Archivi categoria: Economia e lavoro

In piazza e nei mercati contro la manovra economica del governo giallo-verde

La prima manovra di bilancio del governo giallo-verde è stata approvata dal Parlamento. Si tratta di una legge che premia condoni e illegalità e penalizza i più deboli e quelli che rispettano la legge. Per questo motivo il Partito Democratico ha deciso di mobilitarsi, a livello nazionale, con una serie di iniziative e presidi (a partire da sabato 12 gennaio 2019) per spiegare la pericolosità delle misure approvate e avanzare alcune proposte migliorative.

In Provincia di Cremona sono cinque le iniziative territoriali già in programma: si inizia sabato 12 gennaio ai mercati di Cremona (dalle ore 9 alle 13) e Casalmaggiore (dalle ore 10 alle 12) e con un presidio a Castelleone (dalle ore 9,30 alle 12,30 presso i portici “Arco del Voghera”). Si proseguirà poi lunedì 13 gennaio con il mercato di Soresina (dalle ore 10 alle 12) e sabato 19 gennaio al mercato di Crema (dalle ore 10 alle 11,30). Il circolo di Piadena ha inoltre previsto, in settimana, un volantinaggio porta a porta in tutto il paese.

Pubblicato in Blog Dem, Economia e lavoro, Idee e politica, Territorio | Taggato , , , | Lascia un commento

Infrastrutture: serve un patto tra la Regione e il Sud Lombardia

Un patto per il territorio è quello che serve a Cremona e al Sud Lombardia. Per questo il consigliere regionale del Partito Democratico Matteo Piloni, insieme alla collega mantovana Antonella Forattini, presenterà un ordine del giorno al bilancio chiedendo alla Regione Lombardia di impegnarsi per contribuire a costruire una strategia sulle infrastrutture del Sud Lombardia. “L’incontro di martedì scorso sul progetto dell’autostrada Cremona-Mantova, da anni sui tavoli della Regione, ha dimostrato che i nostri territori sono compatti nel chiedere risposte alla Regione attraverso la definizione di tempi certi e risorse – dice Piloni – Tempi e risorse su cui la Regione si è espressa: per l’autostrada Cremona-Mantova i soldi ci sono e in 5 anni i lavori potrebbero partire. Bene hanno fatto, il Presidente Viola e il Sindaco Galimberti, a chiedere a Fontana certezze e garanzie sulle tempistiche, ottenendo la convocazione di un nuovo incontro che è stato fissato per il prossimo 22 gennaio a Milano e che dovrà quindi certificare questi impegni. Alcuni di questi impegni potrebbero già essere presi in considerazione dalla Regione durante la discussione del bilancio che affronteremo in aula la prossima settimana”.

Ma la questione infrastrutturale, per Piloni, non può esaurirsi sulla Cremona-Mantova. “Sempre su gomma – spiega il consigliere regionale –  serve insistere sui ponti, da Casalmaggiore a Spino d’Adda, sul raddoppio della Paullese, sulla gronda di Casalmaggiore e sulla riqualificazione della ex Bergamina. Per quanto riguarda il ferro, invece, servono certezze sui tempi per il raddoppio della linea ferroviaria Cremona-Mantova, i cui lavori prevedono l’abbattimento dei passaggi a livello. Il raddoppio della Cremona-Brescia e l’elettrificazione della Parma-Brescia, così come gli interventi sulla Cremona-Treviglio per la quale torno a chiedere alla Regione di prevedere un treno diretto ogni ora da Crema a Milano. Per tutto questo, dobbiamo fare gioco di squadra con la Regione nei confronti di Rfi e del Governo, affinché mantengano gli impegni presi. Ma il sistema ferroviario riguarda anche il materiale rotabile, e su questo il ruolo decisivo è della Regione”.

