Archivi tag: Formigoni

Formigoni è fuggito dalle sue responsabilità

Alla bella ora delle 18.30 il presidente della Lombardia Formigoni decide di far sapere al suo Consiglio regionale che è in congedo istituzionale e non assente dall’Aula. Fatto che conoscevamo benissimo senza che lui ce lo dicesse. Anzi, abbiamo persino detto, stamattina, che alcuni degli impegni erano chiaramente inderogabili. Ma sembra incredibile che dopo un’intera giornata di Aula, Formigoninon abbia potuto partecipare nemmeno per un paio d’ore ai lavori e riferire sulla vicenda giudiziaria che lo riguarda. La nostra impressione è che il presidente fugga dalle sue responsabilità e, di fronte a richieste di chiarimenti, di confronto, di presenza in Aula, metta la testa sotto la sabbia, adducendo la scusa degli impegni istituzionali. Peccato che questi, per un presidente, siano all’ordine del giorno, e lui stesso, quando gli interessava, abbia conciliato gli uni e l’altra, senza grossi problemi e necessità di giustificazioni”.

Lo dichiara Luca Gaffuri, capogruppo regionale del Pd, a commento della nota del presidente Formigoni circa la sua assenza oggi dall’Aula.

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , | Lascia un commento

Formigoni non si nasconda dietro a un dito

Il PD ribadisce a Formigoni la richiesta a riferire in Consiglio regionale il prossimo martedì, nell’ultima seduta utile prima della pausa estiva, dopo la formalizzazione dell’avviso di garanzia da parte della procura di Milano.
“Il presidente non si nasconda dietro a un dito e cominci a considerare l’Aula come la sede propria dove affrontare le questioni politiche invece di continuare a farlo sempre e soltanto nelle conferenze stampa come ha fatto con i tagli della spending review – dice il capogruppo Luca Gaffuri – . Non è istituzionalmente accettabile che un problema di questa rilevanza, che rischia di infangare l’immagine della Lombardia stessa, venga trattato in altre sedi non competenti. Ne avevamo, per questo, già fatto richiesta in conferenza di capigruppo al rappresentante della Giunta, il quale ci aveva informato del fatto che dipendesse esclusivamente dalla volontà del presidente”.

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , | Lascia un commento

Inchiesta sanità: Formigoni riferisca in Consiglio regionale martedì

Il PD ha chiesto formalmente durante la riunione dei capigruppo che Formigoni riferisca martedì prossimo in Consiglio regionale sulle sue intenzioni dopo la formalizzazione dell’avviso di garanzia da parte della procura di Milano. “Formigoni – spiega il capogruppo del PD Luca Gaffuri – deve venire in Consiglio a spiegare se intende proseguire la legislatura regionale come se nulla fosse, nonostante le gravi accuse per le quali è indagato. La Regione Lombardia non può permettersi di essere infangata da vicende che riguardano il suo presidente e i lombardi hanno diritto a una Regione che sappia affrontare questa crisi compiendo scelte a favore delle famiglie e delle imprese con serenità e dedizione piena. La nostra richiesta non può che essere quella del voto anticipato”. In merito alle critiche rivolte dal governatore alle forze di opposizione, Gaffuri replica così: “Formigoni si difende insultando l’opposizione, ma ormai i cittadini hanno capito che dietro a tanta sicumera e supponenza c’è una persona che tenta disperatamente di mantenere il suo potere, a dispetto delle gravissime accuse che gli vengono rivolte e del danno che recano alla credibilità della Presidenza della Regione. Accuse non paragonabili alle altre vicende sui giornali in questi giorni”.

