Archivi tag: elezioni

Verso le elezioni a Mariano Comense. La sedia di paglia di Giovanni Marchisio

Marchisio“La sedia di paglia” è l’iniziativa del candidato sindaco del PD di Mariano Comense, Giovanni Marchisio, che intende frequentare tutti i quartieri della città per ascoltare la voce della gente. E’ il primo passo di quello che, con uno slogan, ha definito “adottiamo mariano”: cercare di dare, ognuno per quello che può e vuole, il proprio contributo per il governo della propria città. Continua a leggere

Pubblicato in Notizie dalla Provincia | Taggato , , | Lascia un commento

Montorfano: Frigerio è il nuovo sindaco

FrigerioGianpietro Frigerio, candidato della lista civica il senso civico è il nuovo sindaco di Montorfano: Frigerio (iscritto al PD) è stato eletto con il 61,6% dei voti, battendo al ballottaggio Fabio Civati, di Liberi per Montorfano. Molto contenuta l’affluenza alle urne. A votare si è recato solo il 54,8% degli aventi diritto. “E’ stata una bella vittoria – ha commentato Frigerio -. Abbiamo intercettato la voglia di cambiamento che a Montorfano c’era e l’abbiamo fatto con una lista composta da persone nuove, tra l’altro molto giovani che non avevano mai fatto politica, ma che in questo impegno hanno messo passione e voglia di fare. Tutto questo è stato trasmesso alla popolazione di Montorfano che ha capito come dietro la mia candidatura ed i componenti della lista, c’era un progetto serio, c’era la volontà di fare qualcosa di buono per il paese. Ritengo questa una vittoria costruita su un programma caratterizzato da non da grandi progetti, che invece erano ben presenti nelle proposte dei miei avversari, bensì da piccole cose tutte realizzabili dove non mancano i riferimenti a tutte quelle difficoltà “sociali” che costituiscono problemi importanti per parte dei nostri cittadini. Ecco, questi sono stati gli “ingredienti” che ci hanno permesso di conseguire un risultato sicuramente significativo che, sinceramente, non mi aspettavo in questi termini”.

Pubblicato in Idee e politica, Notizie dalla Provincia | Taggato , , , | Lascia un commento

Martedì Pierluigi Bersani a Cantù

Pubblicato in Blog Dem | Taggato , , | Lascia un commento

Regione e Parlamento: quando e come si vota

Mancano ormai pochissimi giorni alle elezioni del 24 e 25 febbraio. Si vota domenica dalle 8 alle 22 e lunedì dalle 7 alle 15.

Elezioni regionali in Lombardia (SCHEDA VERDE) - Il Consiglio regionale e il Presidente della Regione sono eletti a suffragio universale e diretto.
Ciascun elettore può, a scelta:
a) votare per un candidato alla carica di Presidente della Regione
b) votare per un candidato alla carica di Presidente della Regione e per una delle liste a esso collegate, tracciando un segno sul contrassegno di una di tali liste
c) votare disgiuntamente per un candidato alla carica di Presidente della Regione e per una delle altre liste a esso non collegate, tracciando un segno sul contrassegno di una di tali liste (cosiddetto “voto disgiunto”);
d) votare a favore solo di una lista; in tale caso il voto si intende espresso anche a favore del candidato Presidente della Regione a essa collegato.
In corrispondenza del contrassegno è possibile indicare, nelle apposite righe, l’eventuale preferenza per un candidato al Consiglio Regionale: per farlo è necessario scrivere il nome del candidato prescelto.
Per ulteriori approfondimenti: quando e come si vota

Elezioni per il rinnovo del Parlamento (SCHEDA ROSA per Camera e SCHEDA GIALLA per Senato)
Sia per l’elezione della Camera dei deputati che per quella del Senato della Repubblica l’elettore esprime il voto tracciando un solo segno (una X o un semplice tratto) sul contrassegno della lista prescelta. Non è possibile manifestare “voto di preferenza”.
E’ importante sottolineare che, anche nel caso di liste collegate in coalizione, il segno va sempre posto sul contrassegno della lista che si vuole votare e non sull’intera coalizione.
Per ulteriori approfondimenti: quando e come si vota
amp;feature=youtu.be" target="_blank">Guarda lo spot Rai

Pubblicato in Idee e politica, Notizie da Como, Notizie dalla Provincia | Taggato , | Lascia un commento

