Archivi tag: Camera

Acqua, Braga: “Con Summit Italia pone questione fondamentale alla Cop23 di Bonn”

acqua“Con il summit internazionale ‘Acqua e clima, i grandi fiumi del mondo a confronto’, che si è tenuto in questi giorni in Campidoglio, il Governo Italiano pone al centro dei prossimi negoziati sul clima alla Cop23 di Bonn l’acqua e la gestione della risorsa idrica con un documento che punta a stabilire buone pratiche di gestione internazionali, diritto all’accesso sicuro e diffuso all’acqua, quale risorsa preziosa e fondamentale, ma purtroppo spesso all’origine di conflitti e tensioni in molte parti del mondo. I tanti interventi qualificati che hanno animato queste giornate e le parole importanti venute dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, nel suo messaggio conclusivo, hanno dato ulteriore forza  all’importante iniziativa dell’Alleanza delle imprese italiane per l’acqua e il cambiamento climatico, nella convinzione che per affrontare la sfida della gestione sostenibile della risorsa idrica debba vedere impegnate istituzioni, imprese e cittadini in uno sforzo comune”. Lo afferma l’on. Chiara Braga, deputata comasca del Partito democratico componente della Commissione Ambiente, territorio e lavori pubblici della Camera dei Deputati,  che ha preso parte ai lavori del Summit internazionale.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, Economia e lavoro, Idee e politica, Notizie dal Parlamento, Territorio | Taggato , , , , | Lascia un commento

Energia, Braga: “Nuova Sen all’altezza dello sviluppo del Paese e del cambiamento climatico”

energia“Dalle parole dei Ministri Calenda e Galletti, in audizione a Commissioni riunite di Camera e Senato sulla restituzione della consultazione pubblica sulla nuova Sen (Strategia energetica nazionale), è chiaro che il sistema energetico italiano stia vivendo una fase di profonda trasformazione, sia nella sua struttura produttiva che nel quadro delle regole e nel funzionamento del mercato europeo. La vera prova è quindi accompagnare la transizione energetica avendo ben chiari i target fissati dall’Accordo di Parigi e dal pacchetto clima-energia al 2030. Questo ci impone anche la quotidianità: siccità, smog, revisione del costo dell’energia, sviluppo delle rinnovabili”. Lo afferma Chiara Braga, deputata comasca del Partito democratico in Commissione Ambiente, territorio e lavori pubblici della Camera dei Deputati, in occasione dell’audizione alle Commissioni riunite di Montecitorio e Palazzo Madama sulla Sen dei Ministri Calenda e Galletti.
“A ciò si aggiungano mobilità elettrica  efficienza energetica del patrimonio edilizio esistente, incremento delle rinnovabili, rafforzamento al tempo stesso dei sistemi di accumulo con lo sviluppo delle infrastrutture energetiche – prosegue Braga –. Sarà poi centrale anche l’obiettivo della decarbonizzazione che deve essere perseguito con forza e tempi precisi, adottando scelte conseguenti che garantiscano stabilità e sicurezza del sistema di approvvigionamento: su questo abbiamo chiesto al Governo l’impegno a perseguire l’obiettivo più sfidante. È questa la strada che l’Italia dovrà percorrere nei prossimi anni”.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, Economia e lavoro, Idee e politica, Notizie dal Parlamento, Territorio | Taggato , , , , | Lascia un commento

Barriere architettoniche, Braga: “Approvata alla Camera la legge di abbattimento, di cui sono relatrice”

