Archivi del mese: marzo 2011

Agricoltura, una risorsa per il futuro

L’Agricoltura, centrale nella vita dell’uomo nella storia, negli ultimi anni è andata sempre più perdendo il ruolo che aveva nella vita economica, soppiantata da industria prima e servizi poi.

L’agricoltura è argomento di nicchia, riservata a pochi addetti ai lavori, che balza all’onore delle cronache solo per le quote latte e poco altro.

Invece io credo, e questo vale sopratutto per una provincia come quella di Brescia, deve tornare ad avere un ruolo centrale, sia in campo economico sia per la politica e le istituzioni. Salvaguardare l’agricoltura e la produzione agricola, è fondamentale anche per la salvaguardia del territorio, pensiamo a come sarebbe adesso la Franciacorta se non si fosse investito sulla produzione vitivinicola che l’ha resa famosa nel mondo.

Per questo le aree agricole devono avere almeno pari dignità in fase di formazione dei piani di governo del territorio, e non essere, come spesso avviene ora, solo le aree di risulta di altri interessi, perchè dire agricoltura vuol dire persone e imprese che lavorano per uno sviluppo sano e compatibile con l’ambiente.

Per questo è importante approfondire questi temi, e bene ha fatto il comune di Orzinuovi ad organizzare questo incontro che vi segnalo direttamente dal loro sito web

Il Comune di Orzinuovi organizza per venerdì 1 aprile, ore 18.30, presso il Centro culturale “A. Moro”, un convegno sulla PAC, la nuova Politica Agricola per la Competitività della imprese.

Parteciperanno l’On. Paolo De Castro, Presidente Commissione Europea per l’Agricoltura, il dott. Giulio De Capitani, Assessore all’Agricoltura Regione Lombardia e il Sen. Guido Galperti.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura | Taggato , , , | Lascia un commento

Montichiari: il territorio bresciano deve essere protagonista

Molgora convochi i livelli istituzionali per condividere una strategia

Sull’incontro dedicato ai destini dello scalo di Montichiari che, stando alla stampa veronese, sarebbe stato convocato dal sindaco della città scaligera Flavio Tosi dopo mesi di attendismo, con l’omologo di Brescia e i parlamentari e i presidenti di provincia dei due territori, sono intervenuto come responsabile regionale infrastrutture.

“In questo periodo – ho dichiarato – vediamo un grande e inatteso attivismo da parte di Verona. Ieri il Sindaco Tosi ha accelerato i tempi convocando per lunedì, a palazzo Barbieri, una riunione per sbloccare le difficoltà del tavolo tecnico. Dall’altra parte assistiamo all’attivismo di Sea, più concentrata sul versante bergamasco che bresciano. Resta da chiedersi quale ruolo intenda ritagliarsi Brescia, che appare del tutto immobile.”

Ho quindi formulato una proposta e lanciato un appello. “Occorre che il presidente della Provincia di Brescia promuova nei tempi più stretti possibile un incontro coinvolgendo i massimi livelli istituzionali, dai parlamentari, ai consiglieri regionali, al Sindaco di Brescia, in modo da condividere l’effettiva prospettiva dell’aeroporto di Montichiari, che è strategica per il rilancio di tutto il sistema bresciano. La vera partita, infatti, si gioca sul tema delle alleanze e Brescia deve essere pronta ad essere protagonista.”

Pubblicato in Mobilità | Taggato , , | Lascia un commento

Tra autorevolezza e predellini…

dal corriere della sera di oggi

E’ ancora viva in molti l’emozione del 17 Marzo, sono ancora tante le bandiere tricolori che orgogliosamente sventolano sui balconi degli italiani.

Per un po’ ci si era illusi che un sussulto di dignità avesse attraversato l’intero paese. Purtroppo no.

Ci ha pensato un signore di età avanzata chiamato, una delle tante volte, a presentarsi in tribunale, a ricordarci che  l’effetto “dignità” non ha funzionato per tutti. Anzi c’è ancora chi salendo su un predellino può darsi anche solo per la “visibilità”, intesa come possibilità di essere visto! riesce a svilire le istituzioni, trasformare la politica in un decadente avanspettacolo  che diverte un pubblico sguaitao sempre meno numeroso, l’effetto è l’ulteriore distacco dei cittadini dalla politica, troppo frequentata  da guitti e furbetti occupati dai propri interessi e ripiegati sulla soluzione dei propri problemi.

Come possiamo far tornare a sventolare le bandiere tanto forte da spazzar via auto e predellino e far gridare che il re è “nudo”, anche di giorno!?

