Archivi tag: crisi

Diario della crisi: il gruppo Compel-Linkra

Appare complicata la situazione del gruppo Compel-Linkra, con circa 500 dipendenti nelle sedi di Cornate D’Adda ed Agrate Brianza. Il settore è quello delle telecomunicazioni, e la crisi si è acutizzata col venir meno delle commesse di Alcatel-Lucent. In assenza dei rappresentanti aziendali in Commissione Attività produttive non si è potuto avere un quadro chiaro delle possibili prospettive. Siamo certamente di fronte all’ennesimo capitolo della medesima storia: quella dell’ex Silicon Valley della Brianza, progressivamente spogliata ed abbandonata dalle multinazionali. A tal proposito: nel gennaio del 2015 la Giunta regionale approvò una delibera per il rilancio del settore ICT nell’area del vimercatese. Il prossimo lunedì verrà approvato uno schema di accordo per la competitività con Alcatel-Lucent. Qualcosa non mi quadra, ma aspetto di conoscere la delibera per esprimermi.

Pubblicato in Economia e lavoro | Taggato , , , , , , | Lascia un commento

Caso Micron: bene l’accordo

Ora la Regione vigili sugli ammortizzatori e attivi gli investimenti per aiutare il settore. Continua a leggere

Pubblicato in Economia e lavoro | Taggato , , , | Lascia un commento

Diario della crisi: Marcegaglia e Leuci

Lo stabilimento di Graffignana (LO) del gruppo Marcegaglia produce ponteggi per edilizia. Da anni risente della forte crisi del settore e viene fatto ricorso agli ammortizzatori sociali. Ora per 49 dei 92 dipendenti rimasti si è aperta la procedura di mobilità. Ogni richiesta di riconversione produttiva è stata sin qui respinta dalla società. Quel che fa specie, in questo caso, è che si tratti di un’azienda riconducibile alla ex presidente di Confindustria, che pare essersi dimenticata dei tanti convegni frequentati sulla responsabilità sociale d’impresa.
Piace invece segnalare che un po’ di luce sembra accendersi sulla Leuci, storica fabbrica lecchese di lampadine. Mentre i lavoratori erano in Regione a raccontare la propria esperienza, in Comune a Lecco sembra essersi profilata un’intesa per una prima parziale ripresa.

Pubblicato in Economia e lavoro | Taggato , , , , , | Lascia un commento

Diario della crisi: la Carapelli

olioextravergine-dolivaTorno sul tema già affrontato in un post precedente. La scorsa settimana abbiamo visitato lo stabilimento di Inveruno. Fortunatamente abbiamo potuto constatare che non si tratta di un impianto in dismissione, come temuto, e che anzi vi siano previsti nuovi investimenti. Ogni giorno escono migliaia di bottiglie coi marchi Carapelli, Sasso, Bertolli. Il problema è che ciò non si traduce in prospettive serene per i lavoratori. Colpisce vedere enormi reparti pieni di macchine ma vuoti di persone. Ecco cosa vuol dire la crescita senza occupazione.

Pubblicato in Economia e lavoro | Taggato , , , , , , , , | Lascia un commento

Diario della crisi: Carapelli spa

Olio Sasso, Bertolli, Carapelli: tre marchi storici dell’olio italiano sono ora in mano agli spagnoli della Deoleo, leader mondiale degli olii in bottiglia.  In Italia sono rimasti due stabilimenti: uno in Lombardia (Inveruno) ed uno in Toscana. L’azienda ha aperto la procedura di mobilità per 55 dipendenti, motivata dalla crisi dei consumi e dall’impennata dei costi della materia prima. Ci stiamo impegnando a garantire da subito il proseguimento della copertura salariale con la Cassa Integrazione, ma è sempre più necessario porsi il problema della difesa dei nostri marchi.

Pubblicato in Economia e lavoro | Taggato , , , , , , , | Lascia un commento

Diario della crisi: i dati lombardi

Nel primo trimestre 2013, secondo ISTAT, il tasso di disoccupazione in Lombardia era al 8,7%, contro il 7,9% del trimestre precedente, e più alto di quasi un punto rispetto allo stesso trimestre del 2012. Nel complesso i disoccupati ammontano a circa 407.000 unità, 40.000 in più rispetto al primo trimestre dell’anno precedente.
Presso l’Agenzia Regionale dal 1 gennaio al 18 luglio sono state aperte 479 vertenze ai fini della concessione della CIGS. Di queste 308 sono state originate da crisi congiunturali o settoriali, 15 hanno riguardato processi di ristrutturazione e riorganizzazione, e ben 156 unità produttive ormai avviate verso la chiusura (fallimenti, procedure liquidatorie, cessazioni, ecc.).

Pubblicato in Economia e lavoro, Idee e politica | Taggato , , , , | Lascia un commento

Raid: propaganda senza risultati

Nel suo intervento a difesa della malandata Giunta regionale il capogruppo della Lega, Galli, ha lodato, quale principale strumento messo in campo in Lombardia a sostegno delle imprese contro la crisi, il programma Raid.
Si tratta di un programma di affiancamento alle imprese in crisi, mutuato da analoghe esperienze sperimentate in altri paesi, quali la Francia.
Noi pensiamo che questo possa essere uno dei diversi strumenti da testare sul campo per verificarne l’efficacia.
Altra cosa è usarlo propagandisticamente quale geniale soluzione per le tante situazioni di crisi.
Anche perchè per ora di risultati non se ne vedono. Bene lo sanno i lavoratori della Bames-Sem di Vimercate, dove è in corso il progetto. Per loro non solo non si intravedono soluzioni ma soprattutto, nel frattempo, da mesi non ricevono retribuzione e vedono avvicinarsi la fine della mobilità. Fare propaganda sulla pelle dei lavoratori è inaccettabile. Pessimo inizio della nuova Lega dopo le pulizie di primavera.

Pubblicato in Economia e lavoro, Idee e politica | Taggato , , , , , , | Lascia un commento