Archivi del mese: marzo 2011

Sportello Unico: un flop annunciato e carico di responsabilità

Altro che “impresa in un giorno”: ai nostri governanti non ne sono bastati 203 (i giorni intercorrenti tra l’emanazione del decreto 160 ed il 29 marzo, data fissata per l’avvio dell’operazione) per far funzionare gli sportelli telematici dei comuni. Le colpe principali non stanno certo nei municipi, lasciati soli anche in questa occasione a far fronte agli slogan di ministri e governatori, troppo impegnati questi ultimi a propagandare la necessità di semplificare la vita delle imprese ma incapaci di dettare norme chiare ed efficaci. Anche nella nostra Lombardia, che pure si vanta di avere addirittura un assessorato dedicato alla semplificazione. Che però, configgendo con quello all’Industria e con quell’altro al commercio ha portato al bel risultato che ad oggi manchino da noi l’allineamento tra la normativa regionale e quella nazionale, l’adeguamento della piattaforma telematica e finanche la modulistica. Inevitabile è arrivata la proroga, immancabile nel nostro paese quando si tratta di sanare i ritardi dei governanti. Altra pessima figura che ci ricorda quanto siano distino illusione e realtà.

Pubblicato in Economia e lavoro, Territorio | Taggato , | Lascia un commento

Ossigeno per le micro imprese lombarde

In questi giorni la giunta regionale lombarda ha fatto marcia indietro e ha deciso di stanziare 20 milioni di euro ha favore di Federfidi, il sistema lombardo delle garanzie bancarie alle imprese che si rivolgono al mercato del credito e che versava in un grave stato di difficoltà.

Meglio tardi che mai, verrebbe da dire, perché dopo un lungo tira e molla cominciato l’estate scorsa (in un primo tempo sembrava che Formigoni e il leghista Gibelli, vice presidente della giunta, volessero affossare il sistema), lo stanziamento è una boccata d’ossigeno indispensabile soprattutto per le piccolissime aziende, dato che l’80% delle imprese che hanno ottenuto prestiti grazie a Federfidi ha meno di 10 dipendenti.

Dopo le nostre pressanti richieste finalmente la Regione ha deciso di ridare ossigeno a uno strumento che solo nel 2009 ha permesso di generare 2 miliardi di euro di crediti a favore di 25 mila piccoli imprenditori lombardi, un sostegno decisivo in un momento in cui la crisi mette ancora a dura prova l’economia della nostra regione. Rimane da capire che effetti avrà la riorganzzazione annunciata da Gibelli.

Nel frattempo la giunta Formigoni e i leghisti al governo farebbero meglio a sostenere strumenti per il sostegno alle aziende più efficaci come Federfidi, mettendo mano soprattutto all’inefficiente sistema dei bandi regionali, con un occhio di riguardo particolare alle piccole imprese che, per carenze organizzative, difficilmente, anzi quasi mai, riescono a coglierne le opportunità e i benefici.

Pubblicato in Economia e lavoro | Lascia un commento

Impianto asfalti ad Arcore

Il Comune di Arcore, a guida centrodestra, sta consentendo l’insediamento di un impianto di betonaggio e asfalti nonostante il parere contrario della provincia di Monza che ritiene la collocazione sbagliata ed in contrasto col piano provinciale dei rifiuti.
Il  progetto prevede infatti la realizzazione di un impianto classificato come insalubre di prima classe a 150 metri dalle finestre dei cittadini arcoresi e di quelli di Velasca di Vimercate, che già dovranno subire i disagi del cantiere di Pedemontana.Il Comune, anche se in difficoltà soprattutto dopo le 2000 firme raccolte e le proteste crescenti della popolazione, prosegue nella modifica del piano di governo del territorio necessaria alla realizzazione dell’insediamento.
A questo punto è necessario che la Regione faccia sentire il proprio parere, spiegando anche come mai Arpa, l’agenzia ambientale regionale, abbia dato il via libera nella conferenza di servizio del 25 gennaio scorso.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, Territorio | Taggato , , | Lascia un commento