Archivi tag: pizzul

Rogoredo, una scommessa da vincere alla svelta

rogoredoVia libera alla riapertura dell’ufficio di polizia ferroviaria presso la stazione di Milano Rogoredo. Con questo provvedimento il Ministero dell’Interno ha accolto le richieste di molti cittadini residenti di cui l’onorevole Paolo Cova, residente nella vicina zona del Corvetto, si è fatto portavoce in questi anni.

Saranno una ventina gli agenti impiegati nella stazione, non appena RFI (Rete Ferroviaria Italiana) allestirà adeguatamente i locali della stazione necessari. Le stanze utilizzate un tempo, infatti, non sono sufficienti per metratura e non sono dotate di uno spazio idoneo alla detenzione temporanea in caso di arresto.

Il quartiere di Rogoredo è da sempre un nodo strategico di collegamento della città e la sua importanza è cresciuta ulteriormente negli ultimi anni. Punto di raccordo tra metropolitana, passante ferroviario, treni pendolari, alta velocità, tangenziali e aeroporto di Linate, ha pagato caro gli scandali urbanistici che l’hanno interessato nel recente passato.

Poco al di là della stazione, in un’area isolata immersa nella vegetazione, un via vai continuo di giovani e giovanissimi testimonia plasticamente il riemergere di un uso diffuso di sostanze stupefacenti che i più pensavano non sarebbe tornato di moda anche tra i nostri ragazzi, creando disagi insostenibili in particolare nel sottopasso della stazione e in via Orwell.

Mi auguro che operazioni congiunte quali la riqualificazione ambientale dell’area verde ad opera di Italia Nostra, la riapertura del Posto Polfer nella stazione di Rogoredo e il completamento urbanistico dei progetti che riguardano il quartiere proseguano speditamente e restituiscano presto al quartiere la possibilità di vivere a pieno quella socialità che altre zone di Milano gli hanno sempre invidiato.

Pubblicato in Blog Dem, Territorio | Taggato , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Cyberbullismo, una legge sospesa

allo scorso mese di febbraio la Lombardia ha una legge dedicata alla prevenzione e al contrasto del cyber bullismo. Una bella soddisfazione, anche perché sono stato il primo firmatario, nell’autunno del 2014, della proposta da cui nasce la legge. Ogni legge ha però bisogno di essere adeguatamente applicata e, soprattutto, finanziata.

Su questo fronte non si è fatto abbastanza: per il 2017 erano stati messi a disposizione 300.000 €: un terzo per la formazione degli insegnanti referenti di istituto su questo tema e i restanti due terzi finalizzati a sostenere progetti di reti territoriali tra scuole e altre realtà educative.
La formazione degli insegnanti è stata affidata all’Ufficio Scolastico Regionale che sta proponendo diverse iniziative nelle varie province.
Sul fronte dei progetti siamo, invece, molto più indietro: le domande sono state presentate nel mese di settembre, ma non sappiamo ancora chi verrà finanziato. Un evidente ritardo che non consentirà alle reti territoriali di realizzare i propri progetti in questo anno scolastico. Il che significa che, molto probabilmente, non ci sarà un nuovo bando se non dopo l’estate.
Bandi troppo complicati? Eccessiva lentezza nella selezione? Qualche altro intoppo? Volontà di dilatare i tempi per non dover stanziare nuove risorse?
Le domande sono molte e non vanno eluse.
Di certo, su un tema così importante, non ci si può permettere ritardi o equivoci.

Pubblicato in Blog Dem, Cultura e sport, Scuola | Taggato , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Ema: una beffa per Milano che deve trasformarsi in una nuova sfida

 

IMG_8119Una grande occasione persa per Milano. E nel modo più beffardo possibile: il sorteggio.
Per Milano era il modo migliore e peggiore per perdere.
Migliore perché ha dimostrato che la candidatura della città a nuova sede dell’Agenzia Europea del Farmaco (EMA) era solida e fondata.
Peggiore perché lascia un grande amaro in bocca.
Ma le regole erano chiare e, se dal sorteggio fosse uscita vincitrice Milano, saremmo qui a festeggiare, con buona pace di Amsterdam.
Ora bisogna guardare avanti. E mi permetto qualche considerazione, a costo di sembrare impertinente.

L’arrivo dell’Agenzia era, lo ripeto, una grande occasione per Milano, per il prestigio e il ruolo internazionale e per i flussi economici che sarebbe stato in grado di generare, soprattutto a livello di ospitalità, logistica e trasporti. Un indotto calcolato in 1,5 miliardi di euro all’anno.
Il sorteggio ha stabilito che tutto questo andrà ad Amsterdam.
Il destino ha dunque voltato le spalle a Milano?
Fatemi dire che il caso non esiste e che anche dalla vicenda di ieri possiamo trarre qualche indicazione per il futuro di Milano.
Ema, con il massimo rispetto per le sue funzioni, è sostanzialmente una sorta di grande ministero, una macchina burocratica che ha il compito di vagliare e validare le innovazioni in campo farmacologico. Il suo valore economico è dato soprattutto dall’indotto, fatto di servizi, ovvero pernottamenti, pasti, trasporti e ospitalità in genere. Un indotto non produttivo.
Milano non è mai stata una città “ministeriale”. La sua anima è sempre stata produttiva e non certo “burocratico amministrativa”.
Il sistema ambrosiano-lombardo ha dimostrato di essere all’altezza della sfida internazionale.
Il mancato arrivo di Ema non è una buona notizia per Milano, ma permette alla città di concentrarsi, in prospettiva, sulla sua vocazione di sempre. Per questo, il progetto per il post-Expo si annuncia strategico, a partire dalla presenza dello Human Technopole. In questo caso si parla di ricerca di altissimo livello e di possibilità di trasferirla nella filiera produttiva biomedicale che trova in Milano un polo di autentica eccellenza con possibili ulteriori sviluppi futuri.
Il sistema Milano deve ora giocarsi al meglio questa occasione, concentrando gli sforzi di tutti per far decollare al più presto Human Technopole e l’intero post-Expo e creando le condizioni perché il territorio metropolitano attiri investimenti per la ricerca e per la produzione di farmaci di nuova generazione.
La presenza di Ema a Milano avrebbe rafforzato questo sistema; il fatto che sia finita ad Amsterdam invita a proseguire il percorso e a creare una sorta di gemellaggio tra la metropoli olandese e la nostra città. Nell’ottica globale, dobbiamo creare un sistema europeo davvero innovativo e competitivo all’interno del quale Milano può giocare un ruolo determinante: lasciamo ad Amsterdam la burocrazia per far sì che Milano diventi leader nella ricerca e nella produzione.
Non è la riedizione moderna della favola “La volpe e l’uva” di Esopo, ma una sfida affascinante per un futuro più coerente con la storia e l’anima di Milano.

