Archivi tag: agrate brianza

Diario della crisi: il gruppo Compel-Linkra

Appare complicata la situazione del gruppo Compel-Linkra, con circa 500 dipendenti nelle sedi di Cornate D’Adda ed Agrate Brianza. Il settore è quello delle telecomunicazioni, e la crisi si è acutizzata col venir meno delle commesse di Alcatel-Lucent. In assenza dei rappresentanti aziendali in Commissione Attività produttive non si è potuto avere un quadro chiaro delle possibili prospettive. Siamo certamente di fronte all’ennesimo capitolo della medesima storia: quella dell’ex Silicon Valley della Brianza, progressivamente spogliata ed abbandonata dalle multinazionali. A tal proposito: nel gennaio del 2015 la Giunta regionale approvò una delibera per il rilancio del settore ICT nell’area del vimercatese. Il prossimo lunedì verrà approvato uno schema di accordo per la competitività con Alcatel-Lucent. Qualcosa non mi quadra, ma aspetto di conoscere la delibera per esprimermi.

Pubblicato in Economia e lavoro | Taggato , , , , , , | Lascia un commento

Diario della crisi: la Star

Star AgrateIl neo-capitalismo, si sa, ormai non ha più bisogno di base produttiva per crescere: brand, finanza e comunicazione hanno messo all’angolo gli operai. Così non stupisce che la Star sia tornata da qualche tempo a pubblicizzare i suoi prodotti sui media nazionali e contemporaneamente annunci un piano che prevede un pesante ridimensionamento dei suoi organici. La notizia della settimana è di imminenti licenziamenti nel sito di Agrate, già ridotto ad una sorta di deserto industriale. Gli spagnoli di Gallina Blanca, subentrati nella proprietà alla famiglia Fossati, hanno imparato in fretta ad utilizzare le risorse pubbliche italiane (abbondante cassa integrazione) ed a rinnegare gli impegni presi. Il PD si sta muovendo sia a livello nazionale che regionale affinché le nostre istituzioni si adoperino per farli rispettare.

Pubblicato in Economia e lavoro, Territorio | Taggato , , , , | Lascia un commento

Tem: partono i lavori (forse) ma il progetto non va

Dopo continui rinvii pare ormai imminente l’apertura dei cantieri per la costruzione della Tem, la Tangenziale est esterna milanese, destinata a collegare l’autostrada A4 nel comune di Agrate Brianza con l’autostrada A1. Come risulta dal progetto definitivo, sul territorio agratese si dovrà realizzare l’interconnessione tra la Tem, l’A4 e la A51: a tutt’ora non sono stati concordati le modalità e i tempi per questo cruciale snodo strategico.
Tale mancanza rappresenta una fortissima criticità, peraltro già evidenziata in sede di progetto preliminare dallo stesso CIPE che ne chiedeva una risoluzione. Queste le ragioni per cui ho depositato in Commissione un’interrogazione per chiedere a Regione Lombardia e all’assessore compentente una tempestiva soluzione, poichè la mancanza dell’interconnessione creerebbe livelli di congestione di traffico insopportabili nel complesso di svincoli che convergono e insistono sul comune di Agrate Brianza con pesanti interferenze anche nell’attraversamento dell’abitato.
Ad appesantire il quadro va aggiunta la mancata realizzazione del prolungamento della linea metropolitana MM2 da Cologno nord a Vimercate, in violazione degli impegni contenuti nell’accordo di programma.

Pubblicato in Blog Dem, Mobilità | Taggato , , , , , , , , | 1 commento