Tutti contrari alla discarica di Ferrera. Chiudere presto la pratica, la Lomellina ha già dato.

Si è tenuta oggi, mercoledì 11 luglio 2012, in VI Commissione Ambiente del Consiglio regionale, l’audizione sulla realizzazione di una discarica di cemento/amianto a Ferrera Erbognone. Erano presenti l’assessore all’Ambiente della Provincia di Pavia e i sindaci dei Comuni di Ferrera Erbognone, Sannazzaro De’ Burgondi, Scaldasole, Mezzana Bigli, Galliavola e Gambolò. Anche in Commissione è proseguito il dibattito che si sta tenendo sul territorio e nell’ambito del quale il Partito democratico e io in prima persona abbiamo da sempre espresso la nostra contrarietà E con noi sono d’accordo i Comuni dell’ambito e i Comitati di cittadini. In proposito, durante l’audizione ho ringraziato gli amministratori locali per aver lavorato su valutazioni di merito e tecniche e non aver preso posizioni ideologiche e aprioristiche. Tutti contrari, insomma, alla discarica di cemento amianto e per motivi ben precisi: Si andrebbe a scavare in una risaia e in un pioppeto e si distruggerebbe una zona di verde che era stata ottenuta come compensazione ambientale per la realizzazione della raffineria di Sannazzaro. Ormai questa discarica corrisponde solo alla volontà di un privato, avendo perso sostanzialmente il supporto del pubblico. Più in generale, proposte di questo tipo non aiutano una soluzione corretta ed equilibrata per lo smaltimento dell’amianto in provincia di Pavia, tant’è che si sta lavorando per calibrarlo rispetto all’autosufficienza provinciale. Riteniamo che, dopo aver annunciato il no a Gambolò, anche questa pratica debba essere chiusa al più presto perché la Lomellina ha già dato.

Articolo scritto in Ambiente e agricoltura, Blog Dem, Territorio e con i tag , , , , , .



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>