Archivi tag: inchieste sanità

Arresti in Lombardia. Gaffuri: “Società svizzera costretta a star fuori dallo stomatologico perché in Lombardia lavorano i lombardi”

palazzo_lombardiaAnche la Svizzera è indirettamente chiamata in causa nell’ennesimo arresto avvenuto in Regione Lombardia. Sull’ordinanza emessa dal Tribunale di Monza si legge di una società service svizzera che avrebbe avuto interessi a entrare nel mercato lombardo, ma che viene stoppata dalle persone coinvolte nella vicenda. “A leggere le intercettazioni si scopre che «le attenzioni del gruppo affaristico si erano anche rivolte all’Istituto stomatologico italiano che aveva deciso di affidare la propria gestione operativa ad una società esterna e che, per le dimensioni della struttura, avrebbe comportato dei guadagni estremamente significativi, in confronto ai quali quelli fino a quel momento ottenuti rappresentavano ben poca cosa», come si evince dall’ordinanza del Tribunale – riporta Luca Gaffuri, consigliere regionale del Pd, carte alla mano –. Secondo i magistrati «ancora una volta, alla trattativa con i vertici dell’ Istituto da parte dell’ imprenditrice Canegrati, era affiancato il pesante intervento della coppia Longo-Rizzi che, proprio facendo pesare il proprio ruolo istituzionale, di fatto coartavano la volontà dei dirigenti, propensi a valutare anche l’offerta di una concorrente svizzera, il fondo di Private Equity Xenon», che in una intercettazione viene definito dallo stesso Longo una società di service svizzera che ha assorbito il gruppo di Rottoli, già socio della Canegrati”. Continua a leggere

Pubblicato in Economia e lavoro | Taggato , , , , | Lascia un commento

Inchiesta sanità: Formigoni riferisca in Consiglio regionale martedì

Il PD ha chiesto formalmente durante la riunione dei capigruppo che Formigoni riferisca martedì prossimo in Consiglio regionale sulle sue intenzioni dopo la formalizzazione dell’avviso di garanzia da parte della procura di Milano. “Formigoni – spiega il capogruppo del PD Luca Gaffuri – deve venire in Consiglio a spiegare se intende proseguire la legislatura regionale come se nulla fosse, nonostante le gravi accuse per le quali è indagato. La Regione Lombardia non può permettersi di essere infangata da vicende che riguardano il suo presidente e i lombardi hanno diritto a una Regione che sappia affrontare questa crisi compiendo scelte a favore delle famiglie e delle imprese con serenità e dedizione piena. La nostra richiesta non può che essere quella del voto anticipato”. In merito alle critiche rivolte dal governatore alle forze di opposizione, Gaffuri replica così: “Formigoni si difende insultando l’opposizione, ma ormai i cittadini hanno capito che dietro a tanta sicumera e supponenza c’è una persona che tenta disperatamente di mantenere il suo potere, a dispetto delle gravissime accuse che gli vengono rivolte e del danno che recano alla credibilità della Presidenza della Regione. Accuse non paragonabili alle altre vicende sui giornali in questi giorni”.

Pubblicato in Idee e politica, Sanità e welfare | Taggato , , , , , | Lascia un commento