Archivi categoria: Notizie da Como

Pedemontana Lombarda, Braga: “Chiesto incontro urgente all’assessore regionale alle Infrastrutture e ai vertici di Autostrada Pedemontana Lombarda”

pedem“Un incontro urgente in merito allo sviluppo della rete autostradale Pedemontana Lombarda. Nello specifico per quanto attiene all’esecuzione delle opere connesse al territorio comasco, in particolare, della realizzazione del sovrappasso in località La Valletta tra i Comuni di Bregnano e Cermenate (Completamento TRCO11 in direzione Vertemate Como), anche alla luce delle recenti dichiarazioni apparse sulla stampa locale, nonché all’attuazione degli interventi di mitigazione e compensazione dell’Autostrada Pedemontana Lombarda nella Valle del Torrente Lura”. Lo chiede la parlamentare comasca Chiara Braga in una lettera trasmessa via mail poche ore fa all’Assessore regionale alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità Claudia Maria Terzi e ai vertici di Autostrada Pedemontana Lombarda, rispettivamente al Presidente Antonio Franchitti e al Direttore Generale Giuseppe Sambo.
“Il nostro territorio – commenta la Braga – attende risposte urgenti da Regione Lombardia, dopo le promesse elettorali sulla tangenziale di Como in primis, ma anche sul completamento delle opere connesse alla Pedemontana, sui Comuni di Bregnano e Cermenate”.
La deputata dem, che la scorsa settimana ha avuto un incontro presso la sede centrale di Roma con la Direzione Generale di ANAS per fare il punto sulle maggiori opere viabilistiche del territorio comasco, quali la variante della Tremezzina, la tangenziale di Como, l’autostrada Pedemontana, ma anche sulle criticità intervenute nella sistemazione della Statale Regina a seguito della frana accaduta ad Argegno, ha inoltre chiesto ai suoi interlocutori, di “avere indicazioni in merito al completamento e all’attuale pedaggio applicato al sistema della Tangenziale di Como, alla luce della recente decisione di Regione Lombardia di non dare più corso alla costituzione di Lombardia Mobilità”, la società compartecipata da Regione Lombardia e Anas, che nelle intenzioni dell’allora Presidente Roberto Maroni avrebbe dovuto gestire oltre 2.200 Km di strade, da classificare come Nuova Rete Regionale e Nuova Reta Nazionale, con l’obiettivo dichiarato di offrire ai cittadini e alle imprese lombarde una rete viabilistica moderna ed efficiente, assicurando costanti interventi di manutenzione e coordinando gli investimenti.

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica, Mobilità, Notizie da Como, Territorio | Taggato , , | Lascia un commento

Sicurezza, Braga: “Ferma condanna per quanto accaduto. A Como lo Stato c’è, ben prima della venuta di Salvini”

autobus-como“Ribadisco quanto già espresso dal Pd: ferma condanna a quanto accaduto e solidarietà ai lavoratori aggrediti, oltre al ringraziamento alle forze di polizia per il loro immediato ed efficace intervento. A Como lo Stato c’è, ben prima della venuta del neo Ministro dell’Interno. Non a caso tutto ciò che ha annunciato oggi in conferenza stampa sono misure già previste dalle leggi vigenti. A partire dai 250 nuovi operatori delle Commissioni prefettizie, già assunti a febbraio con il decreto Minniti. E il nuovo Ministro dell’Interno sicuramente è a conoscenza anche degli altri 170, che verranno insediati nelle prossime settimane, arrivando a triplicare le risorse umane delle Prefetture dedicate alle pratiche dei richiedenti asilo”.Questo il deciso commento della deputata comasca del Partito Democratico Chiara Braga a seguito della visita del neo Ministro Salvini alla Prefettura di Como all’indomani dall’aggressione subita da due autisti di autobus Asf ad opera di quattro giovani immigrati.
“Il Ministro Salvini – prosegue la Braga – chiamerà la Cancelliera Angela Merkel per chiederle di cambiare passo in Europa sulla gestione dell’immigrazione? Bene, anche qui proseguirà sulla strada di chi lo ha preceduto. Prima però convinca Viktor Orbàn a cambiare idea, visto che è proprio quello che lui considera il suo migliore amico a non aver accolto nemmeno un migrante in questi anni nel suo Paese, opponendosi al piano di ricollocamento europeo e quindi penalizzando soprattutto l’Italia”

Pubblicato in Blog Dem, Mobilità, Notizie da Como, Sicurezza | Taggato , , | Lascia un commento

