Archivi del mese: giugno 2014

Montello, Scandella: “Solo che analisi del terreno possono rassicurare la popolazione”

“Regione Lombardia faccia le analisi per togliere ogni dubbio“. Lo ha chiesto Jacopo Scandella, consigliere regionale del Pd, ieri, martedì 10 giugno 2014, durante la seduta del Consiglio regionale, al termine del dibattito sulla sua question time a proposito dei materiali radioattivi che sarebbero stati stoccati nell’area destinata all’interporto di Montello.

Scandella ha ricordato che “il Sismi, in tre note declassificate dalla Camera dei deputati, inserite in un fascicolo dedicato al traffico di rottami ferrosi dopo la caduta del Muro di Berlino, palesa la possibilità che notevoli quantità di materiali radioattivi provenienti dall’Est Europa potrebbero essere nascoste da vent’anni in quell’area, posta vicino a un’ex acciaieria”. Alla Regione il consigliere Pd chiedeva nell’interrogazione cosa intendesse fare “per verificare, anche attraverso carotaggi del terreno, la veridicità delle note del Sismi”.

L’assessore regionale all’Ambiente Terzi, fa sapere Scandella, “ha risposto che anche la Provincia di Bergamo e Arpa Bergamo hanno conosciuto la questione attraverso le notizie di stampa. Ma, essendo fatti del 1994 e nonostante l’interessamento della Procura di Reggio Calabria, sembra non ci sia stato alcun proseguio. L’assessore ha ribadito che, per il momento, la Regione si limiterà ad acquisire le tre note del Sismi e le analisi effettuate precedentemente dalla ditta Montello Spa e che solo allora potrà decidere quali strade intraprendere”.

La preoccupazione, commenta infine il consigliere Pd, “è che quelle sostanze siano state fuse con altro materiale ferroso. Per questo abbiamo insistito per ottenere rilevazioni, carotaggi e analisi: vogliamo che la popolazione che vive in quel territorio sia rassicurata”.

Pubblicato in Territorio | Taggato , , | Lascia un commento

Una maggioranza sempre più spaccata e litigiosa. A rischio provvedimenti importanti

“Una maggioranza sempre più spaccata e litigiosa”. Questo il commento dei consiglieri regionali del PD Jacopo Scandella e del Patto Civico Paolo Micheli a margine dei lavori della Commissione Territorio, riunitasi oggi per discutere su diverse questioni quali il caso Uber, le occupazioni degli alloggi popolari nel quartiere San Siro di Milano ed il gruppo di lavoro sul consumo di suolo.

“Questo pomeriggio abbiamo assistito ad un’ accesa discussione, l’ennesima, tra i colleghi della maggioranza di Maroni. Un duro botta e risposta tra il presidente della Commissione Sala e il gruppo di Forza Italia, sulla risoluzione che affronta il problema delle occupazioni abusive e della mancata assegnazione degli alloggi sfitti di Aler, che si è concluso con una richiesta di rinvio nonostante Lega Nord e Lista Maroni chiedessero di votarla oggi stesso. Come se non bastasse, Forza Italia ha deciso di disertare il gruppo di lavoro sul consumo di suolo, dopo aver pubblicamente definito il tema come non prioritario. L’assessore Beccalossi, prendendo atto delle crisi politica interna alla maggioranza, ha paventato l’ipotesi che su questo provvedimento possano esserci maggioranze variabili. Noi vogliamo andare avanti spediti su entrambi i temi la tabella di marcia già concordata. L’8 luglio dovrebbe arrivare in Aula il testo sul consumo di suolo ma non a tutti interessa rispettare le scadenze che ci siamo dati”.

Pubblicato in Territorio | Taggato , | Lascia un commento