Archivi tag: Parlamento

Mine antiuomo, Guerra: “La Camera approva la legge che contrasta il finanziamento delle imprese produttrici”

mine antiuomo“Alla Camera abbiamo approvato, definitivamente e all’unanimità, la proposta di legge che contiene misure per contrastare il finanziamento delle imprese produttrici di mine antipersona, di munizioni e submunizioni a grappolo”, lo annuncia l’on. Mauro Guerra, parlamentare del Pd.
“Il provvedimento si inserisce nell’ambito di una serie di convenzioni internazionali, in particolare: la Convenzione di Ottawa, firmata da 127 Paesi nel dicembre 1997 e ratificata dall’Italia con la legge del n.106 del 1999 e la Convenzione di Oslo sulle munizioni a grappolo, o cluster munition, adottata a Dublino il 30 maggio 2008, e ratificata dall’Italia con la legge n.95 del 2011”.
Guerra conclude: “Il nostro Paese partecipa attivamente all’applicazione di queste Convenzioni e, tra l’altro, ha istituito il Fondo per lo sminamento umanitario in modo da realizzare programmi integrati relativi allo sminamento”.

Pubblicato in Idee e politica, Notizie dal Parlamento | Taggato , , , | Lascia un commento

Piccoli comuni, Guerra: “Novità che tutelano la vera forza del nostro Paese”

piccoli comuni“Il Senato ha approvato in via definitiva la legge che tutela e valorizza i piccoli comuni vera forza del nostro Paese. Una legge per la riqualificazione e il sostegno dei Comuni con meno di 5.000 abitanti (o derivanti dalla fusione di 2 o più Comuni ciascuno dei quali con meno di 5.000 abitanti). Si tratta di un provvedimento che interessa 5.585 comuni che costituiscono il 57% del territorio nazionale, in cui vivono 10 milioni di cittadini ed operano oltre 400mila aziende agroalimentari. È il territorio della green economy e anche del Made in Italy”, spiega l’on. Mauro Guerra, parlamentare del Pd.
Ecco le principali norme previste dal provvedimento: viene istituito un Fondo per lo sviluppo strutturale, economico e sociale dei piccoli comuni, con una dotazione di 100 milioni: 10 milioni per l’anno 2017 e 15 milioni di euro l’anno dal 2018 al 2023. Il governo dovrà varare un Piano per la riqualificazione dei piccoli comuni finalizzato alla manutenzione del territorio, alla messa in sicurezza delle strade e degli edifici pubblici (tra cui le scuole), all’efficienza energica e alla promozione delle energie rinnovabili, all’acquisizione e alla riqualificazione di terreni ed edifici in stato di abbandono, alla ristrutturazione dei centri storici, al miglioramento dei trasporti; i piccoli comuni potranno individuare all’interno dei centri storici zone di particolare pregio in cui realizzare interventi pubblico-privati di riqualificazione e contro lo spopolamento, anche con la conversione in alberghi diffusi. Potranno inoltre acquisire terreni, immobili e case cantoniere abbandonati e promuovere la realizzazione di centri multiservizi per rendere più agevole agli abitanti l’accesso ai servizi postali, al pagamento dei tributi, ai trasporti e garantire la promozione turistica; le amministrazioni potranno lavorare per accedere alla banda ultra-larga, rientrando nelle aree cosiddette ‘a fallimento di mercato’ e promuovere l’artigianato digitale; i piccoli comuni potranno promuovere mercati locali per i prodotti agroalimentari della filiera corta; è inoltre previsto un piano per l’istruzione destinato alle aree rurali e montane, per la messa in rete delle scuole e la progressiva informatizzazione dei servizi.

Pubblicato in Economia e lavoro, Idee e politica, Notizie dal Parlamento, Territorio | Taggato , , , | Lascia un commento

Ambiente, Braga: “In Commissione auditi Protezione civile e Ilva, due impegni del Pd in questa legislatura”

