Archivi tag: Comuni

Pedemontana, Gaffuri: “Sul cantiere bloccato tra Bregnano e Cermenate servono risposte immediate”

pedemontanaDovevano essere tre e invece non si sa quanti diventeranno i mesi di interruzione della viabilità in via Matteotti, a Cermenate, e in via Garibaldi, a Bregnano, dove lo scorso febbraio le rispettive amministrazioni comunali hanno autorizzato i cantieri della società Nuova Briantea per consentire i lavori necessari al completamento del cavalcavia, la nuova tangenziale connessa alla realizzazione della Pedemontana.
“I tempi si sono notevolmente dilatati e il blocco della circolazione su questo unico asse viario che collega i due paesi comporta notevoli criticità per chi vive nella zona – spiega Luca Gaffuri, consigliere regionale del Pd, sollecitato dalle amministrazioni locali –: difficoltà di spostamento per i residenti, intasamento del traffico e aumento dell’inquinamento e danni economici per commercianti e aziende”.
Nonostante i ritardi, la società ha chiesto una ulteriore proroga e per Bregnano si parla addirittura della fine di gennaio 2018.
“All’esasperazione dei cittadini si aggiungono le incertezze dovute ai problemi del sottosuolo e al presunto stato fallimentare di società Pedemontana che deve dare riscontri immediati per poter finalmente riaprire queste strade e ristabilire la normalità nei due paesi. Per quanto mi riguarda, ho già predisposto una lettera all’assessore regionale ai Trasporti perché incontri al più presto i sindaci coinvolti”, conclude Gaffuri.

Pubblicato in Mobilità, Notizie dalla Regione, Territorio | Taggato , , , , , | Lascia un commento

Tremezzina, Guerra: “Dopo la Greenway, ora in arrivo la bikeway”

