Archivi tag: tangenziale di Como

Tangenziale di Como. Maria Rita Livio a Milano «Serve il secondo lotto»

pedemontana2--400x300Qualche giorno fa si è tenuto in Regione un incontro tra la presidente della Provincia di Como, Maria  Rita Livio, con i tecnici provinciali, l’assessore alle Infrastrutture Alessandro Sorte e il sottosegretario Alessandro Fermi. «Abbiamo portato sul tavolo dell’assessore alcune sollecitazioni – chiarisce la numero uno di Villa Saporiti – e innanzitutto abbiamo chiesto che venga portata avanti la progettazione del secondo lotto della tangenziale come da progetto elaborato dalla Provincia. Vogliamo rassicurazioni sul fatto che venga portata a termine l’intera arteria viaria e l’assessore Sorte, recentemente nominato, si è impegnato a verificare la questione con Cal e Pedemontana e darci risposte in tempi brevi». Continua a leggere

Pubblicato in Mobilità | Taggato | Lascia un commento

Chiara Braga: “Tangenziale di Como: una questione complicata”

La vicenda del blocco lavori di Pedemontana, secondo la deputata del Pd, On. Chiara Braga è «ancora più complicata di quanto emerso finora». Lei stessa nelle settimane scorse, prima che scoppiasse la bomba, era stata al ministero per più di un incontro. «I 128 milioni del ministero - spiega – servono per ripianare i mancati pagamenti. Il Governo sta lavorando per la defiscalizzazione, ma la questione vera sta nel rapporto tra Cal e Pedemontana, oltre che nel prestito delle banche». Continua a leggere

Pubblicato in Mobilità | Taggato , , | Lascia un commento

Pedemontana, decade il vincolo preordinato all’esproprio sugli immobili lungo il 2° lotto della tangenziale di Como

pedemontana2--400x300Il 23 novembre è decaduto, dopo sette anni, il vincolo preordinato all’esproprio sugli immobili interessati dal progetto preliminare dei due secondi lotti della tangenziale di Como e Varese previsti nel progetto della Pedemontana. “Una buona notizia per tutti coloro che hanno delle proprietà lungo il tracciato della tangenziale di Como” dichiara il consigliere regionale del Pd Luca Gaffuri che spiega “dopo la scadenza del vincolo, le procedure per un’eventuale nuova apposizione dovrebbe ripartire dall’inizio. La tangenziale deve essere completata non può rimanere a metà con la strada che finisce nei prati del Bassone e del Piano causando problemi di congestione del traffico. La Regione – conclude – chiarisca ai comuni come intende procedere al fine di adeguare gli strumenti urbanistici”.

Pubblicato in Mobilità, Territorio | Taggato , , | 1 commento