Archivi tag: Boni

Dimissioni Boni: dopo 40 giorni finalmente le dimissioni

“La Lega si è arroccata per 40 giorni a difesa del presidente Boni, ma grazie alle prese di posizione unitarie dei gruppi di minoranza ha dovuto cedere. L’ennesimo sconquasso in una maggioranza sempre più allo sbando”, commenta Luca Gaffuri, capogruppo consiliare del Pd, dopo l’annuncio fatto dall’esponente leghista di dimissioni dalla carica di presidente del Consiglio regionale.

“A quasi un mese e mezzo dalla notizia delle indagini a suo carico, Davide Boni ha fatto solo un atto di correttezza istituzionale che gli avevamo chiesto più volte – continua Gaffuri –. Erano i primi di marzo quando ha ricevuto un avviso di garanzia per corruzione e, nonostante gli inviti, non solo dell’opposizione, a farsi da parte, sosteneva e ha sostenuto fino a pochi giorni fa di non aver nulla da temere. Ora, all’improvviso, cambia registro e assicura di voler semplicemente seguire l’esempio del suo leader Umberto Bossi. In realtà, fa ciò che andava fatto da tempo: togliere dall’imbarazzo l’istituzione Consiglio regionale. Alla buon’ora”.

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , , , | 1 commento

Le parolacce di Formigoni: vogliamo un nuovo presidente!

“Dito medio alzato, inculati, pirla: vogliamo un altro presidente”, è secco e imbarazzato il commento di Luca Gaffuri, capogruppo regionale del Pd, dopo la performance del presidente Formigoni, oggi, martedì 20 marzo 2012, in Aula, che, a fronte di tutta la discussione fatta sull’opportunità politica che il presidente del Consiglio Boni si dimettesse, ha ritenuto come unica risposta di spiegare perché dare del pirla al capogruppo dell’Idv Stefano Zamponi non era un reato.

“Tempo fa, fuori da Palazzo Grazioli, dopo una riunione del Pdl, alla folla che lo contestava, Formigoni ha mostrato le corna e il dito medio – riassume Gaffuri –. Nell’altro Consiglio regionale si è rivolto al capogruppo dell’Udc Gianmarco Quadrini sostenendo che quest’ultimo aveva ‘inculato’ il centrosinistra. Oggi, con tutti i problemi che dobbiamo affrontare in una regione in difficoltà e con dieci suoi rappresentanti indagati, viene in Aula, cosa per altro assai rara, e invece di partecipare al dibattito sulla questione politica, offende un capogruppo e se ne fa la ragione, sostenendo che non sia così. Formigoni – conclude Gaffuri –, basta volgarità. E basta con questo presidente!”.

Pubblicato in Idee e politica, Territorio | Taggato , , , | Lascia un commento

Regione Lombardia: siamo determinati ad andare al voto

“Formigoni continua a non vedere che tutto gli sta crollando intorno. Siamo pronti a dimostrargli anche in Aula che la nostra richiesta di elezioni è forte e chiara. Poi ciascuno si prenderà le proprie responsabilità di fronte ai cittadini”. Così il capogruppo del Pd in Regione Luca Gaffuri risponde al presidente della Regione Lombardia Formigoni sulla richiesta delle opposizioni di elezioni anticipate.

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , , , | Lascia un commento

Gaffuri: subito al voto e Boni si dimetta.

“Occorre andare presto al voto e ridare la parola agli elettori. Boni è l’ennesimo ex assessore di Formigoni colpito da un’indagine della magistratura. Dalle bonifiche alle cave, dalla sanità ai centri commerciali, emergono fatti gravi sui maggiori campi di competenza della Regione. L’inchiesta su Boni è anche un duro colpo alla Lega, perché Boni è un suo esponente di primo piano, a cui sono stati affidati ruoli importanti”. Lo dichiara il capogruppo del Pd in Regione Lombardia Luca Gaffuri dopo l’avviso di garanzia al presidente del Consiglio regionale lombardo Davide Boni.

