Milano-Chiasso, Gaffuri: “Aumentano i disservizi, ma la Regione dov’è?”

trenordSoppressioni, ritardi, guasti e disservizi ormai costanti e a tutte le ore. È un vero e proprio bollettino di guerra il resoconto del Comitato dei pendolari sulla Milano-Chiasso. E non solo sui treni regionali, ma anche sui convogli del Tilo.
“Da alcune settimane, in particolare da quando è entrato in vigore l’orario estivo, la situazione su questa linea già problematica, è andata peggiorando notevolmente. La Regione non può continuare a chiudere gli occhi”, commenta, preoccupato, Luca Gaffuri, consigliere regionale del Pd, che ha presentato un’interrogazione alla Giunta regionale per chiedere all’assessore alla Mobilità se è a conoscenza dei disservizi segnalati nelle ultime settimane, se ha già contattato Trenord per avere chiarimenti e con quale esito, e se, infine, come si legge nel dispositivo, “intende sollecitare presso i gestori ferroviari o assumere in proprio azioni volte al miglioramento in termini di qualità, affidabilità e puntualità del servizio passeggeri; quali sono tali azioni e in che tempi sono previsti effetti percepibili”.
Gaffuri fa presente che “non è la prima volta che chiamiamo in causa l’assessore sulla Milano-Chiasso. Solo il mese scorso lo abbiamo interpellato in merito alle gravi situazioni di sicurezza che si sono verificate proprio su questa linea, ma ad oggi non abbiamo ricevuto ancora alcuna risposta. E i problemi continuano ad aumentare”.

Articolo scritto in Mobilità, Notizie dalla Regione, Territorio e con i tag , , , , , , .



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>