Paratie e lungolago di Como. Gaffuri e Fanetti: “Lucini ha lavorato bene. Non è stato il centro sinistra a volere le paratie”"

SCHEDA 4 - LAGO DI COMOIeri (lunedì 11 gennaio) è stata una giornata intensa per il sindaco di Como, Mario Lucini, il cui operato riguardo la questione delle paratie è difeso “a spada tratta” dal segretario cittadino del Pd di Como, Stefano Fanetti: «Dispiace dal punto di vista umano, ma il sindaco è persona perbene e ne uscirà senza macchie. Non molliamo, dobbiamo studiare insieme cosa fare e il partito darà il massimo sostegno. Lucini si è preso la responsabilità di decidere e non l’ha fatto da solo, bensì con i tecnici comunali e la Regione. Con il senno di poi sono bravi tutti a dire cosa avrebbe dovuto fare. Ora la vicenda si complica, ma non è stato certo il centrosinistra a volere le paratie».

«Sull’operato di Lucini metto la mano sul fuoco – dice Luca
Gaffuri, consigliere regionale del Pd -. Ho
piena fiducia nei magistrati, la loro azione mi sembra un
atto dovuto, conseguenza della relazione dell’Anac».

Articolo scritto in Notizie da Como e con i tag , , , .



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>