Facendo capire ai tanti italiani che in quei giorni ci hanno detto di credere nel proprio paese, che ci siamo sforzati di mettere a punto idee e progetti nuovi, innovativi, capaci di rimetterci al passo con le esigenze del tempo.

Facendo capire che vogliamo farlo con “loro”

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , | Lascia un commento

Cronicità, il video

Il video dell’interessante incontro di questa mattina

Pubblicato in Blog Dem | Lascia un commento

Nord camp, le riflessioni..

Termina Nord Camp, Due giorni davvero interessanti.

Riflessioni e idee innovative si sono sviluppate su temi di grande attualità. Graditissima la presenza del segretario Bersani, anche se a tarda serata.

Decisamente stimolante la lettura dell’attualità italiana di Marc Lazar.

Enrico nelle conclusioni ha buttato la palla in campo. La partita da giocare è quella di un rilancio della “vocazione” riformista del PD. Vocazione che non è fatta di slogan o autorefenzialità, ma di lavoro, impegno e “amore” per il PD e l’Italia.

Nord Camp non è stato e non dovrà mai essere il luogo di una “parte” del partito ma uno stimolo per tutti.

Al lavoro!!!

P.s. Grazie ai tanti ragazzi che hanno lavorato con grande impegno e passione in questi due giorni.

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , | Lascia un commento

Nord camp, si comincia!

Ecco il programma di Nord Camp, l’importante appuntamento organizzato da Enrico Letta venerdì 24 e sabato 25 a Iseo

NORD CAMP – 2011

THE SWITCH OFF – L’ITALIA, DOPO.

Iseolagohotel – Via Colombera 2 – Iseo

Venerdì 25 Marzo – Ore 15

Coordina David Parenzo

Telecomandi: Dialogo intorno alla TV di domani

Con Fedele Confalonieri, Marco Follini, Paolo Galimberti

La Politica Dopo

Relazione di Marc Lazar

Quote Verdi

Intervista a Sergio Marini – Pres Naz.le Coldiretti

Ore 19.00

C’è chi dice Nord – Federalismo e responsabilità con esperti, parlamentari e amministratori.

Ore 21.30

Viva L’Italia – Note e pensieri di Davide Van de Sfroos

Sabato 26 marzo

Ore 9.30 – 14

Il Paese dopo

Relazione di Nando Pagnoncelli

Giustizia è fatta?

Risponde Francesco Greco

Terzo potere, potere terzo

Autonomia della politica e indipendenza della magistratura

Con Guido Galperti, Andrea Orlando, Gaetano Pecorella.

Pizzine e Parole

Lotta alla mafie e cultura della legalità

Con Raffaele Cantone


The Switch on

Conclusioni di Enrico Letta.

Alla manifestazione parteciperà il segretario nazionale del PD, Pierluigi Bersani.



Pubblicato in Blog Dem | Lascia un commento

Immigrazione: tra buonismo e demagogia

Ogni volta che si tocca il tema dell’immigrazione forti sono le reazioni da parte di molti. Solite sono le accuse: politici fuori dal mondo, che vivono in luoghi protetti, che non si rendono conto di cosa deve subire la gente. Così come le proposte: bisogna mandare via tutti; è ora di finirla con questo buonismo che ci consegna solo delinquenza e insicurezza.
Vorrei innanzi tutto dire che so bene quale è il problema e il “sentire” dei cittadini al riguardo.
Credo però che compito delle istituzioni, non sia quello di illustrare i problemi, esasperandone i toni, ma cercare di mettere in campo possibili soluzioni partendo da una considerazione.
Il tema sicurezza è altro rispetto l’immigrazione. Le persone non la pensano così. Per smontare la tesi bisogna investire in sicurezza, a tutto campo: intervenendo sulla microcriminalità, smantellando le zone “impraticabili” per i cittadini, garantendo il rispetto del decoro dei nostri parchi e piazze; combattendo la grande criminalità, i dati sulle infiltrazioni malavitose anche in Lombardia sono impressionanti. E‘ necessario ribadire che il rispetto della legge vale per “tutti”, anzi per chi ha ruolo pubblico vale ancora di più.
Rimane il tema dell’immigrazione. Le persone non sono merci che si importano a secondo del bisogno. Regolare i flussi significa concertare in sede internazionale le regole che sovraintendono ai fenomeni e le azioni di aiuto allo sviluppo dei paesi in difficoltà. Certo in questi giorni c’è anche un’emergenza umanitaria che va affrontata per quello che è, un’emergenza che rende evidente la necessità di cambiare il modo che abbiamo di rappresentarci con certe nazioni e certe regioni. Di sicuro per il nostro Governo si è avuta la dimostrazione che la politica molto “personale” fatta di pacche sulla spalla o di “baciamano” non porta da nessuna parte. Serve credibilità, autorevolezza, capacità di creare aggregazioni internazionali. A questa oggettiva difficoltà non si può reagire in modo disordinato e contradditorio o peggio ancora limitandosi a fare da megafono al problema.
Anche per questo è necessario un cambiamento che il Pd deve saper interpretare, senza facile buonismo, con fermezza dove serve e con grande visione futura. I fenomeni complessi, fra tutti quelli dei flussi migratori, non hanno bisogno di demagogia per l’oggi, ma di scelte per il domani.
Ai nostri cittadini bisogna trasmettere il rimando di uno Stato capace di far rispettare la legge e di applicare le pene previste e di un Paese che non può diventare un “campo profughi” costantemente aperto, ma che aspira a giocare il ruolo di protagonista di una innovativa politica di cooperazione internazionale fatta con la mano tesa e la schiena diritta, senza inchini e baciamano.

