Quanto contano i Partiti?

La lettura, a caldo, risulterà controcorrente.

Perché 16 capoluoghi su 16 al centrosinistra, in aggiunta alla netta affermazione del primo turno, sono motivo di grande soddisfazione. Penso all’adrenalina di tanti colleghi impegnati nei propri Comuni, a due settimane vissute con il cuore in gola culminate con gli scrutini di ieri. Grandi a Brescia, a Roma, in tutta Italia. E in bocca al lupo a tutti perché il bello viene adesso.

Goditela e basta, vi direte.

Ma un livello così alto di cittadini che si sono astenuti dal voto non può non indurre una seria riflessione su quanto sta accadendo nel nostro paese. Perché se è vero che ci sono milioni di italiani che si sono recati alle urne ed hanno scelto il loro Sindaco preferito (a loro dico grazie, hanno fatto bene ad uscire di casa e scegliere), ce ne sono altrettanti che, in un momento di grave difficoltà dei partiti tutti, non votano più nemmeno le persone.

Milioni di italiani ci stanno dicendo chiaramente che questo PD, questo Movimento e questo PDL, non li votano! A prescindere dalle persone che candidano a Sindaco. E questo, a mio modo di vedere, certifica al contempo sia la crisi profonda dei partiti, sia la loro straordinaria importanza. Perché senza fiducia nei partiti, insomma, molti se ne stanno a casa anche dalle elezioni del proprio comune. Persone che al centrosinistra hanno dato fiducia in passato e che potrebbero certamente rifarlo ancora. Tocca a noi riconquistarle.

Perché i singoli, spesso, fanno la differenza tra vincere e perdere un’elezione. Noi ne abbiamo di veramente in gamba, oltre ad uno “zoccolo duro” più radicato. Ma solo se sapremo creare entusiasmo attorno ad un progetto, ridare credibilità al nostro Partito, allora potrà tornare anche la fiducia di quei milioni di elettori che restano in attesa di essere convinti. Sempre di più e sempre più decisivi.

Articolo scritto in Blog Dem e con i tag , , , , .



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>