Archivi tag: trasporto

Più che alla TAV attenzione ad Alptransit

“Nel nostro Paese si discute quasi ogni giorno di TAV. Eppure, a breve periodo, è il collegamento Alptransit che ci interessa di più”. Così il consigliere regionale Luca Gaffuri al termine di un incontro che ha avuto presso la sede del Consiglio Regionale con i vertici lombardi di Legambiente, nelle figure del presidente, Damiano Di Simine, e della direttrice, Barbara Maggetto. Continua a leggere

Pubblicato in Mobilità | Taggato , , , , , , , , , | Lascia un commento

Disservizi ferroviari: i rimborsi di Trenord passano dal 20 al 25%…ma non ovunque

«Lo scorso autunno avevamo guardato con non malcelato scetticismo le ottimistiche previsioni dell’allora assessore ai trasporti di Regione Lombardia, Raffaele Cattaneo, sulla istituzione dei collegamenti “Lombardia Express”. Le decisioni prese in queste ultime ore dal nuovo amministratore delegato di Trenord, Luigi Legnani, che ha sancito l’abolizione dal 7 gennaio di questi convogli esclusivamente di prima classe vista l’utenza insufficiente, non fanno che confermare quanto abbiamo più volte ripetuto: non è con treni d’elite che si risolvono i problemi del traffico dei pendolari verso Milano». Luca Gaffuri, capogruppo del PD in Consiglio Regionale, interviene dopo le ultime notizie che hanno animato il mondo del trasporto ferroviario regionale. Altro punto dolente riguarda i rimborsi dopo i dieci giorni di passione successivi al 9 dicembre quando l’introduzione del nuovo software di gestione del personale provocò la quasi paralisi dei convogli anche dalle direttrici lariane verso il capoluogo milanese: «Alla nostra richiesta di un forte indennizzo per i pendolari, fino alla concessione dell’abbonamento gratuito per questo mese di gennaio, non solo non sono corrisposte risposte adeguate da parte di Trenord, che ha anzi annunciato come non tutti viaggiatori delle tratte interessate dai disagi, cioè praticamente la totalità, potranno usufruire di agevolazioni a causa dei disservizi registrati a dicembre. E’ stata invece deciso un incremento nel bonus, che passa dal 20 al 25%, e che riguarderà comunque le direttrici comasche e la Canzo-Asso» sottolinea Gaffuri che non lesina una critica finale a chi ha continuato per anni a sostenere che tutto in Lombardia fosse “eccellente”: «Nel momento di crisi più acuta, a dicembre, Roberto Formigoni tuonò dal suo 31° piano contro Trenord minacciano i proverbiali “fuoco e fiamme” se la società non avesse adottato forme di risarcimento adeguate dopo i disservizi. Sono passate solo due settimane ed il clima natalizio ha certamente rabbonito il Presidente in scadenza visto che da allora (era il 15 dicembre) non ha speso più una parola sull’argomento».

Pubblicato in Mobilità | Taggato , , , , , , , , | Lascia un commento