Pubblicato in Economia e lavoro, Idee e politica, Sanità e welfare | Lascia un commento

Pronti, via: Nord Camp!

Questo il programma definitivo di Nord Camp: programma_nord_camp
Sono convinto che rappresenti un validissimo momento di riflessione e confronto per tutto il partito.
Essere riformisti significa saper parlare di argomenti “sentiti”, significa saper confrontarsi, significa mettere in campo proposte concrete.
Altra cosa è intestarsi il “riformismo” che in realtà rischia di essere il “trasformismo”, fenomeno che non fa certo bene al P.D.!

Ci si vede a Iseo!

Pubblicato in Blog Dem | Lascia un commento

Inaugurazione di Palazzo Lombardia

Questa mattina si è tenuta l’inaugurazione, non so se la 2ª o la 3ª, del nuovo palazzo di governo di Regione Lombardia.

A scanso di equivoci, bella cerimonia nobilitata dalla presenza di quella straordinaria persona del Presidente Giorgio Napolitano.

Nel suo intervento ha ribadito i valori dell’unità d’Italia e del riconoscimento delle autonomie locali, partendo dai comuni per giungere alle regioni. Idea questa che, ha sottilineato Napolitano, è ben presente nella nostra carta costituzionale e non è certo un’invenzione di questi giorni.

Speriamo che il presidente lombardo Formigoni abbia preso nota per il futuro, avendo oggi nel suo intervento un pochino pasticciato o meglio cercato di tenere insieme le diverse opinioni della sua maggioranza.

Grande anche il cardinale Tettamanzi che ha saputo ribadire il valore di una unità solidale quale presupposto per il nostro futuro.

Due brevi annotazioni:

  1. Il cerimoniale ha collocato i consiglieri regionali posizionati dopo i “nominati” in giunta,i progettisti e gli imprenditori. Vorrei ricordare al presidente Formigoni che il palazzo della giunta regionale è dei lombardi che “eleggono” i loro rappresentanti, che in quanto tali esigono maggiore considerazione, la stessa che una volta tanto  dovrebbe dimostrare partecipando ai lavori del consiglio regionale.
  2. Nella piazza delle “città della lombardia”  (che nome!) è stata posizionata una targa con l’inserzione:  “il Presidente Giorgio Napolitano e il presidente Formigoni….appongono questa targa…”. Penso che Formigoni non abbia perso l’occasione, caso mai ce ne fosse bisogno, di rimarcare la propria autostima e un’idea di rappresentanza istituzionale più simile ai vecchi regimi dell’est europeo che alle democrazie moderne.Ovviamente il tutto nel nome della “sussidiarietà”. Non credo che il presidente Napolitano ne fosse al corrente
Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , | 1 commento

Nord camp, proposte per il dopo

Venerdì 25 e sabato 26 marzo interessante appuntamento ad Iseo con Enrico Letta e tanti ospiti, segretario Bersani in testa.

Si parlerà di temi veri, di problemi e di proposte, lo si farà attraverso il confronto tra idee.

E’ così che si costruisce il vero PD, è così che si concretizza la vera alternativa, la vera strategia non “solo” per far cadere Berlusconi, ma per “governare” il paese.

E’ ora che nel PD non vi sia spazio per chi cerca a ribalta mediatica “sparlando” del partito democratico, ma per chi costruisce la casa comune di tutti.

La bella festa di ieri, il sincero entusiasmo di tanti Italiani meritano il nostro impegno, anzi lo pretende!

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , | 1 commento