Archivi tag: bambini

Bonus asilo nido, Braga: “Contributo di 1.000 euro e domande all’Inps dal 17 luglio al 31 dicembre 2017″

Lego“Dopo il #BonusMamme è in arrivo un altro importante provvedimento per le famiglie, previsto dalla legge di bilancio 2017, il #BonusNido. Infatti, l’Inps con la pubblicazione della Circolare 88/2017, ha reso operative le istruzioni per accedere alle ‘Agevolazioni per la frequenza di asili nido pubblici e privati’ previste dal Governo Renzi”, lo fa sapere l’on. Chiara Braga, parlamentare del Pd.
“Il bonus ha un importo complessivo di 1.000 euro, è suddiviso in 11 rate da 91 euro erogate con cadenza mensile, ed è destinato al pagamento di rette relative alla frequenza di asili nido pubblici e privati per i bambini fino a tre anni – prosegue la Braga -. #BonusNido potrà essere richiesto per i bimbi nati dal 1° gennaio 2016. Non è previsto alcun limite di reddito massimo, quindi non occorre richiedere la dichiarazione Isee”.
Le domande si potranno presentare dal prossimo 17 luglio e fino al 31 dicembre seguendo tre vie:
- on line tramite i servizi telematici dell’Inps, eseguendo l’accesso con Pin, Spid o Carta nazionale dei servizi;
- via telefono chiamando il Contact Center dell’istituto al numero verde 803.164 (gratuito) da rete fissa o il numero 06164.164 da rete mobile (con tariffazione a carico);
- rivolgendosi di persona ad un Patronato.

Per maggiori informazioni https://www.inps.it/CircolariZIP/Circolare%20numero%2088%20del%2022-05-2017.pdf

Pubblicato in Notizie dal Parlamento, Sanità e welfare, Scuola | Taggato , , , , , , | Lascia un commento

Pediatri ai bambini irregolari

pediatriaAndare oltre le prese di posizione ideologiche. Lo chiede il Pd alla maggioranza sulla questione dell’assegnazione dei pediatri di libera scelta ai bambini irregolari di cui si è discusso oggi in Commissione sanità, con l’audizione delle principali associazioni che si occupano di salute e immigrazione. Continua a leggere

Pubblicato in Sanità e welfare | Taggato , , , , | Lascia un commento

Autismo, il welfare che vorrei

“Autismo – il welfare che vorrei” è il titolo del convegno che si svolgerà sabato 27 ottobre presso la Sede Territoriale di Regione Lombardia a Como in largo Einaudi 1. Si tratta della quarta iniziativa promossa dal Partito Democratico a circa un anno di distanza dall’approvazione delle nuove Linee Guida del Ministero della Salute “Il trattamento dei disturbi dello spettro autistico nei bambini e negli adolescenti”. «Questo appuntamento, il primo a Como, ha l’obiettivo di far incontrare le famiglie e le associazioni con le istituzioni e con gli attori della rete della città, del territorio insieme ad altre realtà che a diverso titolo hanno ruoli, competenze, risorse e responsabilità, per studiare e realizzare strategie e politiche inclusive a favore delle persone più fragili in un momento delicato della storia dei servizi e delle più generali politiche del welfare» sottolinea Luca Gaffuri, capogruppo del PD . Nel corso del convegno, durante il quale verrà proiettato anche un video, si parlerà di Linee guida, ricerca e sperimentazione e di ruoli e compiti delle Istituzioni. Il convegno “Autismo – il welfare che vorrei” si terrà dalle 9.00 alle 13.00 pressola SalaConvegnidella Sede Territoriale di Regione Lombardia (via L. Einaudi 1 – Como).

Pubblicato in Sanità e welfare | Taggato , , , , | Lascia un commento

Caso Bordoli, Gaffuri: vicenda che va contro l’etica e che specula sulle famiglie in difficoltà

Nell’ultima seduta del consiglio comunale di Como una consigliera ha letto una lettera in cui la presidente di una associazione di promozione sociale, che effettua diagnosi per i disturbi dell’apprendimento infantile e la dislessia, accreditata e convenzionata con la Regione attraverso la Asl di Como, chiede che, in occasione delle primarie del Popolo della Libertà per la scelta del candidato sindaco, i genitori dei bambini assistiti votino la candidata Laura Bordoli.

Le argomentazioni addotte (“Per noi la sopravvivenza non è una sicurezza acquisita, nonostante l’accreditamento”, “Per continuare a esistere e dare una mano ai bambini, purtroppo ho sempre bisogno di avere ottime relazioni con gli enti istituzionali” e ancora, se l’associazione “non ci sarà più, tutti i bambini faranno una lista d’attesa interminabile presso gli altri enti con tutte le conseguenze del caso”), rivolte a persone che in famiglia devono affrontare problemi di salute, “assumono un valore antietico, di speculazione sulle difficoltà personali e familiari”, commenta Luca Gaffuri, capogruppo regionale del Pd.

“La lettera fa inoltre intendere che il rapporto tra il privato sociale e le istituzioni non possa prescindere da contiguità e scambio di favori e che il diritto dei cittadini ad avere un’assistenza sia subordinato al sostegno dato a una parte o a un preciso contendente politico – continua Gaffuri –. Mi ha dato da pensare che nella lettera s’invitasse i destinatari non solo a votare un certo candidato, ma anche a farlo in un unico seggio delle primarie del Pdl, tra i diversi allestiti in città, come se si volesse censire chi tra i genitori avrebbe partecipato e chi no. Sono fatti che, se riproposti alle elezioni, potrebbero essere anche penalmente rilevanti”.

Conclude il capogruppo Pd: “Io ritengo che queste iniziative siano inaccettabili e da censurare, perché tendono a imporre condizioni ai diritti dei cittadini, in questo caso al diritto alla salute e a quello di libera espressione politica. La Regione si fonda sulle libertà democratiche e attiva collaborazioni con il privato sociale perché i diritti dei cittadini siano garantiti: per questo proporrò in Consiglio regionale che sia adottato un atteggiamento intransigente verso episodi simili in futuro, fino all’interruzione dei rapporti della Regione e degli organi da essa dipendenti con singoli ed enti che antepongono la contiguità alla correttezza”.

Pubblicato in Idee e politica, Notizie da Como, Sanità e welfare | Taggato , , , , , , , | Lascia un commento