ciclisti bikeDopo la presentazione ufficiale di qualche settimana fa del nuovo progetto di estensione e sviluppo della Greenway, che da Griante condurrà fino ad Argegno, collegando lago e valli in itinerari turistico-culturali, un altro importante risultato è in dirittura d’arrivo per il Comune di Tremezzina nell’ambito del bando promosso da Regione Lombardia ‘Promozione del cicloturismo in Lombardia’.
“Il progetto presentato lo scorso mese di gennaio dal Comune di Tremezzina riguardante la realizzazione di un percorso cicloturistico di collegamento delle località di Ossuccio, Lenno, Mezzegra e Tremezzo, è stato ufficialmente ammesso al finanziamento da parte di Regione Lombardia con un contributo di 46.752,33 euro su un investimento totale accettato di 93.504,65 euro”, annunciano Mauro Guerra, sindaco di Tremezzina e deputato Pd, e Alessandro Bordoli, assessore allo Sport e tempo libero, che in anteprima svelano il disegno della nuova bikeway.
“Si chiamerà ciclovia Tremezzina o ciclovia delle Azalee ed è un progetto molto ambizioso per il Comune di Tremezzina, che vuole offrire un tracciato sostenibile per svolgere l’attività ciclistica lungo un percorso di mezza costa lontana dalla strada statale Regina, ricco di tratti particolarmente interessanti per la suggestività delle vedute e la bellezza dei luoghi e dei borghi antichi attraversati”, dicono i due amministratori.
“Pedalare in Tremezzina è sicuramente un valore aggiunto o meglio, da aggiungere al territorio – spiegano inoltre Guerra e Bordoli –. Attualmente, infatti, chi intende utilizzare la bicicletta sul lago trova una serie di difficoltà e di limitazioni. L’assenza di percorsi segnati e comunque pensati per questa attività, rappresenta una forte lacuna del nostro territorio, così come vedere i ciclisti pedalare sulla statale Regina procura forti preoccupazioni sia per i disagi viabilistici presenti, sia soprattutto per i rischi che si corrono in termini di sicurezza. Grazie alla collaborazione di esperti ciclisti e tecnici abbiamo compiuto lo sforzo di ricercare un tracciato in grado di poter garantire una pedalata più tranquilla, salutare, ecologica e soprattutto il più sicura possibile. Al contempo, abbiamo lavorato per poter fornire una passeggiata pregevole dal punto di vista paesaggistico e naturalistico, strategica per raggiungere luoghi di alto valore turistico e artistico”.
Come si legge nel progetto e nelle specifiche relazioni allegate, si tratta di una bikeway della lunghezza complessiva di circa 6.310 metri percorribili in andata e ritorno pedalando su vie comunali esistenti, di diversa natura e consistenza, poste all’interno del territorio di Tremezzina che collegherà le quattro località principali di Ossuccio, Lenno, Mezzegra e Tremezzo. Lungo il tracciato si potranno attraversare borghi antichi altamente suggestivi e raggiungere luoghi di particolare interesse e bellezza unici al mondo come ad esempio il Sacro Monte di Ossuccio, il promontorio del Lavedo, con la villa Balbianello del Fai, il parco Mayer, la vecchia torre medioevale di Rogaro con vista panoramica unica sul lago di Como e sulle retrostanti montagne della Grigna e del Legnone.
Lo sviluppo del percorso, opportunamente indicato con un’idonea segnaletica orizzontale e verticale, partirà dal luogo denominato Riposo ad Ossuccio, scenderà ai punti più bassi prima di Lenno, risalirà a Mezzegra fino all’abitato di Bonzanigo, scenderà ancora a Tremezzo per poi risalire definitivamente a Rogaro alla quota più alta di 338m sul livello del mare. La via cicloturistica potrà essere presa da diversi punti, raggiungendo il tracciato in auto da tutte le località principali e sfruttando, per il carico e scarico delle biciclette, i parcheggi pubblici esistenti che lo lambiscono, distribuiti sul territorio.
“Un passaggio importante del progetto – continuano sindaco e assessore – è dato dall’incontro della Bikeway con la Greenway. La promiscuità della ciclovia con la rinomata via pedonale, in località Mezzegra, fino all’inizio della località di Tremezzo, costituisce infatti un elemento di collegamento e scambio culturale tra due modi di intraprendere lo svago, l’attività turistica e fisica, accrescendo il messaggio umano ed ecologico da entrambi espresso”.
I lavori da eseguire ammontano a 102.530 euro per i quali si è chiesto e ottenuto da Regione Lombardia, a fronte del costo complessivo ammesso di 93.504,65 euro, la corresponsione del finanziamento previsto per le infrastrutturazioni dei percorsi ciclabili minori del Bando cicloturismo pari a 46.752,33 euro.
“Nel quadro economico dell’intervento – precisa Guerra – abbiamo accantonato una somma iniziale per l’acquisto di una bicicletta tipo bike e ebike assistita quale dotazione minima a disposizione dell’utenza. Confidiamo ovviamente nella necessità di incrementare l’equipaggiamento in relazione al grado di utilizzo della pista ciclabile che verrà da subito incentivato, pubblicizzato e monitorato. L’aumento della presenza delle nuove bike in dotazione potrebbe anche essere sponsorizzata o finanziata da parte degli operatori turistici locali. Abbiamo inoltre usato l’accortezza di dare la possibilità a tutti coloro che pedaleranno sulla ciclovia della Tremezzina di acquistare a un prezzo vantaggioso, in alcuni punti specifici del tracciato, il campanello sonoro, accessorio utile in presenza di persone a piedi o di altri ciclisti”.
I tempi necessari per eseguire materialmente l’opera: il bando di Regione Lombardia prevede che i progetti finanziati vengano realizzati entro 12 mesi dalla data di pubblicazione della graduatoria sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia.
“Abbiamo voluto puntare fortemente sulla mobilità sostenibile, prima con l’ulteriore sviluppo della Greenway, adesso con la realizzazione di una Bikeway della Tremezzina nella speranza che questo primo progetto di ciclovia possa fare da apripista ad altrettanti itinerari ciclo-turistici, sportivi e culturali dei territori del lago di Como da raccordare e allacciare insieme per dar vita, in un futuro che speriamo sia prossimo, ad un (ecosistema) sistema ciclabile funzionale che metta in collegamento alcuni dei luoghi più affascinanti e ancora poco valorizzati del lago di Como – concludono Guerra e Bordoli –. Investire in infrastrutture che permettono l’espressione della mobilità sostenibile di qualità  incrementerebbe di sicuro il turismo di queste nostre zone, nel rispetto del rapporto uomo e natura,  aiutando anche l’economia di quei territori che rischiano maggiormente di rimanere isolati. Ciclovia significa infatti turismo sostenibile, attrattività, salvaguardia dell’ambiente e soprattutto valorizzazione e scoperta dei territori e delle bellezze del lago”.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, Cultura e sport, Mobilità, Territorio | Taggato , , , , , , , , | Lascia un commento