Pubblicato in Idee e politica, Sanità e welfare | Taggato , , , , , | Lascia un commento

Atto di responsabilità verso la Regione: voto anticipato

“La notizia di oggi conferma e aggrava la preoccupante situazione che coinvolge direttamente il vertice della Regione Lombardia (Il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni è indagato per il reato di corruzione, con l’aggravante dei reati transnazionali, in concorso con l’uomo d’affari Pierangelo Daccò e l’ex assessore regionale Dc alla Sanità Antonio Simone, attualmente in carcere nell’inchiesta sulla sanità lombarda, e con Umberto Maugeri e Costantino Passerino). Tale situazione, per i pesanti fatti che vengono contestati, non è in alcun modo paragonabile a vicende di altre regioni. Ribadiamo ciò che abbiamo sempre detto: non spetta a noi dare giudizi sul merito delle contestazioni penali. Siamo certi che gli organi giudiziari continueranno a compiere il loro lavoro con assoluta professionalità e serietà. Il nostro compito è sempre stato, ed è tanto più oggi, quello di difendere l’istituzione regionale, la sua credibilità, autorevolezza e operatività, insistendo perché si scindano immediatamente le vicende delle persone coinvolte dalle responsabilità istituzionali di massimo livello che oggi ricoprono. Il punto è la responsabilità politica. Per la gravità delle accuse e per la delicatezza del momento, continuare a tenere ostinatamente sovrapposte le questioni danneggia in modo irreparabile proprio l’ente regionale. Serve un’assunzione di responsabilità che fino a qui non c’è stata: il voto anticipato continua ad essere l’unica strada percorribile per rinnovare una situazione sempre più ingestibile.” Lo ha dichiarato Luca Gaffuri, capogruppo in Regione del Pd lombardo.

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , | Lascia un commento

Firme false: la Giunta Formigoni sempre più indebolita

“Il rinvio a giudizio di Podestà per falso ideologico è una ennesima riprova della debolezza della Giunta Formigoni e non fa che minare ulteriormente la credibilità di questa amministrazione regionale. Il quarto mandato di Formigoni, iniziato male, non può che proseguire lungo un percorso ad ostacoli. Ci auguriamo per tutti i lombardi che il tragitto giunga quanto prima al capolinea”. Lo dichiara Luca Gaffuri, capogruppo del PD in Consiglio regionale in merito alla notizia del rinvio a giudizio del Presidente della Provincia Guido Podestà

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , , | 1 commento

Formigoni sotto tutela della Lega. E…con tagliando mensile

“Formigoni sotto tutela della Lega e costretto a un tagliando mensile”, è il commento a caldo di Luca Gaffuri, capogruppo regionale del Pd, dopo l’incontro tra il governatore e il Carroccio, oggi, al Pirellone.

“In questi ultimi mesi la Lega ci aveva detto che se il Pdl non scaricava Monti avrebbe fatto cadere la Giunta. Poi si è impuntata sulla questione di Formigoni commissario generale dell’Expo. Ultima in ordine di tempo la sparata sulla scadenza elettorale che il Carroccio, fino a poche ore fa, voleva anticipare al 2013 – continua Gaffuri –. Niente di tutto ciò. La Lega si ritira al nord e si attacca ancora più saldamente al potere lombardo, cercando di fare asse tra le tre grandi regioni in mano al centrodestra. Forse perché sa che ridando la parola agli elettori rischia di perdere tutto”.

“Il 17 luglio ci sarà una seduta di Consiglio regionale dedicata ad Expo: in quella occasione noi presenteremo la mozione con la quale chiediamo a Formigoni di lasciare l’incarico. La Lega avrà due possibilità: non votare la nostra mozione e quindi continuare a sostenere Formigoni, ma in quel caso sappia che dovrà spiegare agli elettori perché strilla sui giornali ma non morde in Aula, oppure presentare una sua mozione a cui ci accoderemo perché a noi interessa il risultato, allontanare Formigoni da Expo”.

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , , | 1 commento

Gaffuri commenta la sua assenza: solo polemiche pretestuose

“Sono in corso polemiche pretestuose sollevate dalla maggioranza sulla mia assenza oggi in Aula. Polemiche motivate dal comprensibile intento di spostare l’attenzione dalle vicende che riguardano Formigoni e che hanno portato alla nostra mozione di sfiducia – dichiara il capogruppo -. Avevo avvisato per tempo che in questi giorni sarei stato assente. Nessuno, del resto, può dubitare del mio impegno per indurre Formigoni alle dimissioni e rinnovare l’amministrazione in Lombardia. Il resto è fumo negli occhi”. Lo dichiara Luca Gaffuri, capogruppo del Pd in Consiglio regionale della Lombardia.

