Archivi tag: svizzera

Tassa d’entrata per i frontalieri, Braga e Guerra: “Qualcuno avvisi la Lega dei Ticinesi che le sue insolenti provocazioni hanno stancato”

frontalieri freccia“La Lega dei Ticinesi, con le sue assurde provocazioni ha francamente stancato. Ma davvero alcuni suoi esponenti non hanno politicamente niente di meglio da fare che attaccare sempre e costantemente in maniera discriminatoria e insolente i lavoratori frontalieri italiani ben sapendo che l’economia del Canton Ticino si basa proprio sul loro importante lavoro? Qualcuno li avvisi, se non se ne fossero ancora accorti, dei veri problemi economici, finanziari e sociali, anche a livello globale, che rischiano di relegare ogni singolo Stato all’angolo dello scenario europeo e internazionale. Incognite e sfide che siamo chiamati ad affrontare con una certa dose di ragionevolezza e intelligenza che sempre più la Lega dei Ticinesi sembra aver smarrito, speriamo non definitivamente”. E’ questo il secco commento rilasciato dai due parlamentari comaschi del Partito Democratico, Chiara Braga e Mauro Guerra a seguito dell’ennesima azione provocatoria della Lega dei Ticinesi pronta ad imporre una tassa d’entrata alle migliaia di lavoratori frontalieri che ogni giorno varcano il confine Svizzero.

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , , , | Lascia un commento

Frontalieri, Gaffuri: “La richiesta di far pagare una tassa d’ingresso non ha senso”

bandiera-svizzera-italia-free-300x199Luca Gaffuri, consigliere regionale del Pd e segretario della Commissione speciale rapporti tra Lombardia e Confederazione elvetica, confuta le tesi del consigliere nazionale Lorenzo Quadri della Lega dei Ticinesi: “La richiesta di far pagare una tassa ai frontalieri non ha senso: i frontalieri pagano già le tasse in Canton Ticino. In questo momento sul 100 per cento dello stipendio. A partire dal 2018 la Svizzera tratterrà il 70 per cento delle imposte. E sono soldi che vengono usati per i servizi del Cantone, manutenzione strade, parcheggi e smaltimento rifiuti compresi”. Continua a leggere

Pubblicato in Economia e lavoro | Taggato , , | Lascia un commento

Referendum svizzero sul San Gottardo. Gaffuri: “Positiva la decisione sulla realizzazione del secondo tunnel”

tunnel“È positivo che i cittadini svizzeri si siano espressi nel senso di raddoppiare il tunnel stradale del Gottaro”, lo dice Luca Gaffuri, consigliere regionale del Pd e segretario della Commissione speciale rapporti tra Lombardia e Confederazione elevetica. “In primo luogo è importante che sia stata realizzata l’infrastruttura ferroviaria – aggiunge Gaffuri –. Ora, per garantire più sicurezza, è un bene che venga realizzato il secondo tunnel automobilistico, che servirà soprattutto per abbattere i tempi di percorrenza. E permetterà di avvicinare la Lombardia al cuore dell’Europa”.

Pubblicato in Mobilità | Taggato , | Lascia un commento

Arresti in Lombardia. Gaffuri: “Società svizzera costretta a star fuori dallo stomatologico perché in Lombardia lavorano i lombardi”

palazzo_lombardiaAnche la Svizzera è indirettamente chiamata in causa nell’ennesimo arresto avvenuto in Regione Lombardia. Sull’ordinanza emessa dal Tribunale di Monza si legge di una società service svizzera che avrebbe avuto interessi a entrare nel mercato lombardo, ma che viene stoppata dalle persone coinvolte nella vicenda. “A leggere le intercettazioni si scopre che «le attenzioni del gruppo affaristico si erano anche rivolte all’Istituto stomatologico italiano che aveva deciso di affidare la propria gestione operativa ad una società esterna e che, per le dimensioni della struttura, avrebbe comportato dei guadagni estremamente significativi, in confronto ai quali quelli fino a quel momento ottenuti rappresentavano ben poca cosa», come si evince dall’ordinanza del Tribunale – riporta Luca Gaffuri, consigliere regionale del Pd, carte alla mano –. Secondo i magistrati «ancora una volta, alla trattativa con i vertici dell’ Istituto da parte dell’ imprenditrice Canegrati, era affiancato il pesante intervento della coppia Longo-Rizzi che, proprio facendo pesare il proprio ruolo istituzionale, di fatto coartavano la volontà dei dirigenti, propensi a valutare anche l’offerta di una concorrente svizzera, il fondo di Private Equity Xenon», che in una intercettazione viene definito dallo stesso Longo una società di service svizzera che ha assorbito il gruppo di Rottoli, già socio della Canegrati”. Continua a leggere

Pubblicato in Economia e lavoro | Taggato , , , , | Lascia un commento

Fondi in Svizzera. Gaffuri: “Il tesoretto ‘dimenticato’ sia destinato ai frontalieri”

bandiera-svizzera-italia-free-300x199La politica comasca si muove per recuperare il tesoretto dei frontalieri in Svizzera. Oltre confine ci sono 3 miliardi di franchi, ovvero 2,8 miliardi di euro, rimasti nelle casse elvetiche, sono i fondi pensione dimenticati dai lavoratori stranieri, quindi in buona parte italiani. Il governo di Berna ora vuole riconsegnare ai legittimi proprietari quanto versato negli anni, tanto che è stato sottoscritto un apposito appello: «L’amministrazione svizzera
ha già previsto tutti i canali per richiedere gli importi – dice Luca Gaffuri, consigliere al Pirellone per il Partito Democratico – c’è un ufficio centrale e i moduli del caso, riavere queste somme è fattibile».