Protezione_Civile“Sono stati auditi, in Commissione Ambiente di Montecitorio, il capo Dipartimento della Protezione civile Angelo Borrelli e i commissari straordinari del Gruppo Ilva di Taranto. Due questioni importanti di cui il Pd si è occupato lungamente in questa legislatura e che dimostrano tutto il nostro impegno per la cura del nostro territorio, la salute dei cittadini e lo sviluppo del Paese nel rispetto dell’ambiente”. Lo afferma l’on. Chiara Braga, deputata comasca del Pd e prima firmataria della legge delega al Governo per il riordino del Sistema nazionale di Protezione civile.“Personalmente, oltre ad aver seguito i vari provvedimenti sull’Ilva, ho proposto e seguito in Parlamento l’iter della legge delega sul riordino della Protezione civile approvata a febbraio di quest’anno. Oggi sono in fase di scrittura i decreti attuativi da parte del Governo: siamo di fronte a un passaggio decisivo per cogliere la sfida di rafforzare ulteriormente il sistema della Protezione civile che in questi anni ha dovuto gestire ripetute calamità, fornendo strumenti e modalità di organizzazione ancora più efficaci per rispondere alle aspettative di cittadini, istituzioni e imprese davanti a quella che è una priorità e un’opportunità nazionale: quella della cura dal dissesto idrogeologico”.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, Economia e lavoro, Idee e politica, Notizie dal Parlamento | Taggato , , , , , , , | Lascia un commento

Ecomafia, Braga: “Combattere ecoreati fa bene all’ambiente e all’economia del Paese”

Ecomafia“I dati del rapporto Ecomafia 2017, presentato da Legambiente a Montecitorio, dimostrano che la lotta al crimine ambientale produce effetti positivi, con una diminuzione dei comportamenti illegali ed una migliore repressione degli stessi. Grazie proprio alla legge sugli ecoreati, fortemente voluta e sostenuta in Parlamento dal Partito Democratico che progressivamente sta dispiegando i suoi effetti di prevenzione e di restituzione dell’integrità del bene ambientale”. Lo afferma Chiara Braga, deputata del Pd e componente della VIII Commissione Ambiente della Camera dei Deputati e della Commissione di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati.
“Non bisogna però abbassare la guardia nel perseguire reati e comportamenti che concorrono a minacciare il nostro ambiente, l’economia legale e virtuosa e la nostra salute. Serve soprattutto proseguire nell’attuazione di altre leggi approvate in questa legislatura, tra tutte quella sul Sistema nazionale di protezione ambientale, per rafforzare soprattutto il ruolo di controllo delle agenzie. Chiediamo quindi al Ministero dell’Ambiente, che è chiamato ad emanare i decreti attuativi, un forte e rapido impegno in questo senso, per rispettare i tempi e soprattutto le aspettative di un sistema che deve essere nelle condizioni di poter operare in modo efficace”, conclude la Braga.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, Economia e lavoro, Idee e politica, Notizie dal Parlamento, Territorio | Taggato , , , , , | Lascia un commento

Frontalieri, Braga e Guerra: “Accolto odg su prestazioni previdenziali percepite dai lavoratori frontalieri italiani in Svizzera”

frontalieriAccolto dal Governo, alla Camera, un ordine del giorno presentato dai deputati comaschi del Partito Democratico Chiara Braga e Mauro Guerra, che indirizza verso un ulteriore chiarimento riguardo alle disposizioni previdenziali erogate ai lavorati italiani transfrontalieri in Svizzera.
“Con questo ordine del giorno, che di fatto – spiega Mauro Guerra –  si somma a quanto approvato qualche giorno fa in Commissione Bilancio alla Camera con un emendamento a mia prima firma al decreto-legge 50/2017, la cosiddetta ‘manovrina’, abbiamo impegnato il Governo ad equiparare anche le rendite erogate dagli Istituti Assicurativi Svizzeri per prestazioni di invalidità e malattia professionale alle prestazioni d’invalidità e malattia professionale italiane, non assogettandole quindi ad alcuna imposta”.
Inoltre, prosegue la deputata Chiara Braga, ”abbiamo previsto di esonerare dall’obbligo di versamento dei contributi per l’iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale per i cittadini pensionati in Svizzera che decidono di rientrare in Italia in modo definitivo”.
Due ulteriori misure che, accanto a quelle contenute nella ‘manovrina’, concludono Braga e Guerra, “ridefiniscono positivamente il sistema di tassazione e semplificazione delle prestazioni previdenziali percepite dai frontalieri italiani in Svizzera. Un risultato che è stato raggiunto anche grazie al lavoro di stimolo e confronto venuto dai sindacati frontalieri e, in particolare, di tutte le parti riunite nel Consiglio Sindacale Interregionale (Csir)”.