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica | Taggato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Ecco che cosa chiede la Lombardia al Governo

Vi allego il testo ufficiale della Risoluzione approvata martedì scorso dal Consiglio regionale della Lombardia.
Con questo atto si può aprire ufficialmente la trattativa con il Governo sulla possibile maggiore autonomia o, se preferite, sul regionalismo differenziato.
RIS97 per autonomia – def
Il PD ha votato a favore di questa Risoluzione, perché finalmente consente di abbandonare la sterile propaganda sullo statuto speciale e sul residuo fiscale per sedersi a parlare di cose concrete e possibili.
Continua a leggere

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , , , , | Lascia un commento

Per una nuova dignità del lavoro

48-SettimanaSociale-Cagliari-2017-300x300Nei giorni corsi si è conclusa a Cagliari la 48^ Settimana Sociale dei Cattolici italiani. I 1000 delegati si sono confrontati per tre giorni sul lavoro, raccogliendo buone pratiche e rilanciando alcuni temi considerati fondamentali per lo sviluppo di un lavoro più attento alle persone e in grado di generare sviluppo. Durante la settimana sono state evidenziate alcune proposte concrete all’Unione Europea e al Governo Italiano, rappresentati a Cagliari dal presidente del Parlamento Europeo Tajani e dal Presidente del Consiglio Gentiloni.
In attesa di riprendere più compiutamente il dibattito cagliaritano e del documento finale, rilancio le proposte concrete emerse dalla Settimana. Continua a leggere

Pubblicato in Blog Dem, Economia e lavoro, Idee e politica, Sanità e welfare | Taggato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Il futuro della RAI a Milano

RAI a Milano

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica | Taggato , , , , , , , , | Lascia un commento

Prodi a Milano per ricordare Giovanni Bianchi

Romano Prodi sarà a Milano venerdì prossimo per ricordare, assieme al sindaco Beppe Sala, Giovanni Bianchi.
L’incontro darà inizio alla tre giorni promossa dalle ACLI dal titolo “Verso una Milano grande e più inclusiva” che si terrà fino a domenica nei dintorni di Piazza Santo Stefano.
Il programma è ricco e interessante. Ve lo allego.
Locandina e vento ACLI 2017
Io conto di esserci venerdì all’incontro con Prodi, sabato mattina per il XXXIV Incontro di studi delle ACLI milanesi “Il ruolo della coesione sociale per una Milano più inclusiva” e domenica al pranzo in piazza.
Spero di vedervi.

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , , , , , , , , | Lascia un commento

Gentiloni a Cernusco per il via all’anno scolastico

Una scuola dell’infanzia, un asilo nido e una scuola primaria con, in prospettiva, la possibilità di realizzare un edificio per la secondaria di primo grado. E’ il nuovo polo scolastico di Cernusco sul Naviglio, inaugurato lunedì 11 settembre alla presenza del Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni. Si tratta del più grosso tra i progetti lanciati a livello nazionale nel 2014 del Governo Renzi nell’ambito dell’iniziativa “Scuole nuove”. Continua a leggere

Pubblicato in Blog Dem, Cultura e sport, Idee e politica | Taggato , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

5 milioni per la valorizzazione del turismo e della cultura in Lombardia

logo_UE_FESRRafforzare l’attrattività turistica e culturale della Lombardia. E’ l’obiettivo di un avviso pubblico (sinonimo di “bando”) che mette a disposizione 5 milioni di euro.

La Giunta regionale parla di fondi messi a disposizione da Regione Lombardia, ma sono tutti fondi europei.
Le domande potranno essere presentate a partire dal 4 settembre e fino all’11 novembre.
Vista la complessità della progettazione richiesta, vale la pena di muoversi per tempo. Continua a leggere

Pubblicato in Cultura e sport, Idee e politica | Taggato , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Pedemontana: un “fallimento” lombardo

autostrada pixabayLa Procura di Milano ha presentato richiesta di fallimento per la società autostradale Pedemontana, controllata dalla società autostradale Serravalle (a sua volta sotto il controllo di Regione Lombardia) e partecipata da Intesa San Paolo, Unione di banche italiane e, per una piccola quota, da Bau Holding Beteiligungs. Continua a leggere

Pubblicato in Blog Dem, Mobilità | Taggato , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento