Archivi tag: Consiglio Regionale

Regione Lombardia: Luca Gaffuri segretario della I Commissione Bilancio

Luca Gaffuri, consigliere regionale del Pd, è stato eletto segretario della I Commissione Bilancio e programmazione del Consiglio regionale. Gaffuri, che ha raccolto pure voti della maggioranza, è, da questa legislatura, anche componente della III Commissione Sanità e assistenza e della neo istituita Commissione speciale denominata “Rapporti tra Lombardia, Confederazione elvetica e Province autonome”.

“Quella del Bilancio è una commissione fondamentale perché ogni provvedimento che ha valenza finanziaria transita da questa, come i principali documenti di programmazione – commenta e spiega Gaffuri –. Presterò particolare attenzione alle società partecipate di Regione Lombardia, che sono anch’esse sottoposte al vaglio della prima Commissione. E soprattutto, nel mio nuovo ruolo cercherò di far valere le priorità comasche e dei territori provinciali”.

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , | Lascia un commento

La magistratura faccia rapidamente chiarezza

“Abbiamo ricevuto questa mattina la richiesta di mettere a disposizione per la consultazione la documentazione relativa alle spese sostenute dai nostri gruppi politici in Regione dal 2008 ad oggi per rappresentanza, comunicazione, consulenze e collaborazioni. La stessa richiesta è stata avanzata contestualmente agli altri gruppi di minoranza, a tutti gli assessorati e agli uffici di Formigoni. Si tratta evidentemente di un atto conoscitivo di tutta l’attività svolta dalla Regione dal 2008 ad oggi, all’interno di un’operazione trasparenza nata dalle risultanze delle indagini su Boni, Nicoli Cristiani, Buscemi ed altri che aveva già portato all’acquisizione della documentazione relativa alle stesse spese dei gruppi di maggioranza, Pdl e Lega, e dell’ufficio di presidenza del Consiglio regionale. PD, Idv e Sel auspicano che la magistratura rapidamente verifichi le modalità di utilizzo delle risorse a disposizione dei gruppi e degli altri soggetti. Per parte nostra siamo certi che le risorse sono state impiegate secondo le modalità previste dalla legge”. Lo dichiarano Luca Gaffuri, Stefano Zamponi e Chiara Cremonesi, rispettivamente capigruppo di Pd, Idv e Sel in Regione Lombardia.

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , | 1 commento

Umberto Ambrosoli a Como

Nel cammino verso le Primarie per la scelta del candidato alla Presidenza di Regione Lombardia (15 dicembre), Umberto Ambrosoli ha fatto la sua comparsa a Como sabato 24 novembre.

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , | Lascia un commento

Ancora una settimana di Consiglio Regionale, poi elezioni

La mattinata d’Aula che ha innescato il conto alla rovescia per i 17 anni di Giunta Formigoni, è iniziata con una protesta simbolica in Aula da parte dell’opposizione di centrosinistra e si è conclusa con una sorta di accordo per sciogliere il Consiglio regionale la settimana prossima e dare il via al periodo che porterà alle elezioni. Oggi, martedì 16 ottobre 2012, il Consiglio regionale ha deciso che per tutta la settimana a venire la II Commissione Affari istituzionali discuterà la riforma della legge elettorale che verrà portata in Aula giovedì 25 ottobre. “Ma se non sarà pronta o non si sarà trovata una quadra, si va al voto lo stesso”, è la conclusione di Maurizio Martina, segretario regionale del Pd, e di Luca Gaffuri, capogruppo in Regione. La giornata dell’opposizione di centrosinistra è iniziata con un’occupazione simbolica degli scranni della presidenza e l’esposizione di uno striscione con la scritta “Tempo scaduto – Formigoni dimettiti”. Dopo essere stati invitati a “sgomberare”, i consiglieri hanno esposto analoghi cartelli appena iniziata la seduta. Ma oltre ai gesti, le parole sono state subito chiare: “Formigoni è stato evasivo rispetto alla spiegazione che doveva a quest’Aula sul perché siamo arrivati a questo punto”, ha detto Gaffuri, subito dopo l’intervento del presidente. E a proposito della richiesta del governatore al Consiglio di riformare la legge elettorale, il capogruppo gli ha ribattuto che “noi del Pd abbiamo depositato una proposta di legge di riforma elettorale ancora a inizio legislatura. Perciò facciamo pure anche una riunione di Commissione al giorno, ma approviamola quanto prima e chiudiamo questa esperienza”. Martina ha ricordato che da tempo il Pd cercava di dire a questa “maggioranza che era tempo di una svolta politica, di un passo in avanti e di maturare una consapevolezza maggiore a beneficio della Lombardia. Invece avete deciso di tirare a campare fino a superare il punto limite”. E ha aggiunto: “Io mi sarei aspettato che stamattina Formigoni venisse in Aula a rassegnare le sue dimissioni, non a spiegare come il Consiglio dovesse darle, perché ha il diritto-dovere di assumersi le responsabilità politiche che gli competono”. Infine, paventando possibili riconciliazioni nella maggioranza, ha chiesto “a tutti grandissima responsabilità: la Lombardia non sopporterebbe il gioco al cerino o di attendere di vedere chi vince nella partita a scacchi tra Pdl e Lega. Il momento difficile che si vive anche in questa regione va superato con un atto di grandissima lucidità e sincerità, soprattutto da parte della maggioranza”.