Tutti questi interventi, sui quali l’amministrazione Galimberti ha sempre tenuto alta l’attenzione, devono continuare ad essere prioritari e, mi auguro, anche sostenuti da tutte le forze politiche. Lo sviluppo e il futuro dei nostri territori viaggia però anche su acqua – spiega Piloni – la riqualificazione del Po e il collegamento tra il porto di Cremona e quello di Mantova è un intervento necessario per sviluppare il trasporto delle merci verso l’Adriatico. Una prospettiva strategica a cui non possiamo rinunciare e per la quale ho chiesto alla Regione un contributo a bilancio per interventi di dragaggio. Una prospettiva che trova già una solida base nel lavoro portato avanti dal Comune sul contratto di fiume. Alla luce di tutto questo, risulta chiara la necessità di un Patto per il territorio con la Regione un patto che dia risposte certe circa le opere infrastrutturali che si possono e che si riescono a fare e che non si limiti alla sola autostrada per la quale sono stati presi impegni importanti di cui conosceremo i dettagli, anche tecnici, il prossimo 22 gennaio”.

L’obiettivo è recuperare il tempo perduto, soprattutto dopo che nel 2009 è stato accantonato il Patto per lo sviluppo della provincia di Cremona. Attraverso il lavoro del  tavolo della competitività istituito dalla Provincia e dal Presidente Viola, al quale partecipano anche i sindaci di Cremona, Crema e Casalmaggiore, insieme ai rappresentanti delle categorie e ai consiglieri regionali, il territorio può e deve ritrovare quella sinergia necessaria nel rapporto con la Regione. “Mi fa piacere che anche l’on. Salini sia tornato ultimamente a far sentire la propria voce su questi temi, dopo gli anni non particolarmente brillanti alla guida della Provincia, soprattutto sulle infrastrutture – conclude Piloni – e mi auguro che le sue non rimangano solo dichiarazioni sulla carta, ma che anche lui voglia dare il proprio contributo istituzionale da Bruxelles e, soprattutto, attraverso un contributo politico nella maggioranza di cui fa parte in Regione”.

Pubblicato in Economia e lavoro, Mobilità, Territorio | Taggato , , , , , | Lascia un commento

Più forte. Più giusta. L’Italia! Ecco il programma del Partito Democratico per le elezioni politiche del 4 marzo

“Gli altri promettono il paese dei balocchi, noi abbiamo un altro programma!” E’ questo lo slogan scelto dal Partito Democratico per l’evento di presentazione del programma che si è svolto all’opificio di Bologna,e trasmesso anche su Facebook e Youtube. “Tutti si aspettano effetti speciali . C’è un sacco di gente che racconta le cose più inaudite e pensa che siamo così creduloni da crederci”, ha esordito Matteo Renzi, aprendo la manifestazione.

Passando a parlare del programma, il segretario del Pd ha innanzitutto reso noto il metodo: “Per la prima volta rivendichiamo un metodo diverso dal passato. Avremo 3 versioni del programma: una versione “malloppo” per chi vorrà entrare nel merito dei singoli punti, una versione più sintetica di 15 pagine, e una terza versione più rischiosa, ma che inaugura un metodo nuovo. Quelli lanciano le proposte più assurde? Noi proponiamo 100 piccoli passi in avanti per l’Italia, 100 piccoli impegni realizzabili, ma lo facciamo partendo da 100 cose che abbiamo fatto. Prima ancora di promesse e slogan, devi chiedere di essere giudicato sui risultati. Per ogni punto che proponiamo per il futuro, ci saranno 100 cose che abbiamo realizzato. “Scommettiamo sugli italiani – ha spiegato Renzi – e sul fatto che non è vero che trionfano le fake news. Scommettiamo sulla curiosità e su chi ha voglia di entrare nel merito”.

