Archivi del mese: maggio 2012

Le vere risposte da dare ai cittadini

Su ogni cosa si assiste ormai ad uno scontro frontale. Sul 2 giugno, anche a me dispiace che si sia semplicemente persa l’occasione di interpretare il sentimento popolare, sul sisma, sui corvi vaticani, sugli scandali calcistici.
Ma in alcuni casi si usano toni inaccettabili come quelli rivolti da alcuni al Presidente della Repubblica. Le idee (se sono idee) diverse dovrebbero portare ad effettivi cambiamenti invece che a continui insulti.
Già, ma siamo sicuri che si voglia cambiare? A volte temo che i toni troppo alti siano portatori di conservazione più che di novità! Proposte dirette rivolte ai giovani e alle nuove povertà, abbattimento della burocrazia e riavvicinamento dello Stato al cittadino sono le risposte che si devono dare. Certo magari non suscitano immediatamente attenzione e consenso, ma alla lunga sono gli strumenti per riportare la pacificazione sociale di cui c’è bisogno.
Essere classe dirigente, vecchia o nuova che sia (mi auguro sempre più nuova!) significa fare questo, non essere agitatori più adatti alle curve da stadio che al governo del Paese.

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica | Taggato , , , , , | Lascia un commento

Il PD ora deve decidere. Alleanze soprattutto con i cittadini

Prima la politica, poi la Chiesa, ora lo sport. Un poco alla volta tutte le componenti del nostro modello sociale mostrano i loro limiti, le loro forti criticità.
Certo esistono le differenze, non è tutto uguale. Ma se il primato della vergogna rimane saldamente in mano alla politica, il venir meno di altri riferimenti rende la sua crisi ancora più drammatica.
La risposta deve essere del Paese, che sempre più deve vedere le persone impegnate a reagire e ad assumersi la responsabilità del cambiamento piuttosto che a gridare e puntare il dito. Il PD ora deve decidere. Non può continuare a farsi dettare l’agenda dalla melensa retorica di Vendola o dalla facile e contraddittoria demagogia di Di Pietro, ne tantomeno rincorrere continuamente la moderna versione della vispa teresa che è l’Udc e quel che gli rimane attorno. Deve assumersi la responsabilità di decisioni e proposte forti nel rinnovare Politica, Istituzioni e Paese e su queste costruire alleanze con le forze politiche “compatibili”, ma soprattutto con i cittadini. Per poterlo fare non deve temere di liberare la tanta energia che ha dentro di sé e che può essere il vero antidoto all’antipolitica e alla grillante demagogia che rischiano di travolgere anche noi.

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica | Taggato , , , , , | Lascia un commento

Don Colmegna ci richiama alla coerenza nell’impegno

È da un po’ di tempo che non mi capitava di partecipare ad un incontro e venirmene via con un sacco di stimoli e sollecitazioni. Giovedì sera don Colmegna ospite a Brescia ha saputo – sia durante la presentazione del suo libro “Non per me solo” in Feltrinelli, sia al convegno successivo al Pia Marta - trasmettere messaggi forti, scomodanti, richiamare tutti, a cominciare dai correlatori, nell’occasione più che mai chierichetti, alla coerenza nell’impegno.
Il tema degli ultimi, il tema della carità, intesa non come elemosina, ma come opportunità da garantire a tutti è in estrema sintesi il suo messaggio. Uno dei compiti della politica è quello di impedire che i diritti dei deboli siano diritti deboli, ma fare in modo che diventino i diritti di tutti.
Grazie Don Virginio per l’incontro!

P. S.: forse non può essere la strada anche per il PD per ricominciare a parlare a tanta gente che si sente sempre più abbandonata e arrabbiata! Non vorremo lasciarla a grilli starnazzanti che li illudono o a pochi e bravi preti che provano ad aiutarla?

