Archivi tag: Canton Ticino

Lombardia-Canton Ticino, Gaffuri: “Sulla Commissione speciale veniamo informati da oltre confine”

bandiera-svizzera-italia-free-300x199“Che fine ha fatto la Commissione speciale rapporti tra Lombardia e Confederazione elvetica? E come mai sembrava che fosse imminente un incontro con l’assessore regionale Brianza, tanto che persino i media ticinesi erano stati avvisati, e noi consiglieri regionali non ne sapevamo niente?”, l’intento di Luca Gaffuri, consigliere regionale del Pd e segretario della Commissione, è chiaramente polemico. Troppo tempo che l’organismo non si riunisce: “Esattamente da fine marzo, quando abbiamo ricambiato, dopo anni, la visita al Gran consiglio a Bellinzona. Un’occasione per mettere sul piatto i molti temi ancora aperti, ma che nel nostro caso è rimasta totalmente in sospeso”, aggiunge Gaffuri.
E gli argomenti, appunto, non solo non mancano, ma crescono di mese in mese: “Se le questioni legate ai frontalieri e alla posizione della politica ticinese nei loro confronti è sempre in cima all’agenda, ricordo che i progetti sul trasporto ferroviario rimangono aperti: dovremmo verificare il rispetto del cronoprogramma dell’Arcisate-Stabio, ma vorremmo saperne di più anche sulla Milano-Chiasso e sugli interventi nella stazione svizzera”, ricorda Gaffuri.
Quest’estate si è aggiunta la vicenda della “frana del Cengalo che, sebbene sia più legata al Canton Grigioni, ha necessità di essere affrontata in Commissione speciale, visto che interessa le nostre popolazioni e il traffico frontaliero in quella zona”. Sempre sul fronte delle novità, il consigliere Pd fa presente che “la Giunta regionale ha approvato un progetto di legge di ratifica relativo alla cooperazione culturale tra Regione Lombardia, i Cantoni Ticino e Vallese e la Fondazione svizzera per la cultura Pro Helvetia, che dovrebbe passare in Consiglio regionale, ma non è stata per ora calendarizzata. E naturalmente, men che meno, è previsto se ne parli in Commissione”.
Da segretario e consigliere Gaffuri ha più volte sollecitato, via lettera, il presidente della Speciale “a convocare almeno una seduta e reitererò l’invito in queste ore. Soprattutto dopo aver saputo dalle testate ticinesi che sarebbe stato in programma un incontro con l’assessore proprio in questi giorni. È interessante scoprire che oltre confine erano già stati allertati e noi, qui, al Pirellone, non ne sapevamo nulla”, conclude seccato il consigliere Pd.

Pubblicato in Economia e lavoro, Idee e politica, Mobilità, Notizie dalla Regione, Territorio | Taggato , , , , , , , , | Lascia un commento

Canton Ticino. Gaffuri: “Sulla chiusura dei valichi audizione con Sindaci lombardi e ticinesi”

bandiera-svizzera-italia-free-300x199Giovedì 19 novembre, alle 16, a Palazzo Pirelli, a Milano, in Commissione speciale rapporti tra Lombardia e Confederazione svizzera, si terrà un’audizione con i sindaci di confine per trattare il tema della proposta di chiusura dei valichi. “I colleghi di maggioranza hanno chiesto di invitare i sindaci dei nostri Comuni di frontiera, ma mi sembra giusto che siano presenti, sempre che lo vogliano, anche i primi cittadini delle comunità, a ridosso del confine, dalla parte ticinese”, fa sapere Luca Gaffuri, consigliere regionale del Pd e componente della Commissione, che ha formulato la richiesta durante la seduta di questo pomeriggio. Continua a leggere

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , | Lascia un commento

Accordo Lombardia-Ticino. Gaffuri: “Subito incontro tra Consiglio Regionale e Governo del Cantone”

bandiera-svizzera-italia-free-300x199Il Consiglio regionale della Lombardia ha approvato la ratifica dell’intesa tra Regione Lombardia e Canton Ticino, dando l’ok anche a una conseguente risoluzione. “A livello simbolico è un fatto importante, soprattutto per cercare di arginare le tensioni che si sono create in questi anni”, commenta Luca Gaffuri, consigliere regionale del Pd e componente della Commissione speciale che si occupa dei rapporti tra le due istituzioni. In particolare, per Gaffuri l’intesa e la risoluzione servono “a tutelare il lavoro dei frontalieri e degli artigiani che ogni giorno vanno oltre confine non solo per motivi professionali, ma anche a creare ricchezza per il Canton Ticino. Penso che la volontà dei due governi debba essere quella di portare un cambiamento nell’approccio dei problemi che si sono creati e più in generale nei rapporti istituzionali”. Continua a leggere

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , | Lascia un commento

Lombardia-Canton Ticino. Gaffuri: “Nuovo accordo: servono contenuti, obiettivi e un incontro”

bandiera-svizzera-italia-free-300x199Subito un incontro in Canton Ticino con gli omologhi del Consiglio regionale lombardo. Una risoluzione che renda più stringente la nuova intesa tra le due regioni. E possibilmente un assessore che segua la partita. Sono le richieste che Luca Gaffuri, consigliere regionale del Pd, ha presentato oggi, giovedì 24 settembre 2015, in Commissione speciale rapporti tra la Lombardia e la Confederazione elvetica, durante la discussione della ratifica della nuova intesa con il Canton Ticino, approvata all’unanimità. Continua a leggere

