Fattore di pressione e Montichiari: il Consiglio di Stato ci ha dato ragione

montichiariSu Montichiari il Consiglio di Stato ci ha dato ragione: reintroducendo di fatto l’esecutività del fattore di pressione delle discariche, impedisce che venga realizzato un ennesimo sito. (La mozione che avevo presentato: leggi qui per saperne di più)

La nostra mozione sosteneva Regione Lombardia nella sua ferma opposizione a qualsiasi decisione che togliesse la possibilità di definire se un territorio è già sufficientemente “pressato” da servitù, come era accaduto con il Tar proprio nel caso di Montichiari. Il Consiglio di Stato ci ha dato pienamente ragione. E non poteva essere altrimenti.

Infatti l’istituzione e la regolamentazione del fattore di pressione per le discariche si sono resi necessari come linea guida per una corretta e sostenibile pianificazione di settore, rispettosa dell’ambiente e della salute dei cittadini. In particolare, il fattore si è reso indispensabile per alcuni territori regionali che vedono una pericolosa concentrazione di impianti e opere con pesanti impatti ambientali, sinergie e rischi di accumulo di possibili inquinamenti.

Il caso di Montichiari è emblematico, ma ora varrà una volta per tutte in ogni altra situazione analoga, almeno per quanto riguarda la Lombardia.

Articolo scritto in Ambiente e agricoltura, Blog Dem e con i tag .



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>