Legge fusione Comuni, Gaffuri: “Un passo verso la vera autonomia”

Albiolo, MunicipioCon 48 voti favorevoli, 16 contrari e 3 astenuti il consiglio regionale della Lombardia ha approvato la legge che rivede le procedure in materia di istituzione di nuovi comuni e di modifica delle circoscrizioni e delle denominazioni comunali.
“Sarà molto più semplice d’ora in avanti consentire i referendum comunali  – spiega Luca Gaffuri, consigliere regionale del Pd, che insieme al suo Gruppo ha espresso un voto favorevole al provvedimento -. La procedura sarà più agile, più snella e rispettosa delle realtà territoriali. Un’evoluzione che porta sicuramente a una maggiore autonomia, più reale di quella tanto sbandierata ultimamente”.
E dopo l’approvazione della legge, l’Aula ha dato il via libera a due proposte di referendum consultivo riguardanti la provincia di Como: una per la fusione dei comuni di Albiolo, Rodero e Valmorea e l’altra per la fusione dei comuni di Casasco d’Intelvi, Castiglione d’Intelvi e San Fedele Intelvi.
“La fusione tra comuni omogenei ha una tradizione consolidata nel comasco -  aggiunge Gaffuri -. Ricordo, ad esempio, il caso di Gravedona e Uniti, di San Siro, Bellagio, Colverde e Tremezzina. E ancora Lanzo d’Intelvi, Ramponio Verna e Pellio Intelvi. È l’esempio che i cittadini vivono con naturalezza una collaborazione tra i comuni, un’opportunità significativa per proseguire nel superamento dei problemi legati all’eccessiva frammentazione amministrativa e per migliorare l’organizzazione e la gestione dei servizi comunali per i cittadini e le imprese. È giusto far proseguire questo percorso e dare la parola ai cittadini”, conclude il consigliere Pd.

Pubblicato in Idee e politica, Notizie dalla Regione, Territorio | Taggato , , , | Lascia un commento

Consumo di suolo, Gaffuri: “Modifica necessaria per il fallimento della legge tanto decantata da Maroni e dai suoi

earth“Se siamo stati chiamati a discutere questa modifica è per sancire il fallimento della legge sul consumo di suolo tanto declamata da Maroni e dai suoi. Lo sapevamo che sarebbe finita così e lo avevamo denunciato per tempo, perché quella legge era basata su di un modello di sviluppo ormai superato, incentrato sullo sfruttamento intensivo del suolo. Siamo tutt’ora convinti che in Lombardia si potesse ambire a una legge più ambiziosa, ma Maroni e il centrodestra non sono in grado di farla”, commenta così Luca Gaffuri, consigliere regionale del Pd, le ragioni dell’astensione critica del Pd alla modifica della legge sul consumo di suolo, votata in Consiglio regionale.
La modifica mette una pezza alla legge 31 del 2014, dando la possibilità ai Comuni di rimettere mano alla programmazione territoriale e urbanistica, mantenendo però non superiore a zero il ‘Bilancio ecologico del suolo’. In altre parole, sarà possibile per i Comuni tornare a fare varianti ai Piani di governo del territorio, ma non potranno aumentare, mentre potranno diminuire, le aree edificabili del proprio territorio. La legge del 2014, paradossalmente, glielo impediva.
“Mantenendo un giudizio negativo molto forte sulla legge madre, per rispetto ai Comuni non abbiamo votato contro – conclude Gaffuri -. È un’astensione sul merito della modifica, che era inevitabile, ma rimane la critica netta contro l’atteggiamento della maggioranza”.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, Idee e politica, Notizie dalla Regione, Territorio | Taggato , , , , , | Lascia un commento