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica | Taggato , , , | Lascia un commento

Non permettiamo che Falcone e Borsellino siano stati trucidati inutilmente

20 anni fa veniva assassino Giovanni Falcone, con la moglie e gli agenti della scorta. Pochi mesi dopo era la volta di Paolo Borsellino.
Ancora vivo è il ricordo di quei giorni, del sentimento di rabbia che in molti avevamo perchè diretta era la domanda: ma come se tutti sapevamo che erano bersaglio della mafia, come è potuto succedere? Molte le responsabilità di allora, molti i necessari chiarimenti di oggi. Certo esiste un’emergenza socioeconomica che attanaglia il paese che totalizza l’attenzione di tutti, ma non possiamo dimenticare il drammatico tema delle infiltrazioni malavitose che riguarda oramai tutta l’Italia e che continuava lucrare e fare affari anche in questi momenti difficili. In questa stagione di grandi cambiamenti si deve avere una maggior efficacia nella lotta ad ogni forma di mafia non solo di facciata con qualche arresto, modello Maroni, ma di sostanza impedendogli di fare affari.
Non permettiamo che Falcone e Borsellino siano stati trucidati inutilmente.

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica | Taggato , , , , | Lascia un commento

Quello che ci chiedono gli elettori: chiarezza, rinnovamento e freschezza

Sul risultato del voto amministrativo di ieri, sono due le riflessioni da fare.
La prima riguarda l’indubbio risultato positivo per il PD e il centrosinistra in generale, con la conseguente netta sconfitta del PDL e della LEGA. Il numero dei Sindaci eletti e il cambio di maggioranza in molti comuni sono li a dimostrarlo in modo numericamente non fraintendibile.
La seconda riguarda una prima analisi del voto nel suo complesso che che sappia guardare con attenzione all’appuntamento elettorale del prossimo anno. Si è vinto bene quando al secondo turno abbiamo dovuto competere con una lista facilmente connotabile con il centrodestra. Lo abbiamo fatto con maggior difficoltà o siamo stati sconfitti quando ci siamo trovati di fronte ad un civismo marcato o, Parma docet, alla novità.
Sullo sfondo una forte crescita dell’astensione che, specie al secondo turno, manifesta una forte contrarietà alla politica “ortodossa”.
Riflessioni che devono rendere il PD consapevole di una certa tenuta nel proprio elettorato, ma attento a non sbagliare le strategie future. Alle politiche si troverà a competere con i movimenti, come il Cinque stelle, che escono sdoganati da queste amministrative, nonché con una riedizione del PDL in fase di costruzione. Il PD non potrà fare a meno, pena la sconfitta, di attuare quello che gli elettori gli hanno indicato: chiarezza nella proposta e rinnovamento e freschezza nelle persone. Su questi due elementi ha costruito molti dei suoi successi.
PD attento  perciò a pensare di aver già vinto e attento ai soliti noti che quando sentono profumo di vittoria pensano di doverne essere gli indispensabili protagonisti.

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica | Taggato , , , , , , , | Lascia un commento

Quello che ci chiedono i nostri ragazzi: essere seri e fare del nostro meglio

Queste riflessioni sono precedenti ai tragici fatti di Brindisi. Stringe il cuore pensare a  Melissa e alle sue compagne, pensare a un odio talmente grande. Ma alla fine sono convinto che alla violenza si deve rispondere con fermezza e speranza nel futuro, guardando ai nostri ragazzi con grande capacità di ascolto e interesse.

Bella la visita della 5a elementare di Barghe venerdì a Palazzo Pirelli sede del Consiglio Regionale Lombardo. Far conoscere ai ragazzi le nostre istituzioni, i riti e le forme del nostro sistema democratico penso sia un fatto importante.
Complimenti alle insegnanti
per come hanno preparato i loro studenti che si sono dimostrati attenti, culturalmente vivaci e capaci di domande e proposte non solo simpatiche e intelligenti, ma anche “provocanti”.
Certo vederli seduti fra i banchi del consiglio con un senso di orgoglio e di spensierata serietà mi ha fatto molto pensare. Vederli simulare il voto su loro proposte estemporanee mi ha fatto necessariamente ripensare a come viene vissuta l’aula realmente. Mah! C’è da cambiare e parecchio in modi e contenuti. Lo dobbiamo a questi ragazzi che  si vede vogliono bene al loro paese (Barghe è bellissimo), alla loro Regone, all’Italia e al mondo intero. E in fondo ci chiedono solo di essere seri, di fare del nostro meglio per loro, i loro fratelli, i loro genitori, i loro nonni, le nostre comunità insomma!
Grazie per la visita e per l’esplicito richiamo all’impegno!

