Quirinale: meglio l’alleanza con i cittadini

Se dovessi esprimere  una preferenza sul candidato ideale a Presidente della Repubblica, dopo una elaborata e in parte sofferta riflessione, indicherei Romano Prodi. Ne ha la statura politica, la competenza, l’ esperienza sia nazionale che internazionale. Sono convinto che in uno Stato “normale” la proposta passerebbe senza particolare difficoltà. Uno stato “normale” dove nessuno si sognerebbe di accusare un ex Presidente del Consiglio e Presidente della Commissione Europea di essere “di parte”. Magari in quel caso si riterrebbe inaccettabile candidare condannati, persone soggette a giudizio o con interessi confliggenti. Ma non siamo un Paese normale e mi rendo conto che Prodi in questo momento otterrebbe il voto solo di una parte dei grandi elettori, ma soprattutto la netta contrarietà “dell’altra parte”. Da qui la probabile impraticabilità di questa indicazione.
Non si cada però nell’errore opposto. Il ricercare a tutti i costi un compromesso “fra” i partiti, o movimenti che siano, potrebbe infatti portarci ad un’ulteriore frattura con i cittadini aggiungendo ulteriore alimento alla oramai diffuso senso di anti politica. Starei molto attento a presentare certi nomi “comprensibili” per gli addetti ai lavori, ma del tutto inaccettabili fuori dal palazzo.
La necessità deve essere quindi quella di cercare una personalità realmente al di sopra delle appartenenze, che sappia comunque garantire una vera equidistanza tra forze politiche, ahimè, con forze pressoché coincidenti,  dove al di là delle normali e importanti caratteristiche necessarie vi deve essere anche quella di trasmettere una forte innovazione  ai cittadini. Compito non facile, ma importante. Se non vi fosse questo sforzo mi chiedo, seriamente, se non sia il caso di ripensare a Prodi preferendo in ogni caso l’alleanza con i cittadini piuttosto che con “l’apparato”.

Articolo scritto in Blog Dem, Idee e politica e con i tag , , , .



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>