Archivi del mese: giugno 2012

Il PD e le prospettive di Regione Lombardia

C’è una domanda ricorrente, quando ci si trova a parlare di Regione Lombardia: quanto riuscirà ancora a reggere Formigoni? C’è anche la versione da simpatizzante del centro-sinistra: quando fate cadere Formigoni?
L’attualità ci propone un presidente che si considera sotto attacco e che fatica ormai a proporsi come guida credibile della più importante regione italiana.
Non sono in grado di dare risposte plausibili alle domande appena evocate; forse bisognerebbe chiedere alla Lega, l’unico soggetto politico, assieme a Formigoni stesso, che ha in mano le chiavi per risolvere il rebus regionale.
Il Pd non sta però fermo e, come ha dimostrato l’intensa tre giorni di metà giugno “E se avessimo regione noi?”, si propone decisamente come alternativa credibile per la Lombardia prossima ventura. Lo fa, come ha sottolineato il segretario regionale Martina, aprendosi alla società civile con una sorta di Patto civico per la ricostruzione della Lombardia, ma non deve cominciare da zero. Continua a leggere

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica | Taggato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Milano e le generazioni che verranno

Presentato a Milano l’ormai tradizionale Rapporto sulla città, promosso dalla Fondazione Ambrosianeum. La XX edizione della ricerca, curata da Rosangela Lodigiani dell’Università Cattolica, mette al centro della riflessone il tema della crisi demografica e del rapporto tra le generazioni.

Quello che si propone é un tentativo di lettura che vada oltre il luogo comune del conflitto tra le generazioni e la tesi che basti allungare il tempo del lavoro per risolvere il problema dell’invecchiamento attivo.
A Milano non mancano i problemi, dalla questione abitativa alla cura delle fragilità alle acrobazie cui sono costrette le famiglie nella loro vita quotidiana, ma esistono anche grandi risorse su cui puntare per creare prospettive di sviluppo. Continua a leggere

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica | Taggato , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Un assestamento magro magro

Pochi spazi di manovra e poche risorse aggiuntive in un Bilancio di Assestamento per il 2012 che contiene poco più che le spese obbligatorie.
Allego le tabelle globali (144 pagine).
Ne discuteremo in commissione la prossima settimana per poi arrivare in aula il 9 e 10 luglio.

Se qualcuno ha voglia di dilettarsi nel dar loro un’occhiata, accetto suggerimenti su possibili emendamenti e sono a disposizione per chiarimenti.

ASSESTAMENTO 2012 TABELLE GENERALI

Pubblicato in Blog Dem, Economia e lavoro, Idee e politica | Taggato , , , , , | Lascia un commento

Generazione web: le tecnologie a scuola

É stato pubblicato il bando regionale “GeneraOone web” che offre alle scuole lombarde la possibilità di ottenere finanziameni per l’acquisto di strumenti informatici di nuova generazione a supporto della didattica. Stiamo parlando di Lim o tablet per i singoli studenti. Continua a leggere

Pubblicato in Blog Dem, Scuola | Taggato , , , , , | Lascia un commento

Detenuti, un garante “sulla carta”

Sulla base della legge regionale 18 del 2010 le competenze del garante sei detenuti sono state trasferite  al Difensore civico. Le competenze riguardano intervento su materie specifiche in ordine a eventuali inadempimenti su competenze regionali. Ma il potere reale in ordine alla tutela dei detenuti è davvero esiguo. Il garante non ha una struttura e del personale dedicati ai carcerati. Fino alla scorsa legislatura esisteva almeno un sottosegretario al carcere. Continua a leggere

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica, Sanità e welfare | Taggato , , , , , , , , , | Lascia un commento

Stop al dimensionamento

La sentenza della Corte costituzionale numero 147 del 7 giugno 2012 ha dichiarato illegittimo l’articolo 19 della legge statale 111 del 2011, quello che prevede il dimensionamento degli istituti scolastici sotto i 1000 studenti, emanato con la manovra estiva dell’anno scorso. Una norma che aveva creato parecchie proteste in Lombardia, con la Regione che da un lato spingeva per accorpare anche oltre le richieste della legge e il mondo scolastico che lamentava un’imposizione considerata assurda se applicata senza tenere conto delle particolaità dei vari territori.