Pubblicato in Blog Dem, Cultura e sport, Scuola | Taggato , , , , , | Lascia un commento

Ribelliamoci davvero

Torna con drammaticità la violenza terroristica nelle nostre città, colpendo chi lavora, chi va a scuola, chi, specie in questo periodo, con fatica porta avanti e fa fronte alle proprie responsabilità.
Non fermiamoci solo a capirne la matrice e affidare alle autorità preposte il compito di debellarne sul nascere la recrudescenza.
Ribelliamoci davvero con lo stesso vigore con il quale protestiamo contro le istituzioni. La politica va cambiata? Cambiamola, ma la mafia, la camorra o come vogliamo chiamarle, la violenza rossa o nera che sia vanno definitivamente sconfitte, cacciate dalle nostre comunità.
È un impegno di tutti. È una delle emergenze del momento che riguarda i cittadini, tutti i cittadini.

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica | Taggato , , | Lascia un commento

“Non solo per me”. La lezione di Don Colmegna

Una serata con Don Virginio Colmegna dedicata ai nuovi bisogni e alle nuove povertà. Appuntamento mercoledì 23 maggio. Si parte alle 18 alla Feltrinelli di Corso Zanardelli con la presentazione del suo libro “Non solo per me. Vita di un uomo al servizio degli altri“.
Segue alle 20.30 in sala Pia Marta (via San Faustino 74) il dibattito “Vecchi e nuovi bisogni, tra vecchie e nuove povertà“.

Pubblicato in Blog Dem, Cultura e sport, Idee e politica | Taggato , , , | 1 commento

Equitalia, non dimentichiamo le responsabilità etiche e politiche reali

Equitalia è oramai una delle società più conosciute in Italia. È diventata sinonimo di sopruso, malversazione e profonda ingiustizia. Ma in fondo sappiamo che non è così. Infatti fa quello che le è chiesto di fare è riscuotere sanzioni o imposte di vario genere non correttamente pagate. C’è la necessità di una maggiore elasticità ? Intervengano le istituzioni a normarla, non chiediamo a chi non ha ruolo e autorità di farlo! Ma questa gente così arrabbiata contro l’esattore, lo so molte volte con più che comprensibili giustificazioni, ha altrettanta durezza verso chi per anni ha evaso o eluso le tasse? Ha un giudizio altrettanto duro verso Berlusconi, Tremonti, Bossi e Maroni, seri corresponsabili della situazione nella quale ci troviamo? Non facciamo l’errore di prendercela con uno strumento tecnico, come ci suggerisce un certo Maroni (che é notorio NON avere MAI avuto alcun ruolo di Governo negli ultimi 20 anni!) dimenticandoci le responsabilità etiche e politiche reali. Solo agendo su queste due riusciremo a migliorare in modo vero il nostro Paese.
Nel frattempo però le Istituzioni provvedano a normare le riscossioni, colpendo i soliti furbi  ma aiutando chi è realmente in difficoltà.

Pubblicato in Blog Dem, Economia e lavoro, Idee e politica | Taggato , , , , | 1 commento

Anche in Germania i cittadini chiedono più solidarietà. E in Italia?

Angela Merkel ha subito una netta sconfitta elettorale. Ma come, la locomotiva d’Europa boccia la sua capotreno? Dopo la Francia, pur se in elezioni “indirette”, anche in Germania sembra maturare un modo diverso di guardare alla crisi economica internazionale rispetto a quello interpretato dai loro governi. Sembrano chiedere più solidarietà, più essere Europa insomma.
E l’Italia? Monti ci ha fatto tornare credibili, ma è la politica che dovrà misurarsi nel chiedere il consenso alle prossime elezioni. E dovrà farlo sulla volontà di costruire un progetto di rilancio solidale prima di tutto nel Paese e poi in Europa.

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica | Taggato , , , , , , | Lascia un commento