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , | Lascia un commento

Frontalieri: urgente modifica legislativa dopo decisione dell’INPS

frontalieri freccia“A questo punto è opportuna una modifica legislativa. Quindi, come abbiamo scritto e votato nella risoluzione, la Giunta regionale lombarda deve insistere con il Parlamento perché intervenga a rimettere ordine nella vicenda”, è il commento a caldo di Luca Gaffuri, consigliere regionale del Pd, al termine dell’audizione, in Commissione speciale rapporti tra Lombardia e Confederazione elvetica, di Tullio Ferretti, direttore dell’Inps di Varese, delegato dal presidente nazionale. Continua a leggere

Pubblicato in Economia e lavoro | Taggato , , , , , | Lascia un commento

Frontalieri: l’INPS chiarisca la questione sull’indennità di disoccupazione

frontalieri frecciaIl Consiglio regionale della Lombardia ha approvato oggi, martedì 10 settembre 2013, la Risoluzione sull’indennità di disoccupazione per i lavoratori frontalieri. Nel documento si ricorda la situazione in cui si trovano i lombardi che lavorano oltre confine quando perdono il posto: invece dell’indennità speciale di disoccupazione, dall’Inps gli viene corrisposta l’ordinaria. Nonostante i versamenti siano decisamente più cospicui. Continua a leggere

Pubblicato in Economia e lavoro | Taggato , , , , , | Lascia un commento

TILO a Camerlata: il Gran Consiglio ticinese ci ripensi…

Tilo_ETR_150“Il Canton Ticino ci ripensi. Il Tilo è una risorsa indispensabile per i frontalieri che si muovono tra la Lombardia e la Svizzera per questioni di studio e lavoro, un servizio che dovrebbe essere potenziato ad esempio allargandolo ad ulteriori zone dove forte è la domanda”. Così interviene il consigliere regionale del Pd Luca Gaffuri in merito alla preannunciata soppressione del collegamento Albate Camerlata – Chiasso, dal prossimo dicembre, per volontà del Gran Consiglio del Canton Ticino. Continua a leggere

Pubblicato in Mobilità | Taggato , , , , , , , | Lascia un commento

Frontalieri: accolti 60 ricorsi

Quest’oggi il Comitato Inps di Como ha esaminato i 60 ricorsi circa, presentati dal Patronato Inas, che chiedevano l’applicazione della Legge 147 per il pagamento della disoccupazione frontaliera. I ricorsi sono stati tutti ACCOLTI, al termine di una votazione conclusasi con un risultato di parità. In questo caso la Legge dispone che il voto del Presidente vale il doppio, e poiché il Presidente del Comitato di Como ha votato a favore i ricorsi sono stati accolti. L’INPS di Como ha annunciato la sospensiva sull’accoglimento ed i ricorsi pertanto saranno discussi al Comitato Inps centrale a Roma.

Pubblicato in Economia e lavoro, Notizie da Como | Taggato , , , , | 1 commento

Attacco dell’Udc Ticinese ai frontalieri, interrogazione a Roma

Un’interrogazione urgente è stata presentata al Ministro degli Esteri sulla campagna elettorale del partito dell’Unione Democratica di Centro – UDC Ticinese, che nei giorni scorsi in vista dei rinnovi delle amministrazioni dei Comuni elvetici di Lugano e Mendrisio, ha pubblicato manifesti contro i lavoratori frontalieri, accusandoli di rubare il lavoro agli svizzeri. A firmarla il parlamentare del Pd, Enrico Borghi insieme al collega varesino Daniele Maratelli e ai comaschi Chiara Braga e Mauro Guerra. Continua a leggere

Pubblicato in Economia e lavoro, Idee e politica | Taggato , , | Lascia un commento

Basta spremere i frontalieri

L’On. Braga segnala la petizione “ Basta spremere i frontalieri ” indetta da Cgil, Cisl, Uil, Acli e le organizzazioni sindacali svizzere Unia e Ocst. Una mobilitazione unitaria a seguito della decisione dell’Inps di sospendere, a partire dallo scorso mese di settembre 2012, l’erogazione dell’indennità speciale di disoccupazione spettante ai lavoratori frontalieri caduti in stato di disoccupazione, in forza della legge 147/97, ad oggi pienamente vigente. Una decisione controversa, fatta discendere dalla sottoscrizione di accordi bilaterali tra UE e Svizzera, che tuttavia penalizza moltissimo i frontalieri e che li priva di un loro diritto, oltre a porre un problema di utilizzo di risorse consistenti (circa 270 milioni di euro) versati negli anni dai frontalieri ed oggi giacenti su un Fondo dedicato dell’INPS, del quale non si capisce quale sarà il destino. In Parlamento, il Partito Democratico sta lavorando perché  Inps e Governo assicurino la tutela di un diritto sancito dalla legge italiana per il riconoscimento della disoccupazione speciale ai lavoratori frontalieri, attraverso interrogazioni, mozioni, proposte di legge e contatti diretti con i responsabili dell’Inps e del Ministero del Lavoro ( www.chiarabraga.it ). Serve però una mobilitazione non solo nostra e dei lavoratori frontalieri, ma di tutti i cittadini della nostra Provincia che  ben conoscono l’importanza del lavoro oltre confine e le difficoltà occupazionali che gravano anche nel nostro territorio. Chi condivide i contenuti, può contribuire e aderire alla petizione in modo da raccogliere un numero elevato di firme in occasione dei presidi ai mercati ( Porlezza, sabato 1 dicembre 2012 dalle ore 9.00 alle 12.00 ), alle dogane (Venerdì 30 novembre 2012, Dogana di Oria Valsolda dalle ore 16.00 alle 18.00 lunedì 3 dicembre 2012, Dogane di Bizzarone e Ronago dalle ore 6.30 alle 8.30) oppure rivolgendovi alle sedi locali dei Sindacati delle Acli per avere tutte le informazioni necessarie e sottoscrivere il documento.

Pubblicato in Economia e lavoro, Notizie dalla Provincia | Taggato , , , , , | Lascia un commento