Autisti aggrediti, Orsenigo e Legnani: “La nostra condanna è ferma verso ogni violenza. La Lega ha tutto l’interesse a tenere la situazione così”

asf“Piena solidarietà e vicinanza ai due autisti aggrediti: da parte nostra ci sarà sempre la ferma condanna di ogni forma di violenza contro chiunque. Che siano due lavoratori nell’esercizio delle loro funzioni, o che si tratti di una ragazza incinta che viene picchiata a sangue per strada dal suo compagno”, lo dicono Angelo Orsenigo e Tommaso Legnani, segretari provinciale e cittadino del Pd di Como, riferendosi all’episodio dei due autisti degli autobus di linea aggrediti nei giorni scorsi, ma anche a un altro efferato fatto di cronaca, ovvero l’ennesima aggressione di una giovane donna, avvenuta a Lipomo nelle stesse ore.
Per Orsenigo e Legnani “l’indignazione non è a doppio binario. Ma il forte sospetto è che la Lega non voglia risolvere deliberatamente i problemi, proprio per mantenere le situazioni difficili e quindi i consensi. A Como lo abbiamo già visto: solo interventi spot, come la famosa ordinanza sui senzatetto, le panchine rimosse in piazza San Rocco, la nostra mozione sui lavori socialmente utili per i migranti respinta… Salvini venga pure in città e porti soluzioni, smettendola con la campagna elettorale. Ora fa il ministro”.

Pubblicato in Blog Dem, Mobilità, Notizie da Como, Sicurezza, Territorio | Taggato , , | Lascia un commento

Senza tetto, Pd: “Servono percorsi di reinserimento, più che nuovi dormitori”

senzatettoNon ha votato la mozione di Svolta Civica sulla necessità di un nuovo dormitorio per i senza tetto a Como, neanche il Gruppo comunale del Pd. “E non certo perché noi siamo contrari ad aiutare chi è in sofferenza e disagio”, commentano i consiglieri Stefano Fanetti, Patrizia Lissi e Gabriele Guarisco. Ma è la diversa visione di ciò che si può fare per costoro che caratterizza la posizione dei democratici rispetto ai colleghi della civica.
“L’assessore ai Servizi sociali ci ha spiegato che molto si sta facendo e io ho specificato subito che molto si è fatto anche in passato per affrontare questo problema – racconta il capogruppo Fanetti –: c’è il dormitorio comunale, c’è l’Ozanam, c’è l’emergenza freddo… In generale i dormitori, finché fungono come una risposta a bisogni transitori e impellenti, rappresentano un’opzione sensata. Il problema è che molto spesso questi luoghi passano dall’essere concepiti come una situazione momentanea all’essere vissuti come una condizione definitiva, stanziale. Questa visione non permette, in molti casi, di andare oltre una logica emergenziale e assistenziale che ostacola l’uscita dallo stato di degrado anche a chi ne avrebbe la possibilità”.
Insomma, per il Pd non è scontato che “sia la risposta migliore per queste persone. Se alcuni di loro possono essere reinseriti nella società, possono aspirare a un progetto di vita dignitoso, dovremmo puntare su qualcosa di diverso. Secondo noi bisogna discutere modelli che guardano al fenomeno dei senza tetto non più solo in termini di pasti distribuiti e di posti letto assegnati”.
La proposta di Fanetti, Lissi e Guarisco, appoggiati in questo dal segretario cittadino Tommaso Legnani, sono “i modelli innovativi come l’housing first, cioè una forma di intervento, nell’ambito delle politiche di contrasto alla grave marginalità, fondata sull’inserimento diretto in unità abitative indipendenti di persone senza dimora e in situazione di disagio, con l’obiettivo di favorirne percorsi di integrazione sociale e di benessere personale”.
È il caso del progetto “Strade verso casa”, avviato grazie alla Giunta Lucini, di durata biennale, che ha ottenuto un finanziamento complessivo di oltre 843mila euro. “Un’ottima soluzione di cui sta godendo oggi l’attuale amministrazione, e che intende sia consolidare e ampliare i servizi esistenti, sia innovare le modalità di risposta, in particolare proprio con l’housing first che intende sviluppare le autonomie residue e accompagnare le persone alla fuoriuscita definitiva dal disagio”, concludono gli esponenti Pd.