“Per rispetto dell’istituzione – aggiunge Gaffuri – Boni si deve dimettere subito dalla presidenza del Consiglio regionale. Lo invitiamo a fare un passo indietro, per ridare serenità all’Aula e per garantire quel decoro che Boni stesso ha più volte richiesto”. Boni, ricorda Gaffuri, nella sua veste di presidente dell’assemblea lombarda è al momento anche coordinatore della conferenza dei presidenti delle assemblee legislative regionali e delle Province autonome.

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , , , , | Lascia un commento

Ristorni: Formigoni solleciti il Governo Monti

“Formigoni in Consiglio regionale quanto prima per aggiornare l’assemblea sui contatti con il Governo Monti sul tema dei ristorni. E nel giro di un paio di settimane via libera al tavolo con il Canton Ticino che svincolerà in un colpo solo 28 milioni di euro in tasse che vanno tornate ai Comuni di confine della Lombardia dove vivono gran parte dei frontalieri con la Svizzera. Un impegno che ha sollecitato Luca Gaffuri, capogruppo regionale del Pd, oggi, giovedì 16 febbraio 2012, durante l’incontro a Lugano tra l’Ufficio di presidenza del Consiglio regionale della Lombardia e l’Ufficio presidenziale del Gran Consiglio della Repubblica e Canton Ticino. Si doveva parlare solo dell’importante nodo dei trasporti, ma Gaffuri ha colto l’occasione della presenza di Marco Borradori, consigliere di Stato e Direttore del Dipartimento del territorio, che ha sempre seguito la partita, e posto il tema sul piatto.

E se Borradori ha ammesso di essere stato più ottimista qualche mese fa (il tavolo stava per essere istituito e “un minuto dopo”, parola del ministro ticinese, i soldi sarebbero stati svincolati, ma è cambiato il governo italiano), ha anche assicurato che non appena il presidente Monti ne avrà il tempo, il Canton Ticino è pronto al confronto. Complice, possibilmente, la Regione Lombardia che ha già fatto dei passi in questo senso.

Il presidente del Consiglio Boni, che guidava la delegazione lombarda, tirato per la giacchetta da Gaffuri e sollecitato da Borradori, ha preso l’impegno di chiamare in Aula il governatore Formigoni per capire a che punto è l’iter.

“Appoggiamo in toto la richiesta di Boni a Formigoni, naturalmente – commenta Gaffuri –. E chiediamo che, tempo qualche settimana, la situazione sia definitivamente sbloccata. I nostri Comuni sono in fase di bilancio e devono sapere se mettere o meno nelle poste il denaro che dovrebbe arrivare dalla Svizzera. Con il quale – aggiunge il capogruppo Pd – arriverebbe anche una boccata d’ossigeno per le casse comunali e dunque per i servizi ai cittadini”.

Pubblicato in Economia e lavoro, Idee e politica | Taggato , , , , | Lascia un commento

Cittadinanza a Saviano: il Consiglio regionale deve partecipare alla cerimonia

“In una regione come la Lombardia non c’è spazio per le ambiguità. Roberto Saviano è una persona coraggiosa che con la sua opera ha contribuito a combattere le mafie. Il Consiglio regionale, rappresentato da Boni, deve dire che sta da questa parte e non da un’altra. Come capogruppo del PD della Regione ritengo sbagliato che l’istituzione non sia rappresentata alla cerimonia, al di là delle discutibili posizioni del suo presidente, e credo che l’ufficio di presidenza possa e debba trovare una soluzione”.
Così dichiara il capogruppo del PD in Regione Luca Gaffuri dopo aver appreso che il presidente del Consiglio regionale Davide Boni, tramite lettera inviata al sindaco di Milano Giuliano Pisapia, ha declinato l’invito a partecipare alla cerimonia di conferimento della cittadinanza onoraria a Roberto Saviano.

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , , , | Lascia un commento