Approvato al Senato il DDL Delrio

Il Senato con voto di fiducia ha approvato con 160 sì e 133 no il maxiemendamento interamente sostitutivo del disegno di legge Delrio. Ora il provvedimento passa alla Camera in terza lettura per il voto finale la prossima settimana e comunque in tempo utile perché le norme trovino applicazione sin dalla tornata elettorale del 25 maggio”. Lo ha annunciato questa sera il deputato comasco del Partito Democratico, Mauro Guerra. Continua a leggere

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , | Lascia un commento

“Basta con le emergenze sulla finanza locale”

“Spero che finiscano una volta per tutte gli interventi emergenziali in tema di finanza locale, basta con l’incertezza permanente”: lo ha riferito il deputato del Pd Mauro Guerra durante una riunione congiunta delle Commissioni Finanze e Bilancio delle Camere, dedicata all’esame del decreto legge n. 16 del 2014 recante “Disposizioni urgenti in materia di finanza locale”. Continua a leggere

Pubblicato in Economia e lavoro, Idee e politica | Taggato , , | Lascia un commento

COMUNI, Mauro Guerra: “Approvare norme Ddl Delrio entro le elezioni di primavera”

‘‘Rivolgiamo un appello a tutte le forze politiche, ai gruppi parlamentari, al Governo, affinche’ le norme relative a piccoli Comuni, Convenzioni, Unioni e fusioni, contenute nel disegno di legge Delrio divengano legge entro termini che ne consentano l’applicazione sin dalla tornata amministrativa di questa primavera’‘. Lo dice il coordinatore nazionale dei piccoli Comuni dell’ANCI Mauro Guerra, ricordando che ‘‘questa primavera saranno rinnovati i Consigli di 4.081 Comuni, tra i quali 3.647 con meno di 10.000 abitanti e 3.081 con meno di 5.000 abitanti’‘.
Continua a leggere

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , | 2 commenti

Ai Comuni fondi necessari per coprire i minori incassi del passaggio IMU-TASI

Qualche segnale positivo è arrivato dall assemblea straordinaria dell Anci (l’associazione
dei Comuni) che si è svolta ieri a Roma. Lo conferma il deputato del Pd e vicesindaco di Tremezzo Mauro Guerra, che ha partecipato – come rappresentante dei piccoli Comuni – prima all’incontro con il governo e poi a quello con il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. «Nel vertice con il ministro Graziano Delrio e il sottosegretario all’Economia Pier Paolo Baretta abbiamo chiesto e ottenuto che ai Comuni vengano riconosciuti i fondi  necessari a coprire i minori incassi legato al passaggio dall’Imu alla Tasi».
E aggiunge: «Servono 700 milioni di euro e il governo si è impegnato a garantirli.  Aumentano, inoltre, le detrazioni che potranno essere applicate dai Comuni, in questo modo le fasce più deboli godranno delle stesse detrazioni previste con l’Imu. Queste misure in un decreto legge a breve». Quanto all’incontro di due ore con il presidente Napolitano (c’erano i sindaci di Milano, Roma, Torino e Napoli), Guerra spiega: «Il presidente ha sottolineato  anche di procedere a una seria riforma del nostro apparato amministrativo».

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , , , | Lascia un commento

Amministratori del PD a Roma alla manifestazione ANCI

congresso-anci-piccoli-comuni-riccione_articoloCi sono anche amministratori comunali del PD, come le vicesindaco dei Comuni di Como, Silvia Magni, e Cernobbio, Monica Ferrario, quest’oggi a Roma all’assemblea straordinaria Anci al Teatro Quirino. Continua a leggere
Pubblicato in Idee e politica | Taggato , | Lascia un commento

Bene la fusione di nove centri, sbagliato il no a Uggiate Trevano, Faloppio e Ronago

piccoli-comuniÈ un giudizio di sostanziale soddisfazione quello del consigliere regionale del PD Luca Gaffuri in merito alla decisione assunta oggi al Pirellone dalle commissioni Affari istituzionali e Riordino delle autonomie di procedere alla fusione dei comuni comaschi che lo scorso primo dicembre hanno espresso voto positivo al referendum popolare. Continua a leggere

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , | 1 commento