Archivi tag: tangenziale di Como

Tangenziale di Como: il secondo lotto sarà reintrodotto nella programmazione territoriale

pedemontana2--400x300Il Consiglio regionale ha chiesto alla Giunta di reinserire il secondo lotto della tangenziale di Como nel piano territoriale regionale. È quanto prevede un emendamento alla risoluzione relativa al documento di economia e finanza regionale condiviso da tutte le forze politiche e approvato a larga maggioranza (contrario il Movimento 5 Stelle). Continua a leggere

Pubblicato in Notizie da Como | Taggato , | Lascia un commento

Tangenziale. Gaffuri: “La Regione reinserisca il secondo lotto nel Piano territoriale regionale”

pedemontana2--400x300La Regione reinserisca nel Piano territoriale regionale il secondo lotto della tangenziale di Como. Lo chiede il consigliere regionale del Pd Luca Gaffuri, che oggi, martedì 24 novembre, presenterà in Consiglio regionale due emendamenti che vanno proprio in questa direzione. L’occasione sarà la discussione del documento di economia e finanza regionale (DEFR), e l’emendamento, tecnicamente, è alla relativa risoluzione: in pratica, se ci sarà, come auspica il Pd, un voto favorevole dell’Aula, spetterà alla Giunta reinserire nel Piano territoriale regionale il secondo lotto della tangenziale, e dovrà farlo entro la discussione del bilancio del prossimo triennio, ovvero entro Natale. La richiesta di Gaffuri è di ripristinare il progetto definitivo che la Concessioni Autostradali Lombarde e Autostrada Pedemontana Lombarda Spa avevano presentato nel 2009 in Regione o, in subordine, almeno il progetto preliminare del 2006. Continua a leggere

Pubblicato in Mobilità | Taggato , | Lascia un commento

Tangenziale di Como. Gaffuri: “Gli sconti non sono certo una soluzione soddisfacente”

pedemontana2--400x300«La soluzione non è soddisfacente», per Luca Gaffuri, consigliere regionale Pd e aderente al comitato “No-pedaggio”: «Non esistono tangenziali a pagamento in Italia e non esiste che l’unica sia la nostra. È necessario un tavolo di confronto tra Autostrade per l’Italia e Pedemontana per rimodulare le tariffe dei due gestori. Le infrastrutture devono essere al servizio dei cittadini». Il pagamento del pedaggio può avvenire con tre sistemi e l’unico che permetterà di avere la gratuità a novembre e lo sconto da dicembre è il “conto targa”. Si basa sul il sistema “free flow”, “a flusso libero”, senza i caselli ma con le telecamere installate sui portali di ogni svincolo. Permette di pagare solo la percorrenza effettiva, in linea con la direttiva Ue che prevede una tariffa chilometrica per le autostrade di nuova realizzazione. La targa viene letta e il pedaggio addebitato sul conto o sulla carta di credito. Le targhe non registrate vengono associate al proprietario in base alla banca dati della motorizzazione. Il proprietario ha tempo 15 giorni per pagare online o in alcuni punti individuati (in provincia il Punto Verde all’uscita di Mozzate lungo la tratta A, il distributore
Eni a Como in via Cecilio, il distributore Total Erg di Luisago), poi partirà un sollecito con spese aggiuntive. Infine, il Telepass viene rilevato dai portali e non dà diritto alle agevolazioni; per averle occorre sottoscrivere il “conto targa” segnalando il possesso del Telepass.

Pubblicato in Notizie da Como | Taggato , | Lascia un commento

Pedemontana, il primo lotto della tangenziale di Como sarà inaugurato il 23 maggio. Pedaggio gratuito fino a fine anno

pedemontana2--400x300Il Consiglio regionale ha approvato a larga maggioranza, con il voto di astensione del Movimento 5 stelle, la mozione presentata dal consigliere regionale del Pd Luca Gaffuri, primo firmatario, e condivisa con i colleghi comaschi Daniela Maroni (Maroni Presidente), Dario Bianchi (Lega nord),Francesco Dotti (Fratelli d’Italia) e Alessandro Fermi (Forza Italia) relativa al futuro del primo lotto della tangenziale di Como. Con il dispositivo si chiedeva un impegno alla Giunta regionale affinché l’ apertura alla circolazione veicolare del tratto avvenga contestualmente al termine dei lavori di realizzazione di pedemontana, il cui completamento è previsto per luglio 2015. Inoltre per quanto concerne il pagamento di un eventuale pedaggio, così come ipotizzato dai giornali, si chiedeva che l’avvio dell’esercizio del primo lotto avvenisse in regime di gratuità per gli utenti durante un periodo analogo a quanto deciso nel caso del primo lotto della tangenziale di Varese. Continua a leggere

Pubblicato in Mobilità | Taggato | 2 commenti

Tangenziale di Como. Maria Rita Livio a Milano «Serve il secondo lotto»

pedemontana2--400x300Qualche giorno fa si è tenuto in Regione un incontro tra la presidente della Provincia di Como, Maria  Rita Livio, con i tecnici provinciali, l’assessore alle Infrastrutture Alessandro Sorte e il sottosegretario Alessandro Fermi. «Abbiamo portato sul tavolo dell’assessore alcune sollecitazioni – chiarisce la numero uno di Villa Saporiti – e innanzitutto abbiamo chiesto che venga portata avanti la progettazione del secondo lotto della tangenziale come da progetto elaborato dalla Provincia. Vogliamo rassicurazioni sul fatto che venga portata a termine l’intera arteria viaria e l’assessore Sorte, recentemente nominato, si è impegnato a verificare la questione con Cal e Pedemontana e darci risposte in tempi brevi». Continua a leggere

Pubblicato in Mobilità | Taggato | Lascia un commento

Chiara Braga: “Tangenziale di Como: una questione complicata”

La vicenda del blocco lavori di Pedemontana, secondo la deputata del Pd, On. Chiara Braga è «ancora più complicata di quanto emerso finora». Lei stessa nelle settimane scorse, prima che scoppiasse la bomba, era stata al ministero per più di un incontro. «I 128 milioni del ministero - spiega – servono per ripianare i mancati pagamenti. Il Governo sta lavorando per la defiscalizzazione, ma la questione vera sta nel rapporto tra Cal e Pedemontana, oltre che nel prestito delle banche». Continua a leggere

Pubblicato in Mobilità | Taggato , , | Lascia un commento

Pedemontana, decade il vincolo preordinato all’esproprio sugli immobili lungo il 2° lotto della tangenziale di Como

pedemontana2--400x300Il 23 novembre è decaduto, dopo sette anni, il vincolo preordinato all’esproprio sugli immobili interessati dal progetto preliminare dei due secondi lotti della tangenziale di Como e Varese previsti nel progetto della Pedemontana. “Una buona notizia per tutti coloro che hanno delle proprietà lungo il tracciato della tangenziale di Como” dichiara il consigliere regionale del Pd Luca Gaffuri che spiega “dopo la scadenza del vincolo, le procedure per un’eventuale nuova apposizione dovrebbe ripartire dall’inizio. La tangenziale deve essere completata non può rimanere a metà con la strada che finisce nei prati del Bassone e del Piano causando problemi di congestione del traffico. La Regione – conclude – chiarisca ai comuni come intende procedere al fine di adeguare gli strumenti urbanistici”.

Pubblicato in Mobilità, Territorio | Taggato , , | 1 commento