare di questa situazione opaca per continuare a soffiare sul fuoco della paura, fomentando uno scontro tra culture religiose. E non guardano al vero nemico che è il terrorismo”.

Lo dichiara il consigliere regionale del Pd Jacopo Scandella in risposta alle dichiarazioni dell’assessore Viviana Beccalossi relative alla legge regionale sui luoghi di culto.

 

Milano, 16 novembre 2015

Pubblicato in Idee e politica, Territorio | Taggato , | Lascia un commento

Consumo di suolo: in Lombardia numeri alle stelle

Gruppo consiliare del Partito Democratico in Regione Lombardia

Comunicato Stampa

Consumo di Suolo, Scandella(PD): “In Lombardia numeri alle stelle, ma la Regione non permette ai comuni di fare varianti ai pgt”

Il PD presenta un proprio progetto di legge

Tra il 1999 e il 2012 in Lombardia si sono consumati ben 470 milioni di metri quadrati di aree agricole. 530 milioni sono i metri quadrati di nuovo consumo di suolo previsti nei piani di governo del territorio già approvati dai comuni lombardi. Questi sono i dati inseriti all’interno del documento economico e finanziario regionale votato nel pomeriggio in Commissione Territorio del Consiglio regionale con il solo voto favorevole della maggioranza. Il Partito democratico non ha partecipato al voto. “La Regione certifica che il consumo di suolo in Lombardia ha raggiunto cifre da record, ma fa poco o nulla per limitarne davvero l’abuso – dichiara il consigliere regionale del Pd Jacopo Scandella -. Il quadro drammatico delineato all’interno del documento regionale si scontra infatti con l’inefficacia della legge regionale 31 approvata un anno fa. Il provvedimento, nato per contrastare l’abuso del suolo e riqualificare le aree dismesse, paradossalmente mette un freno ai comuni più virtuosi che in autonomia vorrebbero fare modifiche in riduzione ai pgt vigenti. Un evidente e pericoloso controsenso che abbiamo cercato di sanare con un emendamento ad hoc presentato alla legge di semplificazione un mese fa ma che la maggioranza ha bocciato senza appello”.

Di oggi è anche la pubblicazione del rapporto Ispra del 2015 che classifica la Lombardia, con l’11% di suolo consumato, al primo posto quale regione più cementificata d’Italia. Il Partito democratico ha depositato un proprio progetto di legge che mira a modificare questa stortura della legge regionale 31. “Lo chiedono gli enti locali attenti alla tutela del territorio soffocati dalla burocrazia – conclude Scandella, primo firmatario del provvedimento –. E’ un atto dovuto per chi ha a cuore il futuro dei cittadini lombardi”.

Milano, 12 novembre 2015

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, Territorio | Taggato | Lascia un commento

Se errare è umano, perseverare…

Gruppo consiliare del Partito Democratico in Regione Lombardia

COMUNICATO STAMPA

Parco dei Colli
SCANDELLA (PD): “L’ASSESSORE CI RIPROVA. MA SE ERRARE È UMANO, PERSEVERARE…”

“Ieri la Terzi aveva definito il viaggio dei profughi come una transumanza. Oggi rilancia dicendo che ripresenterà la norma assurda e ingiusta contro il Parco dei Colli. Si vede che l’ha presa molto male. Le consiglio un valium perché errare è umano, ma perseverare…”, è il commento a caldo di Jacopo Scandella, consigliere regionale del Pd, alla notizia che l’assessore regionale all’Ambiente intende riproporre in Giunta un’altra delibera che rimoduli i fondi ai parchi regionali come quella appena bocciata dall’Aula che penalizzava in particolare il Parco dei Colli di Bergamo, in quanto, su invito della Prefettura, aveva ospitato al suo interno un gruppo di profughi.

Milano, 4 novembre 2015

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, Territorio | Taggato | Lascia un commento

Parco dei Colli, Maroni sconfitto dal voto segreto

Gruppo consiliare del Partito Democratico in Regione Lombardia

COMUNICATO STAMPA

PARCO DEI COLLI, MARONI SCONFITTO DAL VOTO SEGRETO DOVRÀ RIPRISTINARE I CONTRIBUTI

PD: vittoria della Ragione, sconfitta di Maroni e dell’assessore Terzi

Il Consiglio regionale sconfessa Maroni e l’assessore leghista Terzi, che con una delibera regionale a inizio ottobre aveva tagliato drasticamente le risorse al Parco dei Colli di Bergamo perché aveva dato accoglienza a dei profughi. Il fatto suscitò molto clamore e la dura replica, tra gli altri, dei consiglieri regionali del centrosinistra. Oggi il Consiglio ha detto la sua, approvando con 34 voti contro 28 una mozione illustrata da Umberto Ambrosoli e firmata anche dai consiglieri regionali del Pd, che chiede senza mezzi termini di revocare quella delibera.

“Il Consiglio regionale ha bocciato una delibera che aveva dell’incredibile ma che per la Lega valeva un programma politico – commenta il capogruppo democratico Enrico Brambilla -. È una bocciatura che deve far riflettere Maroni, che si trova un assessore sostanzialmente sfiduciato dall’Aula e una maggioranza che non lo segue su atti che sono funzionali solo alla propaganda leghista”.

“Una vittoria della ragione e una dura sconfitta di Maroni e dell’assessore Terzi, vera autrice e ispiratrice dell’azione punitiva contro il Parco – dichiarano i consiglieri regionali bergamaschi del Pd Jacopo Scandella e Mario Barboni -. Una sconfessione che dovrebbe fare molto riflettere il presidente della Regione che nel voto sulla nostra mozione ha perso quasi la metà dei consiglieri. Ciò che conta ora è che il Parco potrà tornare a fare quello che sa fare bene, cioè tutelare il patrimonio naturalistico e paesaggistico che gli è affidato, senza dover pagare per aver dato accoglienza, su richiesta del prefetto, a persone che ne avevano davvero bisogno”.

Milano, 3 novembre 2015

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, Territorio | Taggato , , | Lascia un commento