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , | Lascia un commento

Valichi. Gaffuri: “Senza il confronto con il Ticino non si otterrà nulla”

bandiera-svizzera-italia-free-300x199Atteso incontro, ieripomeriggio, a Milano, nella sede del Consiglio regionale, con i sindaci dei paesi di confine di Como e Varese, interessati da un’ipotesi di chiusura notturna di alcuni valichi minori, voluta dalla Svizzera. In Commissione speciale rapporti tra Lombardia e Confederazione elvetica sono stati ascoltati gli amministratori di Ronago, Colverde, Bizzarone, Dumenza, Cremenaga, Saltrio e Clivio. “Dopo aver sentito quello che in parte sapevamo già, ovvero che sono valichi frequentati e che addirittura quando un tempo erano chiusi, durante la notte, proprio la Svizzera premeva per la loro apertura 24 ore, non abbiamo potuto che ribadire l’importanza di avere in audizione i sindaci del Canton Ticino, cioè proprio coloro che stanno appena di là dal confine e che sono interessati al pari dei nostri all’eventuale chiusura – dicono Luca Gaffuri e Alessandro Alfieri, consiglieri regionali del Pd e componenti della Commissione –. Ascoltare i nostri sindaci è stato interessante, ma la Commissione ha un senso se i problemi li risolve, non solo se li conosce”. Continua a leggere

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , | Lascia un commento

Frontalieri. Gaffuri: “Bene la proroga della voluntary”

bandiera-svizzera-italia-free-300x199Il decreto di proroga della Voluntary disclosure al 30 novembre del termine per la presentazione delle domande e al 31 dicembre 2015 della scadenza per l’integrazione della documentazione fa tirare un sospiro di sollievo ai molti frontalieri, ex frontalieri e loro eredi che rischiavano di essere considerati evasori fiscali.   Continua a leggere

Pubblicato in Idee e politica, Notizie dalla Provincia | Taggato , , | Lascia un commento

Lombardia-Canton Ticino. Gaffuri: “Nuovo accordo: servono contenuti, obiettivi e un incontro”

bandiera-svizzera-italia-free-300x199Subito un incontro in Canton Ticino con gli omologhi del Consiglio regionale lombardo. Una risoluzione che renda più stringente la nuova intesa tra le due regioni. E possibilmente un assessore che segua la partita. Sono le richieste che Luca Gaffuri, consigliere regionale del Pd, ha presentato oggi, giovedì 24 settembre 2015, in Commissione speciale rapporti tra la Lombardia e la Confederazione elvetica, durante la discussione della ratifica della nuova intesa con il Canton Ticino, approvata all’unanimità. Continua a leggere

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , | Lascia un commento

Inerti dal Ticino. Gaffuri: “Riapertura del crociale dei Mulini e compensazioni per le strade”

InertiRiapertura del traffico merci del valico di frontiera Crociale dei Mulini, a Ronago, e compensazione delle maggiori spese di manutenzione delle infrastrutture stradali. È l’impegno ottenuto con un ordine del giorno, votato a maggioranza, dal Gruppo regionale del Pd nell’ambito dell’approvazione della ratifica dell’intesa di coordinamento transfrontaliero per la gestione dei materiali inerti fra la Regione Lombardia e il Canton Ticino e di una conseguente risoluzione. Provvedimenti verso i quali il Pd ha preferito, però, il voto di astensione: “L’accordo è sbilanciato perché la Lombardia esporta all’estero sabbia, quindi materiale pregiato, e dall’altra parte importa inerti, scarti di materiale edile. Ma è meglio che la deregulation cui eravamo abituati fino a ora”, spiega Luca Gaffuri, consigliere regionale del Pd, che ha illustrato la posizione in Aula. Continua a leggere

Pubblicato in Ambiente e agricoltura | Taggato , , , | Lascia un commento

Intesa inerti. Gaffuri: “Serve più reciprocità”

InertiIl Gruppo regionale del Pd si è astenuto sulla ratifica dell’intesa di coordinamento transfrontaliero per la gestione dei materiali inerti tra Regione Lombardia e Canton Ticino e sulla proposta di risoluzione formulata di conseguenza dalla maggioranza. I due documenti erano all’ordine del giorno delle Commissioni congiunte Ambiente e Rapporti tra Lombardia e Confederazione elvetica, riunitesi stamattina. Continua a leggere

Pubblicato in Economia e lavoro | Taggato , , , , | Lascia un commento