Archivi del mese: aprile 2016

Diario della crisi: il gruppo Compel-Linkra

Appare complicata la situazione del gruppo Compel-Linkra, con circa 500 dipendenti nelle sedi di Cornate D’Adda ed Agrate Brianza. Il settore è quello delle telecomunicazioni, e la crisi si è acutizzata col venir meno delle commesse di Alcatel-Lucent. In assenza dei rappresentanti aziendali in Commissione Attività produttive non si è potuto avere un quadro chiaro delle possibili prospettive. Siamo certamente di fronte all’ennesimo capitolo della medesima storia: quella dell’ex Silicon Valley della Brianza, progressivamente spogliata ed abbandonata dalle multinazionali. A tal proposito: nel gennaio del 2015 la Giunta regionale approvò una delibera per il rilancio del settore ICT nell’area del vimercatese. Il prossimo lunedì verrà approvato uno schema di accordo per la competitività con Alcatel-Lucent. Qualcosa non mi quadra, ma aspetto di conoscere la delibera per esprimermi.

Pubblicato in Economia e lavoro | Taggato , , , , , , | Lascia un commento

Cervelli in fuga

Nel  commentare l’addio a Palazzo Lombardia del Direttore generale della Sanità, Bergamaschi, destinato alla direzione dell’Università Statale, il quotidiano La Repubblica ha scritto che Maroni sta piazzando i suoi uomini nei posti strategici del post-Expo. Era successo il mese scorso con Giuseppe Bonomi, ex segretario generale, andato alla presidenza di Arexpo portandosi con sè anche il vice Marco Carabelli. La realtà è all’opposto: la guida politica della Regione è talmente confusa e precaria che chi può (di solito i migliori) se ne va, ovviamente anche tenendo conto delle prospettive economiche. Comunque la si veda, il risultato è che la sanità lombarda, già priva di assessore (l’interim di Maroni è una pezza), e del presidente di commissione (Rizzi, ancora in carcere, non si è dimesso), ora perde anche il vertice tecnico. Con buona pace dei pazienti in lista d’attesa.

Pubblicato in Idee e politica, Sanità e welfare | Taggato , , , , | Lascia un commento

Pianeta Lombardia

consiglio-regionale-457016_610x431In una settimana breve e senza seduta di Consiglio, quella appena trascorsa, la decisione più importante è maturata in commissione Affari istituzionali, dove la maggioranza ha deliberato l’avvio di una indagine conoscitiva sui conti di Expo. È una scelta del tutto strumentale, finalizzata solo a mettere in cattiva luce l’ex commissario Sala. Il bilancio di Expo srl, tra l’altro, sarà sottoposto all’assemblea dei soci in aprile, come avviene nella generalità delle società commerciali, ed alla sua approvazione concorrerà anche Regione Lombardia in qualità di azionista. Casomai sarebbe risultata più utile una verifica delle azioni intraprese e dei soldi spesi direttamente dalla Regione, a partire dalla gestione di Pianeta Lombardia, che a pieno titolo potrebbe aspirare alla nomination per il più brutto padiglione dell’intera Esposizione.

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , , , , , | Lascia un commento