barriere architettoniche“È stato fatto un passo importante dalla Camera: abbiamo approvato in prima lettura una legge di cui sono stata relatrice, che si propone di coordinare e rendere più efficace la normativa per il superamento delle barriere architettoniche. Una legge che raccoglie il lavoro fatto anche nelle precedenti legislature e che, questa volta, ha la concreta possibilità di arrivare in fondo”. Lo dichiara la deputata comasca Chiara Braga dopo il voto unanime dell’Aula che ha dato il via libera alla proposta di legge in materia di abbattimento delle barriere architettoniche, di cui la stessa Braga è stata relatrice.
“Con questa legge intendiamo superare la frammentazione delle disposizioni già vigenti sull’accessibilità degli edifici privati e degli spazi pubblici, aggiornandole e tenendo conto delle innovazioni tecnologiche e assumendo fin dall’inizio i principi della progettazione universale stabiliti dalla Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità – spiega la parlamentare dem –. La Commissione ministeriale che si andrà a costituire avrà anche il compito di monitorare l’attuazione da parte dei Comuni dei Piani per il superamento delle barriere architettoniche”.
Secondo i dati Istat in Italia ci sono più di 3 milioni di persone diversamente abili e per una serie di ragioni – dall’aumento dell’età media della popolazione alle mamme che si muovono con i passeggini – un numero sempre maggiore di persone, anche solo temporaneamente, deve fare i conti nell’arco della propria vita con le difficoltà di muoversi e di usufruire pienamente degli spazi. In Lombardia, sempre secondo l’Istat, la cifra dei disabili permanenti riguarda più di 400mila persone.
“Il tema dell’accessibilità delle nostre città, degli spazi pubblici e privati, attiene quindi alla qualità della vita di tutta la comunità – prosegue Braga –. Case, scuole, luoghi di lavoro, spazi pubblici e di socialità universalmente accessibili sono uno dei presupposti per l’effettivo esercizio del diritto di cittadinanza di ogni individuo. Anche a Como, città dalla vocazione turistica, il problema è presente e particolarmente sentito da tutte quelle persone, residenti e non, che hanno difficoltà motorie e vorrebbero accedere liberamente alla città. Lo evidenziava bene lo scorso maggio un servizio televisivo dove gradini, parcheggi impropri, marciapiedi stretti o con ‘trappole’, rampe ripide, buche e pavè sconnessi, accessi a negozi impraticabili, rappresentano degli ostacoli invalicabili che impediscono a tutti di usufruire degli spazi comuni. Questa legge affonda le sue radici nei principi fondamentali della nostra Costituzione. Per questo sono orgogliosa di aver insistito da relatrice, insieme alla collega Vittoria D’Incecco che ne è la proponente, per superare gli ostacoli burocratici che finora ne avevano bloccato l’iter”.
Braga conclude: “Ora siamo a un passo dalla sua approvazione definitiva. È importante che tutti facciano la propria parte affinché il segnale positivo dato dalla Camera con il voto unanime possa tradursi nell’impegno delle forze politiche a promuovere al Senato l’approvazione definitiva di questa importante legge in quest’ultima parte di legislatura. Il sostegno di associazioni, organizzazioni, gruppi di cittadini interessati dal problema può contribuire al raggiungimento di questo atteso risultato”.

Pubblicato in Mobilità, Notizie dal Parlamento, Territorio | Taggato , , , | Lascia un commento

Fattore Acqua: alla Camera, mercoledì 11 ottobre, un convegno per fare il punto

acquaL’acqua sta diventando nel Terzo Millennio una risorsa sempre più strategica e preziosa. Oggi ancora troppe persone nel mondo, circa un miliardo, secondo gli ultimi dati delle Nazioni Unite, vivono senz’acqua potabile. L’aumento considerevole della domanda di acqua in tutti i settori di maggior consumo – agricoltura, produzione di energia, industria e uso quotidiano – unito alle pressioni esercitate dai mutamenti climatici, rischiano di ridurne ulteriormente la disponibilità in molte zone del mondo.
Per questo mercoledì 11 ottobre 2017, alle 15, in sala Aldo Moro, alla Camera dei Deputati, si terrà un convegno dal titolo “Fattore acqua, igiene, ambiente, etica, economia”, di cui sarà relatrice anche l’on. Chiara Braga, deputata del Pd.
“Ricordo che tra i 17 obiettivi contenuti nell’Agenda globale per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni unite, come recepiti nella Strategia nazionale per lo sviluppo sostenibile approvata di recente dal Governo italiano, c’è anche quello di garantire a tutti la disponibilità e la gestione sostenibile dell’acqua e delle strutture igienico-sanitarie”, fa presente la deputata comasca.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, Idee e politica, Notizie dal Parlamento, Territorio | Taggato , , , , , | Lascia un commento

Mine antiuomo, Guerra: “La Camera approva la legge che contrasta il finanziamento delle imprese produttrici”

mine antiuomo“Alla Camera abbiamo approvato, definitivamente e all’unanimità, la proposta di legge che contiene misure per contrastare il finanziamento delle imprese produttrici di mine antipersona, di munizioni e submunizioni a grappolo”, lo annuncia l’on. Mauro Guerra, parlamentare del Pd.
“Il provvedimento si inserisce nell’ambito di una serie di convenzioni internazionali, in particolare: la Convenzione di Ottawa, firmata da 127 Paesi nel dicembre 1997 e ratificata dall’Italia con la legge del n.106 del 1999 e la Convenzione di Oslo sulle munizioni a grappolo, o cluster munition, adottata a Dublino il 30 maggio 2008, e ratificata dall’Italia con la legge n.95 del 2011”.
Guerra conclude: “Il nostro Paese partecipa attivamente all’applicazione di queste Convenzioni e, tra l’altro, ha istituito il Fondo per lo sminamento umanitario in modo da realizzare programmi integrati relativi allo sminamento”.