Scarica il programma completo: PD2018 – Programma completo

Scarica la sintesi del programma: PD2018 – Sintesi del programma

Scarica l’opuscolo 100 cose fatte – 100 cose da fare: PD2018 – 100×100

Link alle schede di approfondimento preparate del gruppo parlamentare PD sui provvedimenti approvati in questi anni: http://deputatipd.it/fatti-concreti/macroschede/

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, Blog Dem, Cultura e sport, Economia e lavoro, Idee e politica, Mobilità, Sanità e welfare, Scuola, Territorio | Taggato , , , , , | Lascia un commento

Sabato 3 febbraio Giorgio Gori e Maurizio Martina a Soresina

Il candidato alla presidenza di Regione Lombardia Giorgio Gori e il ministro per le politiche agricole Maurizio Martina saranno a Soresina sabato 3 febbraio per un incontro pubblico per parlare di agricoltura ed imprenditoria. L’appuntamento è previsto alle ore 15.45 presso la Sala Gazza, in via Matteotti 4.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, Economia e lavoro, Idee e politica, Territorio | Taggato , , , , | Lascia un commento

Legge di Bilancio 2018: lavoro, crescita, cultura e sostegno ai soggetti più fragili

Lavoro, crescita, cultura e sostegno ai soggetti più fragili: è su questi capisaldi che si concentrano le scelte su cui abbiamo deciso di puntare con la Legge di Bilancio 2018. Incentivi alle imprese per l’assunzione di giovani, per gli investimenti in Industria 4.0, in macchinari e beni strumentali, per percorsi di formazione in innovazione e tecnologia, per rafforzare le capacità competitive del nostro sistema economico; risorse per investimenti in opere pubbliche; proroga di agevolazioni fiscali per la riqualificazione energetica degli edifici; forte sostegno alla cultura e alle imprese culturali; aumento di risorse per il contrasto alla povertà con il reddito di inclusione; stabilizzazione dei precari nei vari settori della pubblica amministrazione; recepimento dell’accordo Governo-Sindacati sull’anticipo pensionistico e sul blocco dell’aumento dell’aspettativa di vita per alcune categorie di lavoratrici e lavoratori; importante semplificazione degli adempimenti burocratici e, soprattutto, riduzione della pressione fiscale di ben 15 miliardi di euro (visto che dal 1° gennaio 2018 sarebbe entrato in vigore l’aumento di Iva e accise) al fine di evitare il rischio di compromettere la ripresa economica che si sta finalmente consolidando: tutte misure che danno il senso della direzione di marcia che abbiamo voluto perseguire, quello cioè di tenere insieme crescita, lavoro e coesione sociale.

Cinzia Fontana, parlamentare cremasca del Partito Democratico e componente della Commissione Bilancio della Camera dei Deputati ha predisposto, come ogni anno, delle schede di sintesi dei principali contenuti della manovra economica,  cercando di tracciare un quadro delle principali misure, riassumendone i contenuti e indicando i commi di riferimento.

“La naturale prosecuzione – commenta la deputata Fontana – della linea assunta in questa legislatura, grazie alla quale lasciamo ora un Paese in condizioni ben diverse rispetto a come l’abbiamo trovato: partivamo con un Pil a – 2,8%, lo lasciamo a + 1,6%; avevamo allora un tasso di occupazione al 55,6%, lo abbiamo ora al 58,4% raggiungendo il livello più alto del numero di occupati da quarant’anni a questa parte e contemporaneamente diminuisce il numero sia dei disoccupati che degli inattivi; il tasso di investimento delle piccole medie imprese sale dal 5,4% nel 2013 al 7,8% nel 2017; abbiamo ottenuto il miglior risultato di sempre nella lotta all’evasione e questo ha permesso anche di iniziare una riduzione della pressione fiscale per chi le tasse le paga; è stato dato più respiro e più ossigeno agli enti locali per poter fare investimenti in opere pubbliche; partivamo con l’azzeramento di tutti i fondi per le politiche sociali, ora invece tutti ripristinati con le relative risorse, rese oltretutto permanenti; si chiude la legislatura con l’investimento più massiccio mai fatto nella cultura e nei nostri beni culturali come grande investimento strategico per il sistema Paese. La conferma, quindi, che l’azione messa in campo per portare l’Italia fuori dalla crisi è stata efficace. Di certo non tutto è risolto, ancora molte ombre devono essere affrontate per dare maggiore stabilità, ma i numeri servono a riportare un po’ di verità e concretezza nel dibattito. E sono numeri che in ogni caso corrispondono ad un benessere diverso del Paese”.