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica, Istituzioni, Notizie da Como, Sanità e welfare | Taggato , , , , , , | Lascia un commento

Intrattenimento, Lissi: “Dall’anno scorso programmati due eventi e poi il vuoto”

comopiazzaDue soli eventi programmati dall’anno scorso. “E poi il vuoto”, commenta sconsolata Patrizia Lissi, consigliera comunale del Pd, pensando a quanto sta facendo la Giunta Landriscina per la cultura e le manifestazioni a Como.
“Quando pochi giorni fa ho portato in consiglio il problema delle famose sedie e dei palchi, avevo chiesto se era già stato fatto il bando per gli eventi estivi. Mi è stata risposto che non era stato predisposto nulla. Ci saranno due eventi programmati dall’anno scorso e poi il vuoto – prosegue Lissi –. Il tanto criticato e maltrattato ex assessore alla Cultura era riuscito a organizzare appuntamenti per tutta l’estate, rendendo la città vivace per i cittadini e per i turisti. Per non parlare di Villa Olmo: siamo in ritardo sui lavori, ma naturalmente l’attuale assessore ha velatamente dato la colpa all’amministrazione Lucini”.
E questo per quanto riguarda il centro e i suoi eventi. Invece, sulle periferie, Lissi si chiede “come mai non iniziano i lavori di sistemazione delle vie Varesina e Giussani come previsto dall’accordo stipulato da noi, con l’assessore Spallino, coinvolgendo le associazioni di cittadini, e l’Esselunga sull’ex Trevitex. I marciapiedi della via Varesina sono pericolosissimi e c’è una voragine lungo la strada che un motociclista rischia grosso. Via Giussani ancora aspetta. Insomma, da dove intende cominciare questa amministrazione?”, si chiede la consigliera Pd.

Pubblicato in Blog Dem, Cultura e sport, Eventi, Notizie da Como | Taggato , , | Lascia un commento

Foto Presidente Mattarella, Fanetti, Lissi, Guarisco e Legnani: “Giù le mani dal Capo di Stato e dalla casa di tutti i comaschi”

PALAZZO CERNEZZI“La richiesta della Lega, fatta propria anche a Como dal vicesindaco Alessandra Locatelli, di rimuovere i ritratti ufficiali del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella dagli uffici pubblici, è un gesto vile e inqualificabile”, commentano Stefano Fanetti, Patrizia Lissi e Gabriele Guarisco, consiglieri comunali del Pd.
“La figura del Presidente della Repubblica, garante super partes, deve restare al riparo dagli attacchi e dalle polemiche politiche – aggiunge Tommaso Legnani, segretario cittadino dei dem –. La Lega e Salvini avevano la possibilità di far partire il fantomatico ‘governo del cambiamento’ e hanno scelto deliberatamente di non farlo, per tornare alle elezioni e sperare di guadagnare una manciata di voti in più. Stanno prendendo in giro gli italiani, ma lascino stare il Presidente della Repubblica e gli uffici comunali, che sono la casa di tutti cittadini comaschi, non solo del vicesindaco o della Lega”, conclude, assieme a Fanetti, Lissi e Guarisco.

Pubblicato in Idee e politica, Istituzioni, Notizie da Como | Taggato , , , , , , | Lascia un commento

Presidente Mattarella, Orsenigo: “Sgomenti per la censura: la Lega dimostri serietà e rispetto verso le istituzioni”

MattarellaAngelo Orsenigo, segretario provinciale del Pd di Como e consigliere regionale, commenta la provocazione della Lega a proposito dell’immagine del Presidente Mattarella:
“Assistiamo con profondo sgomento alle reazioni della politica lariana in salsa leghista di fronte alla crisi istituzionale in corso. La serietà del momento ha spinto gli onorevoli Zoffili e Locatelli a chiedere la rimozione delle foto del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella dagli uffici comunali, dimostrando a quale punto di puerilità possa giungere lo scontro politico, toccando anche l’infimo livello della censura, secondo modelli purtroppo già sperimentati in tempi lontani. Invitiamo la Lega e i suoi rappresentanti a mostrare serietà e rispetto verso le istituzioni che rappresentano. Noi saremo vigili e pronti a intervenire con la denuncia laddove si violassero i più basilari principi democratici”.

Pubblicato in Idee e politica, Istituzioni, Notizie da Como | Taggato , , | Lascia un commento

Scontri a Gaza, Fanetti, Lissi, Guarisco: “Como, gemellata con Nablus e Netanya, condanni le azioni di forza”