Pubblicato in Idee e politica, Notizie dal Parlamento | Taggato , , , | Lascia un commento

Ambiente, Braga: “In Commissione auditi Protezione civile e Ilva, due impegni del Pd in questa legislatura”

Protezione_Civile“Sono stati auditi, in Commissione Ambiente di Montecitorio, il capo Dipartimento della Protezione civile Angelo Borrelli e i commissari straordinari del Gruppo Ilva di Taranto. Due questioni importanti di cui il Pd si è occupato lungamente in questa legislatura e che dimostrano tutto il nostro impegno per la cura del nostro territorio, la salute dei cittadini e lo sviluppo del Paese nel rispetto dell’ambiente”. Lo afferma l’on. Chiara Braga, deputata comasca del Pd e prima firmataria della legge delega al Governo per il riordino del Sistema nazionale di Protezione civile.“Personalmente, oltre ad aver seguito i vari provvedimenti sull’Ilva, ho proposto e seguito in Parlamento l’iter della legge delega sul riordino della Protezione civile approvata a febbraio di quest’anno. Oggi sono in fase di scrittura i decreti attuativi da parte del Governo: siamo di fronte a un passaggio decisivo per cogliere la sfida di rafforzare ulteriormente il sistema della Protezione civile che in questi anni ha dovuto gestire ripetute calamità, fornendo strumenti e modalità di organizzazione ancora più efficaci per rispondere alle aspettative di cittadini, istituzioni e imprese davanti a quella che è una priorità e un’opportunità nazionale: quella della cura dal dissesto idrogeologico”.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, Economia e lavoro, Idee e politica, Notizie dal Parlamento | Taggato , , , , , , , | Lascia un commento

Siccità, Braga: “Questione nota da tempo: ora lavorare per adattamento alle prossime crisi idriche”

cementificazione1-1024x521“Quanto affermato dal Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, in audizione poco fa alla Camera, descrive un quadro fortemente critico rispetto alla situazione idrica del nostro Paese. Si pensi che a causa dell’assenza di precipitazioni, a partire dall’ultimo autunno, è mancato all’appello un volume d’acqua pari all’intero lago di Como, registrando un deficit di pioggia di 20 miliardi di metri cubi sull’intero territorio nazionale. Un allarme che, assieme ai colleghi Realacci e Borghi, avevo segnalato al Ministero sin dall’aprile scorso con l’interrogazione 5-11150 proprio al fine di scongiurare l’emergenza in atto”. Lo afferma Chiara Braga, deputata comasca del Partito democratico, presente all’audizione in Commissione Ambiente, territorio e lavori pubblici di Montecitorio.
“Ora  è prioritario non solo affrontare la crisi odierna, ma lavorare per dare concretizzazione al Piano di adattamento ai cambiamenti climatici, i cui scenari di previsione più seri paiono presentarsi prima del previsto, impegnandosi al tempo stesso in azioni di manutenzione contro gli acquedotti colabrodo, gli sprechi dei consumi industriali e agricoli, la prevenzione degli incendi, il mantenimento degli invasi e dell’equilibrio idrico dei laghi – conclude Braga –. Infine sulla governance delle Autorità di distretto, definita dal Collegato ambientale nel dicembre del 2015, serve accelerare per superare il ritardo accumulato e dare piena operatività ai soggetti e agli strumenti utili alla pianificazione e alla corretta programmazione delle risorse idriche”.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, Idee e politica, Notizie dal Parlamento, Territorio | Taggato , , , , | Lascia un commento