Ecco le schede sulla Legge di Bilancio 2018 preparate dalla deputata Cinzia Fontana: Schede legge bilancio 2018

Pubblicato in Economia e lavoro | Taggato , , , , | Lascia un commento

Patto per la Lombardia, Matteo Piloni (PD): “Opere importanti per città e territorio”

Oggi la giunta regionale lombarda ha dato l’ok ai finanziamenti del “Patto per la Lombardia”, l’accordo sottoscritto tra Governo e Regione nel 2016. Tra i vari progetti, rientrano anche quelli presentati dal nostro territorio, grazie alla stretta collaborazione tra i Comuni di Cremona, Crema e la Provincia.

Opere strategiche per lo sviluppo del territorio che puntano a migliorare non solo la viabilità ma soprattutto la mobilità sostenibile, cercando di risolvere criticità importanti e focalizzando l’attenzione sulla riqualificazione delle stazioni ferroviarie sia di Cremona che di Crema. Matteo Piloni, segretario provinciale del Partito Democratico, ha rivendicato l’importanza del lavoro messo in atto: “Come PD abbiamo lavorato con convinzione in questa direzione, sostenendo la sinergia tra l’ente provinciale e i Comuni di Cremona e Crema. Grazie all’opera del Governo questi fondi finalmente arriveranno per realizzare opere importanti per città e territorio”.

Pubblicato in Blog Dem, Economia e lavoro, Mobilità, Territorio | Taggato , , , , | Lascia un commento

Riforma enti locali: il PD incontra le categorie economiche della provincia di Cremona

Lunedì 7 marzo il gruppo regionale del Partito Democratico, insieme alla segreteria provinciale del PD, incontrerà le categorie economiche e sociali.  Sarà quindi in provincia di Cremona la prima tappa del gruppo regionale del PD, per discutere dell’Area Vasta e raccogliere le esigenze del territorio e portarle in Regione.

L’incontro con i rappresentanti delle categorie economiche è in programma lunedì 7 marzo a Cremona (ore 17.30, presso la sala azzurra della camera di Commercio, piazza Stradivari). Il tema dell’incontro è la riorganizzazione del territorio dopo la cancellazione definitiva delle Province prevista dalla nuova riforma costituzionale. La prospettiva è quella della creazione dell’Area Vasta come ente di coordinamento tra i comuni, all’interno della quale, per specifici servizi, gli stessi municipi possono associarsi in aree omogenee. Il gruppo regionale porterà questa riflessione in tutte le province lombarde e quella di lunedì 7 a Cremona sarà la prima tappa.

“A Cremona ne stiamo parlando da tempo – dichiarano il consigliere regionale Agostino Alloni e il segretario provinciale Matteo Piloni – ed è importante che il PD regionale abbia voluto iniziare proprio da qui questo giro di ascolto e confronto nelle province lombare per costruire, insieme, una proposta da portare in regione per quanto riguarda la definizione degli assetti istituzionali. Con il Governo Renzi – continuano Alloni e Piloni – stiamo cambiando gli assetti istituzionali territoriali, semplificandoli. Ora al livello regionale spetta la costruzione di coordinamenti territoriali funzionali e il Partito Democratico vuole articolare la propria proposta partendo dall’ascolto dei territori. Vogliamo farlo guardando al futuro, senza nostalgie delle vecchie Province ma con lo sguardo alla semplificazione dei rapporti tra cittadini e pubblica amministrazione e facendo leva sulle sinergie tra i diversi enti per affrontare i problemi in una logica che vada oltre il singolo campanile”.