gaza“Come Comune gemellato con le due città di Nablus, in Palestina, e Netanya, in Israele, Como condanni ogni azione di forza o unilaterale che aggravi la situazione di tensione nel Medio Oriente”, lo chiedono, con una mozione appena depositata, Stefano Fanetti, Patrizia Lissi e Gabriele Guarisco, consiglieri comunali del Pd, insieme a Tommaso Legnani, segretario cittadino del Pd, dopo quello che sta accadendo nuovamente nei territori della Striscia di Gaza.
I tre consiglieri Pd ricordano nell’atto che “il Comune di Como è una fra le prime città al mondo a essere stata insignita del titolo di Città messaggera di pace dall’Onu ed è membro di altre associazioni attive sui temi della pace, dei diritti e della cooperazione internazionale”. Ma soprattutto “è gemellato, tra le altre, con Nablus e Netanya”.
Fanetti, Lissi e Guarisco riassumono poi le vicende di queste ultime ore con gli Usa che decidono di spostare l’ambasciata a Gerusalemme, “decisione in contrasto con le posizioni espresse più volte dall’Assemblea generale delle Nazioni unite e dalla comunità internazionale riguardo allo status della città, ancora da concordare all’interno del processo di pace tra israeliani e palestinesi”, e la strage di manifestanti lungo il confine tra il territorio palestinese della striscia  di Gaza e lo Stato d’Israele.
Per questo l’atto chiede che il consiglio comunale di Como “condanni ogni azione di forza o unilaterale che aggravi la situazione di tensione nel Medio Oriente; esprima dolore e solidarietà per le vittime uccise dall’esercito israeliano durante le proteste del 14 maggio 2018 lungo il confine con Israele; ribadisca il diritto a manifestare in forma pacifica, il dovere della tutela delle vite umane, il principio dell’uso proporzionato della forza; auspichi il termine di ogni violenza e la ripresa del processo di pace israelo-palestinese, basato sul principio dei due Stati; impegni il sindaco a farsi portatore di questo messaggio verso le città gemelle di Nablus e Netanya”.

Pubblicato in Blog Dem, Eventi, Idee e politica, Notizie da Como | Taggato , , , , , , , , | Lascia un commento

Tremezzina, Orsenigo (Pd): “Un grande risultato dei nostri parlamentari e del Governo Pd”

Tremezzina“Il via libera alla manifestazione di volontà d’intesa per la definizione del progetto esecutivo della variante alla Tremezzina dato stamani da Regione Lombardia è un grande risultato prima di tutto dei nostri parlamentari Mauro Guerra e Chiara Braga, ma anche del Governo del Pd che ha guidato l’Italia in questi ultimi 5 anni”, lo afferma Angelo Orsenigo, consigliere regionale del Pd e segretario provinciale del partito a Como, apprendendo la notizia dell’ok definitivo alla variante da parte della Regione.
“Se oggi quest’opera si può dire ormai avviata, è grazie alla tenace volontà dei parlamentari comaschi e alla capacità del Governo e del suo Ministro Delrio di rispondere alle esigenze del Paese. Anche Regione Lombardia ha fatto la sua parte in questa importante battaglia per il territorio comasco e dell’Alto lago”, conclude Orsenigo.

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica, Mobilità, Notizie da Como, Notizie dalla Regione, Territorio | Taggato , , , | Lascia un commento

Tremezzina, Guerra e Braga: “Procedimento d’intesa chiuso quanto prima, grazie al Governo Pd e al Ministro Delrio”

tremezzina“Un altro passo avanti sulla strada della realizzazione della variante alla Tremezzina è stato fatto. Si sta così completando il percorso dell’intesa Stato-Regione”, è soddisfatto Mauro Guerra, parlamentare uscente del Pd, dopo aver appreso la notizia che Regione Lombardia ha dato il via libera alla manifestazione di volontà d’intesa per la definizione del progetto esecutivo.
“Da notizie che ho, mi risulta che il Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti chiuderà il procedimento d’intesa quanto prima – continua Guerra –. Regione Lombardia ha fatto la sua parte, Anas ha già dato l’incarico per la progettazione esecutiva e conferma la possibilità di emettere il bando entro la fine di quest’anno. L’obiettivo è di aggiudicare e cantierare i lavori entro il 2019. Poi serviranno circa 5-6 anni per vedere l’opera finita”.
Guerra, sindaco di Tremezzina, ci tiene anche a ricordare l’iter della variante: “Il Governo Renzi, assieme al Parlamento, ha stanziato i primi 210 milioni di euro, inserendoli nel decreto Sblocca Italia e avviando così le procedure che hanno consentito di chiudere la progettazione definitiva. Come Comune abbiamo fatto un grande lavoro per recuperare il diniego della Sovrintendenza e presentare il progetto migliore possibile dal punto di vista dell’impatto ambientale. Adesso continueremo a spingere e lavorare per avviare e completare l’opera. Ringrazio il Ministro Del Rio che ha seguito sempre con grande impegno e determinazione la vicenda in Conferenza dei servizi e tutto il percorso”.
Plaude alla novità e all’impegno dei Governi di centrosinistra anche l’on. Chiara Braga, parlamentare del Pd: “Sono molto soddisfatta del risultato a cui siamo arrivati e per il quale con il collega Mauro Guerra ci siamo spesi molto in questi anni. È un segnale concreto di attenzione che il Governo ha avuto per il territorio comasco e per una richiesta che era ormai diventata più che urgente. Ora, proseguiamo nell’iter che, al saldo dei tempi tecnici, penso possa procedere senza intoppi”.

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica, Mobilità, Notizie da Como, Territorio | Taggato , , , , , | Lascia un commento