Archivi tag: polizia locale

Vigili di quartiere, Lissi: “Servizio più che utile, ma depotenziato da Landriscina”

polizialocaleDove sono finiti i vigili di quartiere? Lo ha chiesto, nell’ultima seduta di consiglio comunale, Patrizia Lissi, consigliera comunale del Pd, facendo notare che la richiesta viene direttamente dai cittadini “abituati, con la Giunta Lucini, a vedere le pattuglie girare per le strade, dando così un senso di sicurezza e funzionando da vero e proprio deterrente”, come spiega lei stessa.
“Ho chiesto alla Giunta Landriscina se il progetto dei predecessori sulla presenza dei vigili di quartiere prosegue, soprattutto visto che per l’inutile e dannosa ordinanza antiaccattonaggio sono stati impiegati 20 vigili – prosegue Lissi –. Faccio presente che anche noi, nella precedente amministrazione, abbiamo fatto una grande fatica a portare a termine il progetto, ma alla fine ci siamo riusciti. È sicuramente diminuito il personale, ma non deve certo essere una scusa: il centrodestra, allora in minoranza, insisteva tantissimo su questo tema e ci criticava a ogni occasione. Noi abbiamo deciso di impiegare i seppure pochi vigili a disposizione per i quartieri. Loro non hanno interrotto completamente il progetto, ma li hanno usati male, soprattutto in Convalle, fra la Città dei balocchi e la ‘cacciata’ dei poveretti che vivono per strada. Logicamente i quartieri sono rimasti scoperti e il servizio è stato depontenziato”.
Lissi ricorda che con Lucini “i vigili erano praticamente sempre presenti e anche nei luoghi meno popolosi facevano il giro almeno tre volte a settimana. Da ottobre 2015 a ottobre 2016 le ore di presenza erano passate da mille a 8mila. Landriscina ne ha usati 20 – che sono tanti su un organico di un’ottantina di persone per una città – per tutt’altro scopo. Ripeto: sono scelte politiche”.

Pubblicato in Notizie da Como, Sicurezza, Territorio | Taggato , , , | Lascia un commento

Polizia locale, Gaffuri (PD): “Scettici su possibile ingerenza della Giunta sull’autonomia dei Comuni”

polizialocaleIl Consiglio regionale ha approvato il progetto di legge che “Disciplina il servizio di polizia locale e promuove nuove politiche integrate di sicurezza urbana”. Il provvedimento è passato con il voto favorevole della maggioranza; il Partito democratico ha espresso un voto di astensione. “Non ci è piaciuto il metodo utilizzato dalla Giunta – spiega il consigliere regionale del PD Luca Gaffuri -: su una materia così importante inizialmente sono stati tagliati fuori gli enti locali e, sebbene durante i lavori di Commissione siamo riusciti a correggere questa stortura, ci rimangono alcune perplessità su una possibile ingerenza che la Regione potrebbe avere nell’autonomia dei comuni. Inoltre – continua – rimaniamo scettici su un punto della legge che prevede la possibilità di creare collaborazioni tra la polizia locale e associazioni di volontari. La convergenza in Aula non è stata sufficiente per fugare tutti i nostri dubbi”.

Pubblicato in Territorio | Taggato | Lascia un commento