Archivi tag: spese correnti

Patto di stabilità territoriale, la tabella dei Comuni comaschi

Più risorse ai Comuni virtuosi con l’obiettivo di velocizzare i pagamenti delle pubbliche amministrazioni lombarde e di immettere nuova liquidità nel sistema economico regionale. Regione Lombardia ha pubblicato il prospetto con il quale ripartire le risorse finanziarie del “Patto di stabilità territoriale”. Un plafond finanziario di 210 milioni di euro – cifra triplicata rispetto ai 70 milioni dello scorso anno – per consentire alle amministrazioni locali di effettuare investimenti altrimenti impossibili a causa del blocco imposto dal Patto di stabilità nazionale. «Il patto di stabilità territoriale altro non è che uno “spazio finanziario” per consentire alle Amministrazioni comunali che hanno a disposizione risorse di liquidità di sostenere spese che vadano oltre gli stretti vincoli del patto di stabilità nazionale» sottolinea Luca Gaffuri, capogruppo del PD in Consiglio Regionale. Attraverso il meccanismo regionale, infatti, lo “sforamento” di questi comuni viene compensato consentendo il rispetto complessivo del “patto di stabilità” in due modi: patto verticale (Regione Lombardia mette a disposizione degli enti locali lombardi un plafond che sarà utilizzato per effettuare i pagamenti in conto capitale); e patto orizzontale (consiste nello scambio reciproco di spazi finanziari tra comuni, nell’ambito del quale Regione Lombardia svolge un ruolo di regolazione). «Rispetto al 2011 i Comuni si vedono assegnare spazi finanziari maggiori – sottolinea Gaffuri -. Questo perché il Comune di Milano, guidato dalle forze politiche di centro-sinistra, ha scelto di avvalersi di un analogo provvedimento nazionale deciso dal Governo Monti. In questo modo ha lasciato a disposizione delle altre amministrazioni locali lombarde le intere somme previste dal Patto di stabilità regionale».

 

Ecco il prospetto relativo alla ripartizione delle risorse del Patto regionale verticale ai comuni della Provincia di Como:

 

Albavilla            € 187.638,81

Alzate Brianza    € 120.499,61

Appiano Gentile  € 177.817,11

Bregnano           € 112.795,14

Cabiate             € 47.116,43

Cadorago           € 154.468,59

Cantù                € 816.718,23

Canzo               € 104.347,41

Capiago Intimiano       € 67.956,42

Carugo              € 135.453,30

Cermenate         € 111.823,13

Cernobbio          € 186.052,84

Como                € 2.120.306,05

Erba          € 653.568,83

Figino Serenza    € 79.634,95

Fino Mornasco    € 122.104,10

Guanzate           € 121.846,18

Inverigo            € 167.752,47

Lipomo              € 52.106,04

Lomazzo            € 214.535,50

Lurago d’Erba     € 82.647,05

Lurate Caccivio   € 184.558,29

Mariano Comense       € 776.419,83

Mozzate             € 511.919,27

Olgiate Comasco € 227.672,92

Rovello Porro     € 65.392,74

Tavernerio         € 75.718,90

Turate               € 119.910,73

Villaguardia                € 122.123,85

Pubblicato in Economia e lavoro, Territorio | Taggato , , , , , , , | Lascia un commento