Cambia la maggioranza, opportunità anche per il PD

parlamentoCambia la natura del Governo e della Maggioranza. Ci sarà un passaggio parlamentare a suggellare il passaggio di FI all’opposizione, la rottura definitiva del PDL, ma soprattutto il varo di una diversa coalizione che, pur rimanendo provvisoria, appare decisamente  più snella e in grado di fare quello che finora i Brunetta, i Romani, insomma FI, avrebbe  impedito. Ben venga questo momento a suggellare un cambio che deve riguardare non solo il centrodestra, ma anche e SOPRATTUTTO  il PD e il Centrosinistra. FI ha già iniziato una campagna elettorale lunga ed insidiosa. Berlusconi quanto è inadeguato come uomo di Governo (non dimentichiamo le SUE enormi responsabilità rispetto la situazione socioeconomica che stiamo vivendo) tanto è formidabile in campagna elettorale. Demagogia, disinformazione, mobilitazione della stampa  e tv di famiglia, demonizzazione del centro sinistra e del nuovo centro destra quali partiti delle tasse,  l’Europa e l’euro che ci mettono in ginocchio: gli argomenti che verranno usati in abbondanza.
La risposta deve essere FERMISSIMA. Sia da parte del Governo, sia da parte del PD. LETTA deve dare una forte accelerazione nel campo delle riforme: cambio della legge elettorale, effettivo taglio dei costi della politica e snellimento istituzionale NON possono più essere rimandate. Così come deve varare riforme in campo economico e fiscale effettive, basta con le finzioni su IMU e IVA, ci vogliono misure  vere  e concrete. Di mio oserei qualcosa anche sul conflitto d’interessi che in ogni passaggio politico delicato mostra tutta la sua gravità in termini di trasparenza e correttezza di informazione.  RENZI, più che mai mi auguro diventi Segretario, dovrà supportare il Presidente del Consiglio nel cambio di marcia e dovrà saper dare una forte impronta del PD a questo cambiamento. Dovrà soprattutto ricordare, non contro, ma con Letta, ad Alfano che anche noi possiamo  dire basta se vi sarà l’ennesimo tentativo del nuovo centrodestra di intestarsi tutti i meriti e scaricare tutti i problemi.
Importante è non sottovalutare FI e il centrodestra. Lo abbiamo già fatto con Monti, e ne abbiamo patito le conseguenze.

Articolo scritto in Blog Dem, Idee e politica e con i tag , , .



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>