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , | Lascia un commento

Operazione Trasparenza per il PD in Consiglio Regionale

“Il Pd in Consiglio Regionale pubblicherà il proprio bilancio in forma analitica sul proprio sito internet e darà incarico a una società esterna di verificare la correttezza dei propri conti di questi due anni e mezzo di legislatura”. Lo ha dichiarato il capogruppo in Regione Lombardia Luca Gaffuri nel suo intervento in Consiglio regionale durante la discussione delle due mozioni, una della maggioranza e una di tutta l’opposizione, approvate entrambe a larga maggioranza, sulla questione dei contributi ai gruppi. “Abbiamo presentato una mozione – spiega Gaffuri –  che chiede al Consiglio di introdurre la certificazione dei bilanci dei gruppi regionali da parte di società di revisione contabile e la pubblicazione degli stessi bilanci in modo analitico e trasparente. Abbiamo anche chiesto di aderire alla proposta che verrà dalla conferenza delle Regioni di domani (26 settembre), per ottenere normative regionali omogenee. La proposta è stata approvata dal Consiglio regionale e questo è un buon segnale che va nell’interesse dei cittadini”.

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , | Lascia un commento

Il gruppo regionale PD conferma all’unanimità la fiducia al capogruppo Gaffuri

“Il gruppo consiliare regionale del Pd riconferma all’unanimità la propria fiducia al capogruppo Luca Gaffuri. La nostra iniziativa continuerà con passione e determinazione in modo unitario e aperto, a partire dalla seduta del Consiglio regionale di domani e dall’importante iniziativa ‘E se avessimo ReGIONE noi? Dialoghi per la nuova Lombardia’ che sarà aperta mercoledì alle 18 da una tavola rotonda proprio dei capogruppo dei partiti di minoranza. Dal Consiglio regionale continueremo a dare battaglia preparando la svolta che tanti lombardi si attendono e che noi riteniamo sempre più urgente per il bene e il futuro della nostra regione”. Lo rende noto il gruppo regionale lombardo del Partito Democratico al termine della riunione ieri pomeriggio.

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , , , | Lascia un commento

Formigoni intervenga con Roma e Berna per sbloccare i ristorni

Il Consiglio regionale della Lombardia ha approvato all’unanimità una mozione in cui si chiede il blocco dei ristorni delle imposte alla fonte dei frontalieri e di avviare una forma di cooperazione con la Svizzera in materia fiscale.

La mozione urgente, bipartisan, impegna il presidente Formigoni “ad attivarsi nei confronti del Presidente del Consiglio dei Ministri affinché addivenga, in un quadro europeo e in tempi rapidi, alla conclusione della trattativa con il Consiglio federale elvetico in merito alla cooperazione in materia fiscale e al conseguente sblocco dei ristorni delle imposte alla fonte dei frontalieri a favore dei Comuni interessati delle province di Como, Varese, e Sondrio”.

Inoltre, aggiunge Luca Gaffuri, capogruppo regionale del Pd, “abbiamo chiesto a Formigoni di provvedere, nelle more di questa trattativa internazionale, ad anticipare, in tempi brevi, alle amministrazioni comunali gli importi dei ristorni monetari bloccati dall’autorità elvetica”.