Incendi, Braga: “Investire su prevenzione e ripristino forestale”

incendio“Quanto appreso in Aula dal Ministro dell’Ambiente Gianluca Galletti sull’emergenza incendi questo mese di luglio, restituisce un quadro preoccupante, nonostante il gran lavoro in atto da parte delle donne e degli uomini delle Forze di polizia, dei Vigili del Fuoco, della Protezione Civile. L’Italia non può permettersi di continuare a perdere ampie parti del suo patrimonio naturale più bello a causa di incendi chiaramente dolosi, appiccati da criminali senza scrupoli. L’emendamento anti-piromani, presentato dal Governo al Dl Mezzogiorno, può essere un ulteriore strumento efficace nella lotta agli incendi. Così come va salutato con favore l’annuncio del Ministro Galletti di un piano nazionale di riforestazione nell’ambito delle politiche nazionali di adattamento, con un primo impegno di 5 milioni di euro, per sanare le ferite impresse dai roghi, in particolare nelle aree dei Parchi naturali”. Lo afferma l’on. Chiara Braga, deputata comasca del Partito democratico e componente delle Commissioni Ambiente e bicamerale sul ciclo dei rifiuti di Montecitorio.
“Come gruppo del Pd sosteniamo l’impegno del Governo nel fronteggiare l’emergenza – conclude Braga -. Abbiamo leggi importanti che devono essere applicate: la legge 353/2000 sugli incendi boschivi e la legge contro gli ecoreati, ma siamo consapevoli che una risposta di sistema deve vedere unite tutte le istituzioni, in un impegno costante sulla legalità, sulla manutenzione e cura del territorio, sulle politiche di contrasto ai mutamenti climatici. Sono, infine, necessari un maggiore coordinamento, un’intensa attività di prevenzione dal degrado e dall’abbandono dei territori assieme all’impegno dei comuni per completare e aggiornare con tempestività il catasto delle aree percorse dagli incendi”.

 

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, Notizie dal Parlamento, Territorio | Taggato , , | Lascia un commento

Patrimonio culturale, Guerra: “Con la nuova legge toccare i nostri beni sarà un reato grave”

como vista3La Camera ha approvato, in prima lettura, il disegno di legge sulle Disposizioni in materia di delitti contro il patrimonio culturale, che riforma le disposizioni penali a tutela dei beni inserendo un apposito titolo nel codice penale. “L’esigenza di questo intervento normativo, nell’ottica di un adeguamento del sistema sanzionatorio, risponde al valore che la Costituzione assegna al nostro patrimonio culturale, in quanto gli articoli 9 e 42 evidenziano come la tutela del paesaggio e del patrimonio storico-artistico della Nazione siano degni di un livello di tutela superiore rispetto alla mera difesa del diritto all’integrità del patrimonio individuale. Inoltre, il disegno di legge si innesta a pieno titolo nel quadro internazionale, dove si registra un’accresciuta sensibilità per la protezione dei beni culturali”, commenta l’on. Mauro Guerra, parlamentare del Pd.
Il disegno di legge “favorisce la coerenza sistematica del quadro sanzionatorio penale, attualmente ripartito tra codice penale e codice dei beni culturali; assicura l’omogeneità terminologica di tutte le disposizioni incriminatrici, riconducendole al concetto di reati contro il patrimonio culturale; introduce nuove fattispecie di reato; innalza le pene edittali vigenti; introduce aggravanti quando oggetto di reati comuni siano beni culturali”, conclude Guerra. 

Pubblicato in Cultura e sport, Idee e politica, Notizie dal Parlamento, Territorio | Taggato , , , | Lascia un commento

A Como si parla della legge del “dopo di noi”

convegno dopo di noiGiovedì 22 giugno, alle 17, nella sala di Confcooperative, in via Martino Anzi 8, a Como, si terrà il convegno, organizzato dal Pd e da Ecologisti – Reti civiche, sul tema “La legge del dopo di noi”. L’incontro pubblico vuole illustrare i contenuti della norma che intende tutelare le persone diversamente abili una volta rimaste prive di sostegno familiare.
Intervengono l’on. Elena Carnevali, relatrice della legge, Irma Missaglia, presidente della Cooperativa Simpatia, Giorgio Colombo, presidente dell’Associazione “Noi genitori” Erba, Marco Noseda, presidente dell’Associazione “Il sorriso” Como, Michele Piscitelli, direttore di Eureka Servizi alla cooperazione.
Introduce Giovanna Foa, Ecologisti e reti civiche. Partecipano Luca Gaffuri, consigliere regionale del Pd e componente della Commissione Sanità del Consiglio regionale, e Roberta Marzorati, pediatra.

Pubblicato in Notizie dal Parlamento, Sanità e welfare | Taggato , , , , , | Lascia un commento