Grandi uomini

Sono stato anch’io, con decine di migliaia di cittadini, credenti e non, a rendere omaggio alla salma del Cardinal Martini in Duomo.
Ebbi la fortuna di conoscerlo nel periodo del mio mandato da Sindaco in occasione di due sue visite pastorali alla città di Vimercate, nonché all’Arcivescovado accompagnando l’allora parroco di Vimercate, Don Ponzini, nel giorno della nomina a Monsignore.
Da lui ho ascoltato parole di sostegno all’impegno civile, alla responsabilità di chi si prende cura della cosa pubblica.
L’incontro più profondo lo ebbi però una mattina a Gerusalemme. Lo andammo a trovare, un piccolo gruppo, all’Istituto Biblico. Con lui discutemmo di diverse cose, ed in particolare dei problemi di quella città affascinante e divisa.
Alla nostra curiosità di conoscere il suo punto di vista sul conflitto israelo-palestinese ci disse di non poter far altro che “intercedere”. Significava letteralmente “muoversi in mezzo” cercando di comprendere laicamente le ragioni di ognuno. Non un pilatesco chiamarsi fuori, ma un impegnativo stare dentro le contraddizioni degli uomini.
Due giorni fa ho partecipato ad un altra cerimonia funebre. Un funerale laico, per un uomo semplice: Augusto Galbussera. Un compagno che ha sempre lavorato nell’ombra, dando tanto al partito, al movimento cooperativo locale, ai suoi cari.
Una persona che incontravi sempre con piacere per il suo sorriso, l’ottimismo, la spinta e l’incoraggiamento all’impegno.
Ho voluto accomunarlo nel ricordo del Cardinale perchè credo vi siano diversi modi di essere grandi uomini, nella fama come nell’oscurità, a servizio della comunitá.

Articolo scritto in Blog Dem.



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>