Candidati in ascolto

Martedì 29 gennaio i circoli del Partito Democratico dell’Olgiatese chiamano a raccolta gli elettori delle primarie. E’ stato infatti organizzato un incontro con i candidati al Parlamento per la provincia di Como: una scaletta con tempi ben definiti, dove a parlare saranno i cittadini.
Abbiamo deciso di coinvolgere tutti coloro che hanno votato alle primarie nazionali, nessuno escluso – dichiara Giuliana Casartelli, segretaria del PD di Olgiate – Il PD è democratico di nome e di fatto, come abbiamo dimostrato con le 4 primarie organizzate tra novembre e fine dicembre, e questa serata sarà un’ulteriore occasione di partecipazione e coinvolgimento dei cittadini.
Con gli altri circoli dell’Olgiatese abbiamo organizzato questo incontro con una nuova modalità – sottolinea Maria Rita Livio, sindaco di Olgiate Comasco – ribaltando la classica impostazione “relatori – pubblico”: i protagonisti saranno gli elettori delle primarie, che potranno presentare le loro idee e le loro priorità, per il Paese e per il nostro territorio, e i nostri candidati ascolteranno e raccoglieranno i loro messaggi. Ogni candidato avrà infatti 2 minuti per presentarsi, e poi si passerà la parola al pubblico; ogni partecipante potrà fare un intervento, massimo di 3 minuti: temi liberi, tempi definiti.
Io e gli altri candidati abbiamo accettato con piacere l’invito – conferma Chiara Braga, deputata uscente e candidata più votata alle primarie per i parlamentari in provincia di Como – la capacità di ascoltare i cittadini e fare sintesi delle loro proposte deve essere la prima qualità per chi si candida a rappresentare il territorio in Parlamento. Sono sicura che emergeranno proposte interessanti, che serviranno a guidare la nostra azione nei prossimi cinque anni. E’ un primo incontro di ascolto, ma posso garantire che, com’è accaduto nei cinque anni passati, gli eletti del PD saranno sempre presenti sul territorio, per mantenere un collegamento costante con i comaschi e poter rispondere con più efficacia alle esigenze del nostro territorio.
Oltre a Chiara Braga, saranno presenti all’incontro Mauro Guerra, Marcello Molteni, Maria Pia Tagliabue e Carlo Galli, candidati alla Camera, oltre a Paolo Furgoni e Luigi Tagliabue, candidati per il Senato.
Saranno inoltre presenti i candidati PD alle elezioni regionali.

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , | Lascia un commento

Pronte le liste elettorali del PD

Le liste elettorali del Pd sono pronte. Dopo l’approvazione all’unanimità del comitato elettorale e della direzione nazionale il Partito Democratico è il primo schieramento ad aver definito le candidature. Accanto ai vincitori delle parlamentarie dello scorso 29 e 30 dicembre figurano gli esponenti scelti direttamente. Su 38 capilista, 15 sono donne. Una rappresentanza quasi completamente. Il segretario Pierluigi Bersani guiderà le liste nelle regioni chiave di Lombardia, Lazio e Sicilia mentre Enrico Letta sarà capolista nelle Marche e in Campania. Dario Franceschini e Anna Finocchiaro, rispettivamente capigruppo alla Camera e al Senato, saranno capilista in Emilia Romagna alla Camera e in Puglia per Palazzo Madama. L’ex procuratore antimafia Pietro Grasso guiderà le liste in Senato in Lazio. Per quanto riguarda Como e il suo territorio Chiara Braga è stata infatti inserita alla posizione numero 7 alla Camera nella circoscrizione Lombardia 2. Mauro Guerra è in posizione numero 17 sempre a Montecitorio e, in caso di vittoria, sarà eletto. Al Senato posizione numero 17 per Paolo Furgoni.

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , , , , | Lascia un commento

Carroccio attendista: ha paura delle elezioni

“Ci incuriosisce la posizione attendista della Lega che rinvia al fine settimana qualsiasi decisione. Forse vuole aspettare che a prendere in mano le redini del partito sia Maroni, il quale, a ben guardare, si è già espresso e parla di elezioni nel 2013”, commenta così Luca Gaffuri, capogruppo regionale del Pd, le dichiarazioni degli esponenti leghisti al termine dell’incontro in cui hanno affrontato anche il caso Formigoni e il futuro di Regione Lombardia.

“Tuttavia, come sempre il Carroccio sa stupirci, con Salvini che dichiara che la questione delle elezioni si può vedere ma non è detto, che la vicenda è politica o forse no, e se è giudiziaria va distinta dal resto ma non è così grave come per altri (chissà poi perché) e che il quadro cambierebbe se il presidente venisse arrestato. Un’affermazione quest’ultima di un’ovvietà quasi ridicola – incalza Gaffuri –. La sensazione è che la Lega cerchi in tutti i modi di tenere in piedi la baracca perché con il voto rischia di farsi molto male”.

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , , | Lascia un commento

Anche a Como il vento è cambiato. Il commento dei Giovani Democratici

Barbara Vaccarella, segretario provinciale dei Giovani Democratici, commenta soddisfatta: “La giornata di ieri è stata ricca di emozioni: con uno scarto di 50 punti percentuali rispetto alla sua sfidante, Mario Lucini è il nuovo sindaco di Como. Da oggi possiamo finalmente dire che i Giovani Democratici avranno una rappresentanza nel Consiglio Comunale: Andrèe Cesareo è stata infatti eletta consigliera; un ottimo risultato è stato conseguito anche da Guido Rovi, un altro GD!

Mario – continua il segretario –  ha riposto fiducia nei giovani e nelle loro capacità e ha saputo tenere conto delle loro esigenze a Como. Inoltre come GD abbiamo partecipato attivamente alla stesura del suo programma non solo per le tematiche giovanili, ma anche per cultura, università e mobilità. Sono fiera di poter dire che l’impegno che tanti giovani hanno messo a disposizione per questa campagna elettorale è stato premiato.”

Pubblicato in Idee e politica, Notizie da Como | Taggato , , , , , | Lascia un commento

Ha vinto Como!

Pubblicato in Notizie da Como | Taggato , , , | Lascia un commento

La lettera di Mario Lucini ai suoi concittadini

Pubblicato in Notizie da Como | Taggato , , , | Lascia un commento