Archivi tag: voto

E adesso al voto: ecco come e i nomi dei candidati

scheda di votoDopo settimane di campagna elettorale, di fatica, di impegno e tanta passione, siamo giunti al termine: domenica 4 marzo, dalle 7 alle 23, si potrà andare a votare per le elezioni politiche e per quelle regionali (qui di lato, come si vota). Lo spoglio inizierà alla chiusura delle urne con il Senato, cui seguirà la Camera. Lunedì 5 marzo, alle 14, si proseguirà con le regionali.
In Lombardia abbiamo realmente l’occasione storica di porre fine a 25 anni di malgoverno di centrodestra, fatto di promesse non mantenute e menzogne, di abbandono delle persone più fragili e di mancanza di programmazione. Giorgio Gori può vincere questa sfida, grazie alla concretezza che ha caratterizzato la sua azione professionale e di sindaco della città di Bergamo, grazie alla volontà concreta di aiutare Regione Lombardia a svoltare, a investire sulla sanità e su un’attenta programmazione infrastrutturale.
A livello nazionale dobbiamo invece garantire continuità ai Governi di centrosinistra guidati dal Partito democratico, proseguendo la stagione delle riforme avviate da Matteo Renzi e Paolo Gentiloni, dando sempre più importanza ai diritti, alla lotta alle disuguaglianze e al lavoro.
L’Italia si è rialzata, ma ora deve proseguire il lavoro perché sia più forte e più giusta.
Il vicesegretario provinciale
Federico Broggi

Qui i nomi dei candidati nei collegi comaschi

candidati como

Pubblicato in Idee e politica, Notizie dal Parlamento, Notizie dalla Regione, Territorio | Taggato , , , , , , | Lascia un commento

Regione e Parlamento: quando e come si vota

Mancano ormai pochissimi giorni alle elezioni del 24 e 25 febbraio. Si vota domenica dalle 8 alle 22 e lunedì dalle 7 alle 15.

Elezioni regionali in Lombardia (SCHEDA VERDE) - Il Consiglio regionale e il Presidente della Regione sono eletti a suffragio universale e diretto.
Ciascun elettore può, a scelta:
a) votare per un candidato alla carica di Presidente della Regione
b) votare per un candidato alla carica di Presidente della Regione e per una delle liste a esso collegate, tracciando un segno sul contrassegno di una di tali liste
c) votare disgiuntamente per un candidato alla carica di Presidente della Regione e per una delle altre liste a esso non collegate, tracciando un segno sul contrassegno di una di tali liste (cosiddetto “voto disgiunto”);
d) votare a favore solo di una lista; in tale caso il voto si intende espresso anche a favore del candidato Presidente della Regione a essa collegato.
In corrispondenza del contrassegno è possibile indicare, nelle apposite righe, l’eventuale preferenza per un candidato al Consiglio Regionale: per farlo è necessario scrivere il nome del candidato prescelto.
Per ulteriori approfondimenti: quando e come si vota

Elezioni per il rinnovo del Parlamento (SCHEDA ROSA per Camera e SCHEDA GIALLA per Senato)
Sia per l’elezione della Camera dei deputati che per quella del Senato della Repubblica l’elettore esprime il voto tracciando un solo segno (una X o un semplice tratto) sul contrassegno della lista prescelta. Non è possibile manifestare “voto di preferenza”.
E’ importante sottolineare che, anche nel caso di liste collegate in coalizione, il segno va sempre posto sul contrassegno della lista che si vuole votare e non sull’intera coalizione.
Per ulteriori approfondimenti: quando e come si vota
amp;feature=youtu.be" target="_blank">Guarda lo spot Rai

Pubblicato in Idee e politica, Notizie da Como, Notizie dalla Provincia | Taggato , | Lascia un commento

Elezioni regionali: si può esprimere una sola preferenza!

Come si vota per le elezioni regionali del 24/25 febbraio:

La votazione per l’elezione del Presidente della Regione e del Consiglio regionale avviene su un’unica scheda. Ciascun elettore può, a scelta:
a)      votare per un candidato alla carica di Presidente della Regione;
b)      votare per un candidato alla carica di Presidente della Regione e per una delle liste a esso collegate, tracciando un segno sul contrassegno di una di tali liste;
c)      votare per un candidato alla carica di Presidente della Regione e per una delle altre liste a esso non collegate, tracciando un segno sul contrassegno di una di tali liste (cosiddetto “voto disgiunto”);
d)      votare a favore solo di una lista; in tale caso il voto si intende espresso anche a favore del candidato Presidente della Regione a essa collegato.
Si può esprimere una sola preferenza
Pubblicato in Idee e politica | Taggato , | Lascia un commento