Una casa dell’acqua in ogni comune, proposta del PD in Regione

L’acqua del rubinetto, dati alla mano, è sicura, di buona qualità e consente di risparmiare sia in termini economici che ecologici. Questo risultato può essere raggiunto grazie alle “case dell’acqua”, che sono già presenti in alcuni comuni lombardi e potrebbero diventare la norma se la Regione sostenesse questa opzione. La nostra proposta è quella di istituire un bando regionale, al pari di altre regioni italiane, rivolto a tutti i comuni lombardi, e tra questi dei 206 bresciani, per la realizzazione di queste strutture.

Queste secondo me le ragioni di una proposta, avanzata in Regione dal Pd, volta a sensibilizzare i consumatori lombardi all’uso dell’acqua pubblica. In una lettera rivolta alla commissione Agricoltura, parchi e risorse idriche, io e altri colleghi del PD chiediamo di realizzare a livello regionale un bando per cofinanziare, insieme ai sindaci, con il coinvolgendo delle aziende pubbliche o partecipate, la costruzione in ogni comune lombardo della “Casa dell’Acqua”, l’omologo, ma gratuito, dei distributori del latte fresco e di altri prodotti di largo consumo collocati in luoghi pubblici a disposizione dei cittadini. Con una spesa di circa sessanta milioni di euro si potrebbe realizzare una struttura in ognuno degli oltre 1500 comuni lombardi. Oltre al risparmio economico si avrebbe un vantaggio ecologico. Basti pensare che oggi solo un terzo delle bottiglie di plastica prodotte viene riciclato. Ogni singola Casa dell’acqua potrebbe far risparmiare emissioni di CO2 sia nella produzione sia nel trasporto delle bottiglie. Laddove già esiste la casa dell’acqua è molto apprezzata, tanto che arriva ad erogare anche cinquemila litri d’acqua potabile al giorno.

Articolo scritto in Ambiente e agricoltura e con i tag , , .



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>