La mozione aggiunge l’impegno a “intervenire nella competente sede giudiziaria per ottenere il rispetto da parte dell’autorità elvetica dell’accordo internazionale sottoscritto da Roma e Berna nel 1974 in questa materia e a chiedere il risarcimento o l’indennità pecuniaria a titolo di riparazione per il danno subito a causa della violazione della Convenzione di Vienna sul diritto dei Trattati, commessa dal Consiglio di Stato del Canton Ticino entro il termine utile del giugno 2012”.

Pubblicato in Economia e lavoro, Idee e politica | Taggato , , , , , , | Lascia un commento

Gaffuri: subito al voto e Boni si dimetta.

“Occorre andare presto al voto e ridare la parola agli elettori. Boni è l’ennesimo ex assessore di Formigoni colpito da un’indagine della magistratura. Dalle bonifiche alle cave, dalla sanità ai centri commerciali, emergono fatti gravi sui maggiori campi di competenza della Regione. L’inchiesta su Boni è anche un duro colpo alla Lega, perché Boni è un suo esponente di primo piano, a cui sono stati affidati ruoli importanti”. Lo dichiara il capogruppo del Pd in Regione Lombardia Luca Gaffuri dopo l’avviso di garanzia al presidente del Consiglio regionale lombardo Davide Boni.

“Per rispetto dell’istituzione – aggiunge Gaffuri – Boni si deve dimettere subito dalla presidenza del Consiglio regionale. Lo invitiamo a fare un passo indietro, per ridare serenità all’Aula e per garantire quel decoro che Boni stesso ha più volte richiesto”. Boni, ricorda Gaffuri, nella sua veste di presidente dell’assemblea lombarda è al momento anche coordinatore della conferenza dei presidenti delle assemblee legislative regionali e delle Province autonome.

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , , , , | Lascia un commento

Chiusura degli uffici postali periferici: il Consiglio vuole chiarimenti

Prendere posizione sul processo di razionalizzazione del servizio e sulle chiusure degli uffici postali. E’ questo quanto ha deciso il Consiglio regionale della Lombardia. Quello delle chiusure e dei disservizi in ambito postale è un tema particolarmente sentito anche nel comasco dove, nelle ultime settimane, i cittadini si sono trovati a dover fronteggiare da un lato i nuovi orari di apertura degli sportelli, dall’altro, soprattutto nei paesi del lago e delle valli, il disservizio nella mancanza del regolare recapito della posta.

“L’obiettivo del Consiglio regionale è quello di attivare un confronto con le Poste Italiane al fine di garantire la continuazione nell’erogazione dei servizi postali soprattutto per ciò che concerne i paesi più disagiati – sottolinea Luca Gaffuri, capogruppo regionale del Pd –. Per quanto riguarda il territorio comasco penso, ad esempio, alla Val Cavargna o all’alto lago dove lettere e bollette vengono consegnate a singhizzo. Inoltre vogliamo ottenere da Poste Italiane una maggiore concertazione e condivisione sulle scelte che vengono adottate e che rischiano di creare non poche difficoltà ai cittadini”.

L’obiettivo del Consiglio è anche quello di far sì che la Giunta regionale stipuli un protocollo d’intesa finalizzato a individuare un piano per l’installazione di sportelli automatici Postamat, cosicché i cittadini possano comunque effettuare numerose operazioni.

Pubblicato in Economia e lavoro, Idee e politica, Territorio | Taggato , , | 1 commento

Consiglio Regionale. È Riparbelli il successore di Ponzoni

“Il sostituto in ufficio di presidenza di Massimo Ponzoni non raccoglie nemmeno la maggioranza dei voti dei consiglieri regionali, fermandosi a 37. È un ulteriore segnale che Pdl e Lega sono sempre meno coesi, anche al loro interno. A Doriano Riparbelli va il nostro augurio di buon lavoro, ma il nuovo consigliere segretario è purtroppo tra i coloro i quali sono stati eletti nel listino bloccato, cioè non scelti dagli elettori ma incoronati dalle correnti di partito. Non un buon biglietto da visita per chi siede nell’organo di garanzia del Consiglio regionale. E non un buon segnale della volontà reale della maggioranza di cambiare la legge elettorale restituendo agli elettori la piena possibilità di scegliere i propri rappresentanti”.

Lo sostiene il capogruppo del PD Luca Gaffuri dopo l’elezione, oggi in consiglio regionale, del successore di Massimo Ponzoni, dimissionario dopo l’arresto, del nuovo consigliere segretario. Damiano Riparbelli ha ottenuto 37 voti su 80 consiglieri.

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , , | Lascia un commento