Continua a leggere

Pubblicato in Blog Dem, Scuola | Taggato , , , , , , | Lascia un commento

Bilancio di una fiducia che non c’è

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , , , , , | Lascia un commento

Se un’assenza diventa condanna

In Consiglio regionale si doveva parlare di Formigoni, ma pare esploso il caso Gaffuri.
Il capogruppo del Pd oggi non è in aula per una vacanza con la moglie programmata da tempo dopo tre mesi abbondanti di impegno H24, come si direbbe in gergo emergenziale, per la campagna elettorale delle amministrative a Como e non solo.
Non mi pare il caso di entrare in dettagli personali, mi limito a dire che la politica non può passare come un rullo compressore sulla vita delle persone. Mi direte che questo deve valere anche per Formigoni, ma mi pare che le vicende siano abissalmente diverse tra loro. Il fatto che da parte della maggioranza si continui a usare strumentalmente l’assenza di Gaffuri mi pare un evidente segnale di debolezza.
É ovvio che sarebbe stato meglio avere Gaffuri in aula, ma é anche bene ribadire che i singoli consiglieri devono fare le scelte che ritenono più giuste e opportune.
Mi pare che sia in atto una sorta di linciaggio personale del capogruppo del PD per sviare l’attenzione dagli imbarazzi di Formigoni e dei suoi.
Chiedo rispetto per Gaffuri che, fino a prova contraria, si è sempre segnalato come un grande lavoratore e come un generoso (anche al di là del dovuto) consigliere regionale. Di fronte a certe scelte, vi assicuro sofferte, talvolta sarebbe utile scegliere il silenzio e il rispetto. Per evitare che l’arroganza della politica travolga le relazioni più intime.

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica | Taggato | 4 commenti

Perché Formigoni deve dimettersi?

Perché mai Formigoni si dovrebbe dimettere?

Dimettendosi, hanno sostenuto importanti personalità contattate da un settimanale molto vicino al nostro presidente, creerebbe un pericoloso precedente istituzionale che porrebbe il ruolo più alto dell’amministrazione regionale in balia dei capricci dell’opposizione o di parte della sua maggioranza, rendendolo, di fatto, ricattabile.

Provo a ragionare su queste affermazioni che mi paiono formalmente ineccepibili, ma sostanzialmente tartufesche e, chiedo scusa per il giudizio forse un po’ secco, quasi ipocrite.

In questione non c’è alcun obbligo per il presidente Formigoni che legittimamente può continuare a esercitare (ammesso che lo stia facendo pienamente, come insinua anche il neo segretario lombarleghista Salvini) il suo ruolo istituzionale.

La politica, e Formigoni ben lo sa, non é fatta solo di obblighi, ma soprattutto di scelte, di opportunità e di segnali simbolici.

É su questo piano che vorrei proporvi qualche considerazione.

Caro presidente Formigoni, in questo momento lei non ha scelta, non può scegliere: pare obbligato a rimanere al suo posto da un singolare incrocio del destino composto dalla debolezza dei partiti che lo sostengono e dall’irrisolta questione di un suo personale ruolo politico oltre l’esperienza lombarda che, ormai da tempo, pare volgere al termine.
A proposito dei partiti della maggioranza, l’impossibilità di scegliere pensando solo al bene dei lombardi per lei, caro Formigoni, ha molto a che fare con la guerra fredda che serpeggia tra i banchi della maggioranza consiliare. Compatti nel voto in aula, leghisti e pidiellini di varia osservanza, la costringono, Presidente, a inediti equilibrismi per non scontentare nessuno e proseguire la faticosa marcia della maggioranza. Come altro possiamo interpretare i dispetti tra assessorati che affiorano qua e là nei lavori di commissione? Continua a leggere

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica | Taggato , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Messaggi da Family 2012

Pubblicato in Blog Dem | Lascia un commento