Incendi, Braga: “Opera di criminali, ma favoriti da siccità e cambiamento climatico”

incendio“Fiamme anche sulle montagne comasche, come a Varese e in Piemonte, che vedono lavorare ancora alacremente Vigili del Fuoco, volontari di Protezione civile, Forze dell’Ordine. E nella quasi totalità dei roghi a scatenare questi disastri sono atti criminali compiuti da persone senza scrupoli. Ma accanto a questo non bisogna dimenticare che la siccità che perdura da mesi, assieme a venti caldi dalle Alpi come il Föhn, creano purtroppo le condizioni ideali per il verificarsi di incendi”. Lo afferma Chiara Braga, deputata comasca del Partito democratico, commentando la situazione gravissima degli incendi che stanno colpendo vaste aree del Piemonte e della Lombardia.
“C’è quindi una sola strada per affrontare queste emergenze – conclude Braga -: in primis, perseguire i responsabili con pene molto severe, ma allo stesso tempo implementare con la massima priorità il Piano nazionale di adattamento al cambiamento climatico con misure di controllo e pulizia dei boschi, con uso razionale ed efficiente della risorsa idrica e riducendo infine le emissioni di anidride carbonica”.

Articolo scritto in Ambiente e agricoltura, Notizie dal Parlamento, Territorio e con i tag , , , , .



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>