Archivi tag: patto di stabilità

Tremezzina, Guerra: «I piccoli Comuni chiedono di investire oltre i bilanci»

Mauro_GuerraSenza più il vincolo del Patto i Comuni potranno rilanciare i loro investimenti. Dal 2016 i Comuni sono soggetti al pareggio di bilancio, misurato come equilibrio del totale delle entrate e del totale delle spese, correnti e di investimento. «Le stime sull’entità delle risorse rimesse in circolo per opere pubbliche locali, complessivamente, variano dai 3 ai 4 miliardi di euro». Mauro Guerra, sindaco di Tremezzina, e parlamentare comasco, guarda con attenzione a questa svolta per le amministrazioni locali. Ma precisa anche. «Restano alcuni problemi che rischiano di compromettere l’opportunità di investimento per i Comuni piccoli e medi. Per esempio se le opere in cantiere sono di importo rilevante rispetto alle dimensioni del loro bilancio. Per questo abbiamo chiesto un confronto in Parlamento, con Governo e Regioni, in modo da superare anche queste criticità». Il tema sarà infatti all’ordine del giorno del Parlamento nelle prossime settimane e sul tavolo è stato messo un nuovo disegno di legge del Governo che modifica, rendendoli più flessibili anche per i piccoli Comuni, i vincoli del pareggio di bilancio, originariamente previsti a partire dal 2017. «E in tema di finanza locale saranno rivisti i criteri per la determinazione dei costi e dei fabbisogni standard, in modo da superare definitivamente modalità di riparto delle risorse che ancora in diversi casi rimandano alla spesa storica, con effetti penalizzanti per gli enti più virtuosi».

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , | Lascia un commento

Esclusione dal Patto di stabilità delle spese per finanziare interventi contrasto al dissesto idrogeologico

Il nostro Paese vive ormai da anni una condizione di emergenza continua, le violente ondate di maltempo che si susseguono a ritmo sempre più frequente hanno ormai prodotto miliardi di euro di danni e colpito cittadini, imprese, infrastrutture. Tutto ciò evidenzia come ormai il rischio idrogeologico nel nostro Paese è un fattore strutturale e che la gestione dell’emergenza non è più sufficiente a dare risposte soddisfacenti e definitive”. Lo ha dichiarato ieri alla Camera la deputata, responsabile Ambiente della Segreteria nazionale del Partito Democratico, Chiara Braga durante l’intervento in Aula sulla mozioneBraga ed altri n. 1-00416, poi approvata all’unanimità dei presenti, recante “Iniziative per l’esclusione dai vincoli previsti dal Patto di stabilità interno delle spese volte a finanziare interventi di contrasto al dissesto idrogeologico”. I dati che sono riportati nelle mozioni parlano chiaro: l’80 per cento dei Comuni è in area ad elevato rischio idrogeologico, un decimo della popolazione italiana vive in aree a potenziale rischio e sono quasi 1,2 milioni gli edifici che insistono su queste aree. Questa conta non esime anche gli edifici pubblici: una scuola su dieci è collocata in zone a rischio di frane e alluvioni; ospedali, industrie, infrastrutture pubbliche sono a rischio di dissesto. Continua a leggere

Pubblicato in Economia e lavoro, Idee e politica | Taggato , | Lascia un commento

Approvate proposte per l’assetto gestionale dei Comuni

piccoli-comuniDurante l’esame in Commissione Bilancio della Camera della Legge di Stabilit à recante “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato” sono state approvate una serie di proposte da me sottoscritte e presentate, di particolare rilievo per l’asseto gestionale dei Comuni”. Lo dichiara il deputato democratico Mauro Guerra, componente della V Commissione Bilancio, coordinatore nazionale Anci Piccoli Comuni. Continua a leggere

Pubblicato in Territorio | Taggato , , | Lascia un commento

Patto di stabilità: stiamo lavorando per superarlo

Si è svolto a Casatenovo, presso la sala consiliare “Giovanni Maldini” in Municipio, un importante incontro di approfondimento sul tema della finanza locale analizzata nel quadro generale del patto di stabilità 2014. Continua a leggere

Pubblicato in Economia e lavoro, Idee e politica | Taggato , , , | Lascia un commento

Comuni: patto di stabilità interno

Dal 1 gennaio 2013, a norma del D.L. n. 138 del 2011,anche i Comuni con popolazione compresa tra i mille e i cinquemila abitanti sono soggetti alle regole del patto di stabilità interno”. Un patto di stabilità interno che, “nei confronti dei piccoli Comuni è irragionevole e insostenibile dal punto di vista finanziario e amministrativo. Ciò in quanto, non solo i piccoli Comuni sono già impegnati, in un complicato processo di riorganizzazione amministrativa, che consegue agli obblighi di gestione, informa associata, di nove delle dieci funzioni comunali fondamentali e di costituire le centrali uniche di committenza, ma devono fare i conti con bilanci di ridotta entità, i cui flussi di cassa, data la dipendenza da fonti esterne per gli investimenti, risultano praticamente impossibili da regolare come richiesto dal patto”. Continua a leggere

