Edilizia scolastica, Gaffuri: “Grazie al nostro ordine del giorno, via libera a un piano di interventi da 14 milioni”

scuolaVia libera in Lombardia agli interventi per l’edilizia scolastica, grazie a un ordine del giorno, presentato dal Gruppo regionale del Pd, nell’ambito della discussione dell’assestamento di bilancio, in Consiglio regionale, approvato all’unanimità. L’atto impegna la Giunta regionale “ad aprire entro la fine del 2016 un bando rivolto agli enti locali per interventi dedicati all’edilizia scolastica che prevedano la messa in sicurezza, ristrutturazione, rinnovo di arredi e impiantistica degli immobili adibiti all’istruzione scolastica, nonché a interventi rivolti al miglioramento delle palestre esistenti; affinché tale bando preveda la dotazione finanziaria dell’intero importo giacente presso il Fondo Finlombarda dedicato all’edilizia scolastica (stimato intorno ai 14 milioni di euro); a garantire l’accesso al bando anche agli enti locali che non abbiano già presentato richiesta per fondi precedentemente destinati all’edilizia scolastica”. Inoltre, aggiunge Luca Gaffuri, consigliere regionale del Pd, “l’assessore al Bilancio Garavaglia ha chiesto di inserire anche un impegno rivolto alla Giunta per quel che riguarda la rimozione di eventuale amianto presente negli edifici scolastici”.

 

Soddisfatto, dunque, il Pd, considerato che “le condizioni degli edifici scolastici della Lombardia, molti dei quali necessitano da anni di interventi di manutenzione straordinaria e ordinaria, rischiano di impedire lo svolgimento delle lezioni e non garantire la sicurezza degli studenti – aggiunge Gaffuri –. E d’altra parte, nell’ultima seduta di Commissione Istruzione è stata dichiarata una disponibilità di circa 14 milioni di euro, inizialmente destinati all’edilizia scolastica e attualmente giacenti presso il Fondo di Finlombarda, il cui utilizzo non è ancora stato definito. Non c’era perciò motivo di rinviare un piano di intervento che è oltre modo urgente”.

Articolo scritto in Scuola e con i tag , .



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>