Pubblicato in Economia e lavoro, Notizie dal Parlamento | Taggato , , , , , , , , | Lascia un commento

Manovrina, Guerra: “Ritenuta del 5% sulla previdenza dei frontalieri italiani”

d7c271d3788c730239ca5ad54e3104b9“In queste settimane, come relatore della manovra del dl 50/2017, tra le tante questioni affrontate, ho lavorato con grande impegno ad una norma che riguarda i lavoratori frontalieri, sino a proporre un intervento che ha avuto il via libera dal Governo ed è stato approvato in Commissione e quindi sarà nel testo definitivo della legge. La norma chiarisce che sulle somme corrisposte in Italia da parte della previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l’invalidità svizzera (Lpp), ivi comprese le prestazioni erogate dai diversi enti o istituti svizzeri di prepensionamento, maturate sulla base anche di contributi previdenziali tassati alla fonte in Svizzera ed in qualunque forma erogate, si applica la sola ritenuta del 5%, già applicata in relazione alla voluntary disclosure”. Così ha annunciato il deputato comasco del Partito democratico, Mauro Guerra, relatore della manovra correttiva recante ‘Disposizioni urgenti in materia finanziaria, iniziative a favore degli enti territoriali, ulteriori interventi per le zone colpite da eventi sismici e misure per lo sviluppo‘ all’esame in queste settimane della Commissione Bilancio della Camera e attesa a breve in Aula a Montecitorio.
“Si tratta di una disposizioni attesa e importante”, alla quale si aggiunge un’altra rilevante novità. “La norma da me riformulata, – rende noto Guerra – , nella seconda parte, consente a coniugi e familiari di primo grado dei lavoratori frontalieri, eventualmente cointestatari o beneficiari di procure e deleghe sui conti bancari di essere esonerati dagli obblighi dichiarativi”.

Pubblicato in Economia e lavoro, Notizie dal Parlamento | Taggato , , , , , | Lascia un commento

Sedici mesi alla Camera: le proposte del PD diventano fatti concreti

Parlamento_070928_aSono passati sedici mesi dall’inizio della XVII legislatura e, come di consueto, abbiamo ritenuto utile riepilogare e riordinare i dati principali dell’attività – sia legislativa, sia di indirizzo e di controllo – riguardanti tanto l’Assemblea nel suo complesso, quanto il lavoro svolto dal nostro gruppo parlamentare. Un gruppo numeroso, tra i più importanti della storia repubblicana, di cui diamo conto in tutte le sue articolazioni, tra Commissioni permanenti, bicamerali, d’inchiesta e Giunte. Continua a leggere

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , | Lascia un commento

Discussa alla Camera mozione in materia dismissione patrimonio immobiliare enti previdenziali

Parlamento_070928_aAlla Camera si è discussa la mozione a prima firma Morassut e sottoscritta anche dalla deputata comasca Chiara Braga, in materia di dismissione del patrimonio immobiliare degli enti previdenziali. “Parliamo quindi di casa, – ha ribadito la parlamentare Comasca nel suo intervento in Aula – un bene di primaria importanza per i cittadini, che oggi non è un eccesso definire una vera e propria emergenza abitativa nel nostro Paese. Continua a leggere

Pubblicato in Economia e lavoro | Taggato , , , | Lascia un commento

Delega fiscale, via libera della Camera al disegno di legge

Parlamento_070928_aDopo sole due settimane di esame in Commissione Finanze, la Camera ha approvato il testo unificato delle proposte di legge Causi ed altri; Zanetti; Capezzone ed altri e Migliore ed altri, concernente delega al Governo recante disposizioni per unsistema fiscale più equo, trasparente e orientato alla crescita (C. 282-950-1122-1339-A). Il provvedimento che passa ora in seconda lettura all’esame del Senato, ripropone di fatto l’impianto di revisione del sistema fiscale iniziato e subito naufragato dal governo Monti. Qui sotto una sintesi delleprincipali novità introdotte dal provvedimento. Continua a leggere

Pubblicato in Economia e lavoro | Taggato , , , | Lascia un commento

Dalla Camera un riassunto di questi primi giorni di lavoro

In questi primi giorni di avvio di Legislatura sono stati giorni complicati e proprio in queste ore siamo in attesa di conoscere le decisioni del Presidente Napolitano, per capire quale sarà il percorso che ci attende da qui in avanti. Credo che sarà utile tornare a discuterne appena il quadro sarà meglio definito e per me, come sempre, sarà importante confrontarmi con voi su un passaggio così delicato per il ruolo istituzionale che sono attualmente chiamata a ricoprire, per il nostro Partito e soprattutto per il Paese. Continua a leggere
Pubblicato in Idee e politica | Taggato , | Lascia un commento