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , | Lascia un commento

Edilizia scolastica: svincolare dal Patto di Stabilità gli interventi

scuolaL’onorevole Mauro Guerra (PD), membro dellaCommissione Bilancio della Camera dei deputati, pur apprezzando la previsione di fondi per 450 milioni di euro in due anni per la messa in sicurezza degli edifici scolastici, stanziate con D.L. 69 del 2013 (c.d. “decreto del fare”), attualmente all’esame del Senato, ha presentato una interpellanza parlamentare per rappresentare al Governo le gravi difficoltà per i Comuni di dare piena attuazione al piano di finanziamento a causa dei vincoli imposti dal patto di stabilità interno, chiedendo al Ministro competente di intervenire prontamente con le misure più appropriate. Continua a leggere

Pubblicato in Economia e lavoro, Idee e politica | Taggato , , | Lascia un commento

Il patto di stabilità, proviamo a spiegarlo…

soldi15Nei giorni scorsi è stato diramato un comunicato in cui sono stati forniti dei dati riguardo agli effetti sul bilancio 2012 del Comune di Cantù della rilevante diminuzione (al limite dell’azzeramento) dei trasferimenti da parte dello Stato, del contemporaneo incremento che ha subito la fiscalità locale complessiva e del risultato-saldo negativo determinatosi nel 2012, rispetto al 2009, a sfavore del Comune [- 8,2%]. Continua a leggere

Pubblicato in Notizie dalla Provincia | Taggato , , | Lascia un commento

Via il patto di stabilità per i piccoli comuni

Il Governo, nella seduta di ieri alla Camera in sede di conversione in legge del d.l. 35/2013 sullo sblocco dei pagamenti della P.A., ha accolto un ordine del giorno a prima firma dell’on. comasco Mauro Guerra, Coordinatore nazionale ANCI dei piccoli Comuni, che impegna il Governo stesso “ad individuare con urgenza le modalità con le quali escludere totalmente dai vincoli del Patto di stabilità interna i comuni con popolazione tra 1000 e 5000 abitanti“. Continua a leggere

Pubblicato in Economia e lavoro, Idee e politica | Taggato , , , | Lascia un commento

Brienno dimostra la priorità di rivedere l’applicazione dei vincoli del patto di stabilità per gli enti locali

“L’esasperazione del Sindaco Nava è più che comprensibile, soprattutto se legata alla mancanza di risposte adeguate da parte dell’ente provinciale. Ma la condizione del Comune di Brienno, sconvolto dalle frane del luglio 2011, dimostra ancora una volta la priorità di rivedere l’applicazione dei vincoli del patto di stabilità per gli enti locali, come il PD ha chiesto con forza anche in questi giorni in Parlamento al Governo in carica”. Queste le parole della parlamentare comasca Chiara Braga in merito allo stallo dei lavori di ricostruzione di Brienno.

“In particolare – spiega la Braga – la riduzione delle possibilità di spesa in conto capitale determinata dalle regole ottuse del patto di stabilità ha colpito indistintamente anche settori di intervento prioritari, come quelli della prevenzione del dissesto idrogeologico e della cura del territorio, per i quali la tempestività degli interventi di prevenzione permette di evitare costi ben maggiori per la gestione delle emergenze. Non a caso su questi temi già nella precedente legislatura avevamo ottenuto un impegno del Governo, su una mozione a mia prima firma, per escludere dai vincoli del patto di stabilità le spese per la manutenzione diffusa del territorio e dei corsi d’acqua. Un impegno che chiediamo di assumere con forza anche al nuovo Parlamento e al futuro Governo”.

Pubblicato in Notizie da Como | Taggato , , , , , | Lascia un commento

Patto di stabilità: subito lo sblocco delle risorse per i Comuni

“Fianco a fianco con i Sindaci italiani in una giornata di grande partecipazione alla manifestazione indetta dall’ANCI a favore dello sblocco dei pagamenti alle imprese creditrici da parte delle Pubbliche Amministrazioni. Un evento che ha visto compatti insieme non solo le Amministrazioni Comunali italiane bensì anche le Associazioni imprenditoriali, dall’ANCE Costruttori a Rete Imprese Italia, le associazioni artigiane e di commercio, i sindacati ed il forum del terzo settore”. E’ soddisfatto Mauro Guerra Continua a leggere

Pubblicato in Economia e lavoro, Idee e politica | Taggato , , , , | Lascia un commento