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , , | Lascia un commento

Formigoni smentito da Daccò. PDL e Lega votino la sfiducia

Luca Gaffuri, capogruppo del Pd in Consiglio regionale, commenta così le rivelazioni di Repubblica sulle risposte di Piero Daccò ai Pm:

“Le parole che abbiamo letto oggi smentiscono categoricamente le spiegazioni che Formigoni ha dato ai lombardi. La Lombardia non ha bisogno di un presidente ‘smemorato’. Solo martedì ci siamo presi dei ‘buffoncelli’ perché chiedevamo a Formigoni di prendere atto del risultato elettorale che tiene conto indubbiamente degli ultimi scandali. Ora i dirigenti e i consiglieri di Pdl e Lega non possono fare finta di nulla e se hanno a cuore l’opinione dei cittadini devono mettersi nell’ottica di chiudere l’era Formigoni. Noi abbiamo presentato la mozione di sfiducia, vedano loro se cogliere l’opportunità o tirare malamente a campare”.

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , | Lascia un commento

Dimissioni Boni: dopo 40 giorni finalmente le dimissioni

“La Lega si è arroccata per 40 giorni a difesa del presidente Boni, ma grazie alle prese di posizione unitarie dei gruppi di minoranza ha dovuto cedere. L’ennesimo sconquasso in una maggioranza sempre più allo sbando”, commenta Luca Gaffuri, capogruppo consiliare del Pd, dopo l’annuncio fatto dall’esponente leghista di dimissioni dalla carica di presidente del Consiglio regionale.

“A quasi un mese e mezzo dalla notizia delle indagini a suo carico, Davide Boni ha fatto solo un atto di correttezza istituzionale che gli avevamo chiesto più volte – continua Gaffuri –. Erano i primi di marzo quando ha ricevuto un avviso di garanzia per corruzione e, nonostante gli inviti, non solo dell’opposizione, a farsi da parte, sosteneva e ha sostenuto fino a pochi giorni fa di non aver nulla da temere. Ora, all’improvviso, cambia registro e assicura di voler semplicemente seguire l’esempio del suo leader Umberto Bossi. In realtà, fa ciò che andava fatto da tempo: togliere dall’imbarazzo l’istituzione Consiglio regionale. Alla buon’ora”.

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , , , | 1 commento

Formigoni allo sbando: si torni alle urne!

“Gli assessori cadono come birilli ma Formigoni resiste imperterrito, come se nulla fosse. Anzi, trova il modo di sostenere che fare le vacanze con personaggi che poi vengono accusati di essersi arricchiti ai danni della sanità lombarda sia del tutto normale. No, non è normale, c’è invece una patologia che deve essere sanata rivolgendosi al medico migliore: gli elettori”.

Così dichiara Luca Gaffuri, capogruppo regionale del Pd, in merito alle notizie di rimpasto in giunta e degli sviluppi dell’inchiesta sulla fondazione Maugeri.

“Formigoni – continua Gaffuri – non può fidarsi dei suoi compagni di vacanze, come Daccò e prima di lui Marco De Petro, il collaboratore processato per lo scandalo Oil for food, e non ha nemmeno il controllo sulla sua giunta e sulla sua maggioranza, sulla quale dovrebbe avere la piena responsabilità: Monica Rizzi si è infatti dimessa perché lo ha deciso la Lega, Davide Boni non lo ha fatto perché i suoi gli hanno detto di tenere la presidenza del Consiglio regionale, nonostante a suo carico ci siano indagini in corso con accuse molto gravi. E intanto critiche molto dure arrivano dal segretario regionale del Pdl, lo stesso partito che aveva imposto nel listino di Formigoni Nicole Minetti. Quando le ombre si allungano significa che il tramonto è vicino, Formigoni deve farsene una ragione”.

 

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , , | Lascia un commento