All’incontro saranno presenti, oltre a Piloni ed Alloni, il segretario regionale del PD Alessandro Alfieri, il capogruppo PD Enrico Brambilla, Agostino Alloni, il presidente della Provincia Carlo Vezzini ed altri consiglieri regionali del gruppo PD Lombardia.

Pubblicato in Economia e lavoro, Territorio | Taggato , , , , , , | Lascia un commento

Legge di Stabilità 2016- Vademecum a cura di Cinzia Fontana

Sulla Gazzetta Ufficiale del 30 dicembre scorso è stata pubblicata la Legge di Stabilità 2016, in vigore dal 1° gennaio.

Dopo anni di rigore e tagli, la manovra per il 2016 contiene prime misure a carattere espansivo, volte in particolare a sostenere la crescita e il lavoro, la riduzione del carico fiscale su famiglie e imprese, il rilancio degli investimenti. Nessun taglio di risorse è previsto per i Comuni, per i quali oltretutto il rispetto del meccanismo del patto di stabilità viene sostituito con quello del pareggio di bilancio. Più fondi sono destinati a cultura e formazione e al sociale, in particolare alle fragilità e al contrasto alla povertà.

Senza pretesa di esaurire tutti i punti della manovra, la deputata PD Cinzia Fontana ha cercato di tracciare un quadro delle principali misure, riassumendone i contenuti e indicando i commi di riferimento. Le schede si suddividono nei seguenti capitoli: fisco, lavoro e pensioni, enti locali, sociale, sanità, cultura e scuola, difesa e sicurezza, gioco d’azzardo, circolazione contante.

Scarica il documento qui

Pubblicato in Economia e lavoro | Lascia un commento

Il gruppo regionale del Pd a Cremona

Una giornata di ascolto e di impegni concreti assunti dal gruppo regionale del Partito democratico nella seconda delle tre giornate dedicate alla provincia di Cremona. Ecco il primo: portare in provincia di Cremona il call center della sanità lombarda che nel 2004, per gli strani giochi della politica regionale è finito in Sicilia, nella cittadina di Paternò. L’idea è stata avanzata dal presidente di Reindustria Giuseppe Cappellini e dal vicepresidente della Camera di commercio Giuseppe Ghisani durante l’incontro tenuto oggi pomeriggio in Camera di commercio con il sistema camerale e con i rappresentanti del sistema bancario locale, ed è stata fatta propria dal capogruppo del Pd Luca Gaffuri. Continua a leggere

Pubblicato in Economia e lavoro, Idee e politica, Territorio | Taggato , , , | Lascia un commento

Quote latte e milleproroghe

Cinzia Fontana e Luciano Pizzetti

Cinzia Fontana e Luciano Pizzetti

Dichiarazione della Sen. Fontana e dell’Onorevole Pizzetti
QUOTE LATTE E MILLEPROROGHE: Governo e maggioranza insistono nell’illegalità, Galan non è differente da Zaia
Con l’apposizione della questione di fiducia al Decreto Milleproroghe al Senato, Governo e maggioranza confermano che pochi truffatori valgono più dell’intera filiera agroalimentare, alla quale invece nessuna seria attenzione è stata riservata in questi tre anni.
Il contributo di PdL e Lega al comparto agrozootecnico, ancora una volta, è la proroga dei pagamenti delle multe sulle quote latte.
Bocciati tutti gli emendamenti del Partito Democratico con i quali si prevedevano interventi di sostegno al comparto tra cui, in particolare, il ripristino dei fondi – da quest’anno azzerati – per le Associazioni Provinciali Allevatori e per tutelare la qualità della zootecnia. Continua a leggere
Pubblicato in Economia e lavoro | Taggato , | Lascia un commento